in

approfittano della caduta della regina

Bitcoin (BTC)


Dopo aver oscillato tra $ 35.000 e $ 48.000 per l’anno finora, il prezzo della valuta digitale si è spostato verso sud e con forza. In un mese e mezzo bitcoin ha perso il 30% della sua capitalizzazione, portando con sé l’intero mercato delle criptovalute. Non succedeva dal 2014, BTC era in sei settimane consecutive di declino, lasciando la regina delle criptovalute a poco a poco meno speranze per una duratura ripresa rialzista. Questi movimenti si riflettono nel comportamento degli investitori sulla rete? Verso Bitcoin.

Presa di profitto in calo

Prendere profitti su bitcoin (media di sette giorni)
Fonte: Glassnode

La presa di profitto è relativamente bassa rispetto a quanto visto in passato. Mentre potremmo vedere picchi giornalieri di oltre $ 2 miliardi di prese di profitto, attualmente siamo al di sotto della soglia di $ 500 milioni. Ciò suggerisce che gli investitori che hanno acquistato bitcoin al di sotto del suo prezzo attuale ($ 33.500) non stanno attualmente realizzando profitti a questi livelli. Ma potrebbe anche suggerire che gran parte dei guadagni sono già stati realizzati sui precedenti picchi di prezzo dei bitcoin all’inizio e alla fine dell’anno scorso. Che ne dici di vendere in perdita?

Le vendite in perdita stanno riprendendo.

Vendere in perdita su Bitcoin (media di sette giorni)

Fonte: Glassnode


Contrariamente al grafico precedente, il calo delle vendite ha registrato una tendenza al rialzo dall’inizio di aprile. Se osserviamo il grafico sopra, vediamo che siamo in media a un livello abbastanza alto. Inoltre, le vendite in perdita dominano le prese di profitto, facendo evaporare quasi $ 750 milioni al giorno (rispetto a meno di $ 500 milioni per le prese di profitto). Questa situazione suggerisce una certa sfiducia e stanchezza nei confronti dei giocatori che si sono posizionati a livelli di prezzo più alti rispetto al prezzo attuale. Ma anche i bitcoin che ancora circolano in rete finiscono a livelli oscuri.

Percentuale di bitcoin in profitto sulla rete

Percentuale di bitcoin in profitto sulla rete bitcoin
Fonte: Glassnode

Circa il 60% di tutti i bitcoin realizza un profitto al livello attuale. L’ultima volta che si è verificato questo fenomeno è stato nel 2020, subito dopo il crollo del Covid. Un bitcoin all’epoca equivaleva a poco più di $ 7.000. Siamo nella stessa fase, ma con bitcoin che si aggira intorno ai 33.500 dollari. Questa situazione riflette il numero incredibilmente elevato di bitcoin ottenuti tra il crash del covid e oggi. Logicamente, se il 60% dei bitcoin realizza un profitto, il 40% è una perdita. Dei 19 milioni di bitcoin in circolazione, ci sono attualmente 11.400.000 bitcoin in profitto e 7.600.000 in perdita. Ma chi trae vantaggio dalla situazione? Diamo un’occhiata al comportamento degli indirizzi che hanno più di 1000 BTC nei loro portafogli.

Il denaro intelligente punti con la punta del naso

Numero di indirizzi con almeno 1000 BTC nel portafoglio
Fonte: Glassnode

Dopo un lungo e lento calo del numero di indirizzi in possesso di bitcoin dall’inizio del 2021, le ultime settimane hanno visto un altro forte aumento del numero di indirizzi di almeno 1.000 BTC (al prezzo attuale l’equivalente di 33 milioni di dollari). Saliamo le classifiche per vedere se gli indirizzi con almeno 10.000 BTC (attualmente al prezzo di 335 milioni di dollari) mostrano la stessa tendenza.

Il ritorno di balene (balene)

Numero di indirizzi con almeno 10.000 BTC
Fonte: Glassnode

Anche qui gli indirizzi sono aumentati di almeno 10.000 BTC nelle ultime settimane. Questo fenomeno riflette un accumulo dell’offerta di bitcoin “smart money” sfruttando i prezzi bassi durante le vendite di panico dei giovani speculatori. In definitiva, vediamo un comportamento familiare della finanza tradizionale. Durante i periodi di euforia rialzista, gli investitori con una profonda esperienza e una solida conoscenza del mercato traggono profitto dai picchi di prezzo, mentre i giovani speculatori affollano la porta per monetizzare la frenesia rialzista delle criptovalute. Durante i periodi di capitolazione, i veterani in preda al panico acquistano bitcoin dagli speculatori, rimettendo i loro BTC persi nelle mani di “denaro intelligente”.

Probabilmente ti stai dicendo che basta semplicemente seguire i movimenti degli anziani imitando le loro azioni. Tuttavia, i demoni dell’avidità e FOMO (Fear Of Missing Out) svegliano gli investitori mentre i mercati salgono.

Prima di concludere, diamo un’occhiata al “Fear and Greed Index Crypto”, che rappresenta l’indice di paura e avidità nel mercato delle criptovalute.

prevale la paura

Cripto dell’indice di paura e avidità
Fonte: Alternative.me

Nel grafico sopra, l’ascissa mostra la storia dell’indice su quattro anni e l’ordinata mostra i valori da 0 a 100 dell’indice. 100 è considerato avidità estrema (valori vicini a 100 coincidono relativamente bene con rialzi dei prezzi bitcoin o forti rialzi rialzisti) e 0 come paura estrema (valori vicini a 0 coincidono relativamente bene con cali di prezzo bitcoin o forti cali). È chiaro che oggi per la maggior parte gli operatori del mercato si trovano in fasi di estrema paura. E come abbiamo visto prima, alcuni approfittano di questa situazione.

Per comprendere meglio questo indice di paura e avidità, ho scritto un articolo che lo analizza da ogni angolazione. Per scoprirlo, clicca sul seguente link: bitcoin si destreggia con le nostre emozioni

In definitiva, la vendita in perdita attualmente domina la presa di profitto. Le sei settimane consecutive di declino stanno giocando sul morale degli investitori in criptovalute sullo sfondo di un contesto politico ed economico altamente teso. In questa situazione, alcuni investitori sembrano rimettere i loro bitcoin sul mercato mentre altri ne stanno approfittando. Un aumento del numero di indirizzi con molti bitcoin non indica che si sia trovato un minimo nel mercato. Piuttosto, questo indica che dai prezzi correnti il denaro intelligente BTC sta ricominciando ad accumularsi, forse visto che bitcoin inizia a essere sottovalutato. Ma i prezzi potrebbero continuare a scendere e questi vecchi investitori probabilmente continueranno ad accumularsi mentre gli speculatori capitoleranno. A presto per fare un inventario del comportamento degli attori sulla rete Bitcoin.

BMW sacrifica Android Auto e CarPlay a causa della carenza di semiconduttori

le 5 offerte FOIL che terminano questo lunedì sera