in

aggiornato, pagherò davvero meno tasse?

Contachilometri 2022: aggiornato, pago davvero meno tasse?

SCALA CHILOMETRI 2022 Con l’aumento della scala chilometrica del 10% potresti risparmiare sulla tua dichiarazione dei redditi. Soprattutto grazie al regime dei costi realistico.

[Mis à jour le 12 mai 2022 à 08h12] Hai deciso di scegliere il costo reale per dichiarare i costi chilometrici sul tuo dichiarazioni dei redditi Quest’anno ? Se tutte le tue spese professionali superano il tetto di 12.828 euro per il rimborso forfettario, è una buona scelta! Infatti, con la rivalutazione dell’indennità di chilometraggio del 10%, alcuni motociclisti pesanti dovrebbero effettivamente pagare meno tasse nel 2022! Con i prezzi del carburante in aumento in Francia, questa innovazione nella dichiarazione dei redditi quest’anno dovrebbe consentire ad alcuni contribuenti di fare dei bei risparmi. Tieni presente che i costi che rientrano nell’indennità chilometrica variano. Tiene conto dell’ammortamento del veicolo, dei costi di acquisto di caschi e protezioni, dei costi di riparazione e manutenzione, dei costi dei pneumatici, dei consumi di carburante e dei premi assicurativi.

Prendi l’esempio del SUV più venduto in Francia nel 2021, il Peugeot 2008† Per un modello la cui potenza fiscale è uguale a 5 CVquesta è la cifra che guadagnerai nel 2022 con la rivalutazione della scala chilometrica: Stai viaggiando 4.000 chilometri all’anno con questo veicolo 5 CV† Il calcolo dell’indennità chilometrica è il seguente: 4.000 x 0,575 = $ 2.300† L’importo che devi detrarre dalla tua dichiarazione dei redditi.

  • Indennità chilometrica nel 2021: € 2.192
  • Indennità chilometrica nel 2022: € 2.300

In altre parole, con la rivalutazione della scala chilometrica si risparmia 108 euro per mezzo di dichiarazioni dei redditi nel 2022 secondo i criteri di cui sopra rispetto allo scorso anno. In media, questo profitto è 150 euro, e può anche volare via a distanze maggiori. Si prega di fare riferimento alle diverse scale nel nostro articolo (sotto) per importi completi e dettagli.

L’indennità chilometrica viene calcolata in base alla distanza percorsa tra la tua abitazione e il tuo posto di lavoro, ma anche in base alla capacità fiscale del tuo veicolo, dato che trovi facilmente sulla tua carta di circolazione. Di seguito è la scala che si applica alle auto con due esempi?

  • Hai un veicolo con una capacità fiscale di 4CV e percorri 15.000 chilometri all’anno come parte del tuo lavoro. Il calcolo dell’indennità chilometrica in questo caso è il seguente: 15.000 (la distanza) x 0,323: 4.845 euro. Inoltre è previsto un bonus di 1.262 euro, quindi un totale di 6.107 euro da detrarre dal reddito 2021 in dichiarazione dei redditi.
  • Hai un veicolo con una capacità fiscale di 5CV e percorri 20.000 chilometri all’anno come parte del tuo lavoro. Quindi devi applicare il seguente calcolo: 20.000 x 0,405 (scala applicabile) = 8.100 8.100 euro di detrazione chilometrica saranno detratti dalla tua dichiarazione dei redditi.

Questa scala 2022 servirà anche come: riferimento per la determinazione dell’importo delle indennità chilometriche forfettarie pagati dai datori di lavoro ai propri dipendenti quando utilizzano il proprio veicolo personale per viaggi di lavoro. Queste indennità sono esenti da contributi previdenziali eimposta sul redditosenza documenti giustificativi specifici, entro il limite del contachilometri.

Questo accorgimento più tecnico, che si ripercuoterà sul livello dell’imposta sul reddito dei beneficiari di questo nuovo aiuto, riguarderà infatti solo i contribuenti che viaggiano molto nel corso del loro rapporto di lavoro e che utilizzano la dichiarazione dei redditi per presentare domanda. i loro costo reale† Secondo il governo, 2,5 milioni di famiglie fiscali lo fanno ogni anno† Per quale profitto? Media 150 euro su ogni dichiarazioni dei redditi† Con l’introduzione di questo nuovo sistema, le famiglie interessate rinunciano automaticamente alla detrazione forfettaria del 10% introdotta dall’Agenzia delle Entrate per le altre famiglie fiscali. Occorre quindi calcolare se questa scelta radicale sia davvero vincente. Un calcolo che il infermieri liberali valore aiuto domesticodirettamente interessati da questo nuovo sistema.

Le spese di viaggio che vengono prese in considerazione nella tabella dell’indennità chilometrica si riferiscono al trasporto da casa al luogo di lavoro, agli spostamenti professionali durante l’orario di lavoro, al trasferimento o alla doppia residenza. La scala è calcolata in base alla potenza e al chilometraggio del veicolo. Include l’ammortamento del veicolo, i costi di riparazione e manutenzione, i costi dei pneumatici, il consumo di carburante e i premi assicurativi.

Alla luce delle critiche di alcuni deiopposizione Considerando il dispositivo troppo limitato di fronte all’aumento dei prezzi, Jean Castex ha assicurato che questa rivalutazione avrà un effetto reale e avrà un effetto valanga. “Questa rivalutazione vuole anche servire da riferimento e quindi potenzialmente incidere sui benefici chilometrici corrisposti direttamente dai datori di lavoro ai propri dipendenti che utilizzano il proprio veicolo personale”, ha sottolineato il presidente del Consiglio, sottolineando qualsiasi riduzione dell’IVA sui carburanti.

La scala chilometrica si applica ai contribuenti stipendiati che vengono al lavoro in auto, moto, scooter o motorino e decidono di detrarre i loro costo reale nella loro dichiarazione dei redditi. Puoi quindi detrarre questi costi effettivi corrispondenti al tuo viaggio sulla tua dichiarazione dei redditi. Ricordiamo: optando per i costi effettivi rinunci al rimborso forfettario del 10%. La scala consente di determinare l’importo delle spese chilometriche che devono essere riportate in dichiarazione dei redditi. Viene determinato in base alla potenza del veicolo, ma anche al numero di chilometri percorsi nell’ultimo anno. I costi dichiarati devono essere attestati da documenti giustificativi (fatture per riparazioni, acquisto di pneumatici, ecc.)

Questa scala di chilometraggio viene utilizzata per valutare il costo dell’utilizzo di un veicolo per chiunque sia soggetto all’imposta sul reddito. Questa scala tiene conto dei costi di assicurazione, carburante, pneumatici, eventuali riparazioni, ecc. Al contrario, questa scala non tiene conto delle bollette dei pedaggi, dei costi di parcheggio e degli interessi di prestito associati all’acquisto del veicolo. I costi effettivi devono essere indicati nella casella 1 AK della dichiarazione dei redditi

Assicurati che l’importo totale delle tue spese professionali sia superiore all’importo della detrazione fissa del 10%. Per fare ciò, conserva con cura ogni fattura o nota spese al fine di giustificare tali spese. Devono corrispondere alla tua attività professionale ed essere necessari per questo.

La scala chilometrica rivalutata si applicherà nell’ambito della prossima campagna di dichiarazione dei redditi soggetto all’imposta sul reddito per l’anno 2021 che inizia da aprile 2022† Il governo prevede di introdurre l’indicizzazione automatica della scala del chilometraggio a partire dal 2023 per riflettere meglio l’evoluzione del costo di proprietà di un veicolo, in particolare i costi del carburante.

Ricorda che queste scale sono calcolate in base alla potenza e al chilometraggio del veicolo. In particolare, tengono conto dell’ammortamento del veicolo, dei costi di riparazione e manutenzione, dei costi dei pneumatici, del consumo di carburante e dei premi assicurativi. È possibile aggiungere interessi di prestito in caso di acquisto di un veicolo a credito, pedaggi e spese di parcheggio. Tali spese di trasferta si riferiscono principalmente al trasporto da casa al luogo di lavoro e al trasporto durante l’orario di lavoro.

Dal 2021 l’importo delle spese di viaggio calcolato sulla base di queste tabelle è stato aumentato del 20% per i veicoli elettrici

Di seguito troverai il contachilometri che si applica alle auto per l’anno 2022:

potere amministrativo fino a 5000 km da 5.001 a 20.000 km più di 20.000 km
Fino a 3 CV d (= distanza percorsa) x 0,502 (dx 0,3) + 1007 euro dx 0,35
4CV dx 0,575 (dx 0,323) + € 1.262 dx 0,387
5 CV dx 0,603 (dx 0,339) + 1.320 € dx 0,405
6 CV dx 0,631 (dx 0,335) + 1.382 € dx 0,425
da 7CV dx 0,661 (dx 0,374) + 1.435 € dx 0,446
* d = distanza percorsa

Nota bene: se il contribuente ha un’auto elettrica, beneficia di una maggiorazione del 20% sulle spese di viaggio che può detrarre. Un primo.

Ecco la scala chilometrica 2022 corrispondente agli scooter e due rosse fino a 50cm3:

fino a 3000 km da 3.001 a 6.000 km più di 6.000 km
dx 0,299 (dx 0,07)+458 euro dx 0,162
* d = distanza percorsa
potere amministrativo Fino a 3000 km Da 3.001 a 6.000 km Più di 6.000 km
1 o 2 HP d*0,375 (d * 0,094) + 845 d*0,234
3.4.5 HP d*0,444 (d * 0,071) + 1099 d*0,261
più di 5 cv d*0,575 (d * 0,068) + 1502 d*0,325

Nota bene: per quanto riguarda le auto, i contribuenti che guidano uno scooter o una moto elettrica beneficiano di una maggiorazione del 20% detrarre le spese di viaggio dal proprio reddito.

Per calcolare i costi del tuo chilometraggio per scoprire se sei idoneo per lo scaling del 10%, utilizza il simulatore impostato sul portale del sito. impts.gouv.fr

Ricorda che i risparmi di cui beneficeranno i potenziali beneficiari non sono solo i costi del carburante, ma tutti i costi sostenuti utilizzando un veicolo per scopi professionali

  • deprezzamento del veicolo
  • Costi di acquisto per caschi e protezioni
  • Costi di riparazione e manutenzione
  • costo delle gomme
  • Consumo di carburante
  • Premi assicurativi

La scala chilometrica rivalutata si applicherà nell’ambito della prossima campagna di conto economico soggetto all’imposta sul reddito per l’anno 2021 che inizia diaprile 2022

Google I/O 2022: il futuro di Google è attraverso un tablet e Google Glass V2

Mario + The Rabbids 2, Avatar, Skull & Bones… Buone notizie per i progetti Ubisoft!