in

Aumento in vista nell’Eurozona, Londra dovrebbe ritirarsi – 05/03/2022 alle 08:46

AUMENTANO LE BORSE DI STUDIO EUROPEE

AUMENTANO LE BORSE DI STUDIO EUROPEE

di Marc Angran

PARIGI (Reuters) – Si prevede che i principali mercati azionari della zona euro aumenteranno martedì dopo la chiusura positiva di Wall Street, il che potrebbe consentire loro di recuperare parte del terreno perso il giorno prima. Anche in attesa di decisioni, la Federal Reserve rischia di limitare la sua assunzione di rischi fino al loro annuncio mercoledì.

I contratti future sugli indici suggeriscono un aumento dello 0,49% per il CAC 40 a Parigi, dello 0,91% per il Dax di Francoforte e dell’1,01% per l’EuroStoxx 50, mentre a Londra, dove i mercati sono stati chiusi lunedì, il FTSE 100 dovrebbe scendere 0,84%.

Il FOMC, il comitato di politica monetaria della Fed, dovrebbe iniziare le sue deliberazioni alle 14:00 GMT; i mercati stanno ancora addebitando un aumento di mezzo punto dell’obiettivo del tasso sui fondi federali (“fed fund”) dopo l’aumento di un quarto di punto deciso a marzo. Ma il vero problema con gli annunci di mercoledì sarà il discorso che la banca centrale e il suo presidente, Jerome Powell, terranno sul ritmo dei prossimi rialzi dei tassi e sul calo del suo bilancio.

Come preludio a questo importante rally per tutti i mercati, la Banca centrale australiana ha annunciato un aumento di 25 punti base del suo tasso chiave allo 0,35%, il suo primo aumento in più di un decennio, e ha lasciato intendere che avrebbe continuato il suo slancio nei mesi. venire.

In Europa, la prossima sessione sarà principalmente dominata dal rilascio dei risultati, a cominciare da quello di BNP Paribas, la più grande banca quotata in Europa, il cui utile netto è cresciuto del 19,2% in un anno su base trimestrale. Da parte sua, la compagnia petrolifera BP ha pubblicato il suo miglior profitto trimestrale attuale in più di un decennio, ma ha anche annunciato addebiti straordinari per 24 miliardi di dollari in relazione alla sua partenza dalla Russia.

All’ordine del giorno ci sono anche le versioni trimestrali di Pfizer negli Stati Uniti.

A WALL STREET

La borsa di New York ha chiuso in rialzo lunedì dopo una sessione yo-yo tra la ripresa dal pesante calo di venerdì e gli investitori cauti in vista della riunione di questa settimana della Federal Reserve che dovrebbero decidere un’ulteriore stretta monetaria per contenere l’inflazione.

L’indice Dow Jones ha guadagnato lo 0,26% o 84,29 punti a 33.061,5, lo Standard & Poor’s 500 ha guadagnato 23,46 punti (+0,57%) a 4.155,39 e il Nasdaq Composite è salito di 201,38 punti (+1,63%) a 12.536,02.

Twitter (+0,3%) è cresciuto dopo che Reuters ha riferito che Elon Musk avrebbe cercato investitori per finanziare la sua acquisizione del social network.

Amazon, che venerdì è sceso del 14% dopo i risultati e le previsioni deludenti, ha chiuso in positivo (+0,17%) dopo aver perso quasi il 3% nella sessione, al livello più basso in quasi due anni.

I futures sui principali indici suggeriscono un’apertura leggermente più alta per ora.

IN ASIA

I mercati sono chiusi in Giappone e Cina continentale poiché il giorno è un giorno festivo in entrambi i paesi.

A Hong Kong, l’indice Hang Seng, che era sceso all’inizio della seduta, è ora in rialzo dello 0,12%. Alibaba crolla dello 0,59% dopo essere crollato fino al 9% in risposta a una notizia sull’arresto di un uomo soprannominato “Ma” poiché le azioni hanno solo attenuato le perdite dopo che l’articolo è stato modificato per chiarire che l’individuo non era il fondatore del gruppo .

HSBC guadagna l’1,65% dopo aver riferito che il suo maggiore azionista, l’assicuratore Ping An, vuole iniziare a pensare a una possibile divisione.

TASSI DI CAMBIO

Il dollaro ha perso terreno rispetto alle altre principali valute (-0,16%) ma è rimasto vicino ai massimi recenti negli ultimi 20 anni prima dell’inizio della riunione di due giorni della Fed.

L’euro sta fluttuando intorno alla soglia di 1,05 dollari.

Sul mercato obbligazionario statunitense, i rendimenti dei Treasury a 10 anni hanno raggiunto il 3% lunedì per la prima volta da dicembre 2018.

I rendimenti europei sono leggermente aumentati nelle prime contrattazioni, raggiungendo lo 0,97% per il Bund tedesco a 10 anni e l’1,491% per l’OAT francese della stessa scadenza.

IL PETROLIO

In rialzo all’inizio della giornata, il mercato petrolifero è ora praticamente stabile, nonostante la prospettiva di un accordo tra gli Stati membri dell’Unione Europea per inasprire le sanzioni contro la Russia, anche sul lato energetico.

Il Brent è sceso dello 0,08% a $ 107,49 al barile e il light crude statunitense (West Texas Intermediate, WTI) dello 0,07% a $ 105,10.

METALLO

I prezzi del rame e dell’alluminio a Londra sono scesi ai minimi di tre mesi, il proseguimento delle restrizioni sanitarie in Cina e la prospettiva di un altro aumento dei tassi negli Stati Uniti hanno alimentato i timori sulla domanda.

Il prezzo a termine del rame è sceso a 9.546 dollari per tonnellata, il livello più basso dal 31 gennaio, e quello dell’alluminio a 3.008 dollari, il livello più basso dal 3 febbraio.

(Scritto da Marc Angrand)

ecco il gioco più avvincente di tutti i tempi secondo questo nuovo studio

Importante, il Cremlino conferma la sua intenzione di sostenere il rublo con l’oro!» Editoriale di Charles SANNAT