in

BMW Serie 2 Active Tourer 18d (2022): il minivan diesel non è morto

In breve
Monovolume compatto
seconda generazione
Da € 36.400

Lanciare un minivan in mezzo a un’ondata di SUV? Era la scommessa rischiosa di BMW nel 2014 con la Serie 2 Active Tourer. E nonostante la mancanza di amore da parte dei clienti per le carrozzerie MPV, l’azienda bavarese sembra avere ragione con oltre 400.000 unità vendute in tutto il mondo. Un successo che BMW vuole continuare con questa seconda generazione, ma solo in un telaio corto. Scompare dal catalogo la versione lunga “Grand Tourer”.

Nuovo Tourer attivo della serie 2 conserva la sua silhouette elegante da minivan con un’altezza libera misurata. Le dimensioni sono molto vicine alla generazione precedente. La lunghezza è stata aumentata a 4,39 m (+3 cm) mentre il passo non si muove (2,67 m). BMW ha voluto conferirgli un aspetto leggermente più “crossover”, soprattutto con l’arrivo di una grande calandra come sul resto della gamma e di fari raffinati. Anche la parte posteriore si evolve con luci integrate molto migliori rispetto a prima. È possibile esaltare l’aspetto sportivo optando per la finitura M sport, che veste il minivan con un body kit M Sport, cerchi da 18 pollici e una specifica colorazione “Alpinweiss”.

Questa seconda generazione riprende la grande griglia BMW, proprio come il resto della gamma.
Questa seconda generazione riprende la grande griglia BMW, proprio come il resto della gamma.
I fanali posteriori sono più sottili e si adattano meglio al portellone.
I fanali posteriori sono più sottili e si adattano meglio al portellone.

L’interno sta subendo una ristrutturazione molto più grande. Questo si traduce nell’introduzione di un doppio pannello digitale, leggermente curvo verso il guidatore, composto da strumenti da 10,25 pollici completamente configurabili che possono essere assistiti da un display head-up e da uno schermo multimediale da 10,7 pollici, che finalmente si può sentire. Quest’ultimo beneficia della connettività Android e Carplay e di un assistente personale “Alexa”.

Questo nuovo dispositivo porta alla scomparsa di molti pulsanti, incluso il volante i-Drive che è presente dai primi anni 2000. La regolazione della temperatura e della ventilazione ora richiede il passaggio attraverso questo tablet. Tuttavia, la BMW ha implementato una scorciatoia per un facile accesso. L’altra grande novità è l’apparizione di una consolle fluttuante tra i due sedili anteriori. Esteticamente molto gradevole ma poco pratica. Il bracciolo ribaltabile ospita un piccolo vano portaoggetti e per sfruttare l’ampio vano portaoggetti sottostante è necessario girarsi.

Ristrutturazione totale dell'abitacolo con l'arrivo di due schermi digitali.  La presentazione di questa alta finitura
Ristrutturazione totale dell’abitacolo con l’arrivo di due schermi digitali. La presentazione di questa alta finitura “Luxury” è all’altezza del suo nome.
Fa il suo arrivo anche un bracciolo fluttuante con le sue qualità e i suoi difetti.
Fa il suo arrivo anche un bracciolo fluttuante con le sue qualità e i suoi difetti.
Ecco un supporto verticale per uno smartphone dotato di caricatore induttivo.
Ecco un supporto verticale per uno smartphone dotato di caricatore induttivo.

BMW ha utilizzato questa nuova console mobile per posizionare il pulsante di avvio lì. È un’abitudine da prendere, perché dopo una settimana al volante della Tourer Series 2 Active, stavamo ancora cercando il pulsante Start. Di fronte a questa consolle c’è un doppio portabicchieri (senza molle per lattine “sottili”) e un porta smartphone verticale dotato di caricatore induttivo e completato da due porte USB-C vicine. L’idea è geniale.

I materiali e la lavorazione sono conformi alla reputazione del marchio e ai prezzi praticati. Vale a dire eccellente. La nostra versione di prova nell’alta finitura “Luxury”, venduta a € 38.500, era dotata di interni in “pelle piena” di eccellente qualità. La versione base, denominata “Active Tourer”, fatturata a € 36.400 con questo motore, è già molto ben equipaggiata. Tra le tante opzioni disponibili a catalogo, segnaliamo il sound pack Harmann Kardon e il suo 12HP (810€). Esteticamente gradevole con le sue griglie in alluminio, questo sistema audio offre una profondità dei bassi che delizierà gli amanti della musica.

Il pulsante home migra sul nuovo bracciolo flottante, una posizione innaturale.
Il pulsante home migra sul nuovo bracciolo flottante, una posizione innaturale.
Il sistema audio Harman/Kardon opzionale per € 810 offre un'ottima qualità del suono.
Il sistema audio Harman/Kardon opzionale per € 810 offre un’ottima qualità del suono.

Come un buon minivan, la Serie 2 ActiveTourer offre più modularità di un SUV. L’offerta base consiste in un sedile posteriore ribaltabile secondo lo schema 40/20/40 con schienali regolabili. Purtroppo, per sfruttare i sedili posteriori scorrevoli (più di 14 cm), è necessario sottoscrivere un pacchetto troppo caro (Evasion: 2.050 €). Il sedile posteriore offre spazio sufficiente per due adulti. Il sedile centrale servirà da riparazione, poiché è stretto e lo spazio ai piedi è occupato dal tunnel di trasmissione. Il volume di carico è identico alla generazione precedente. In altre parole, nella media della categoria con base da 470 litri. Può essere ampliato a 1.455 litri con tutti i sedili ripiegati.

Installare un motore diesel in un’auto di famiglia sembrava logico negli anni 2000. Oggi questa offerta è considerata un’eresia perché nel prossimo futuro, la cui scadenza è arbitraria a seconda della zona, veicoli classificati come Crit’air 2 (in altre parole, tutti veicoli con moderni motori diesel) sono banditi dalle EPZ (Low Emission Zones). Per Parigi la data è stata fissata al 1 gennaio 2024.

Due adulti possono viaggiare bene nella parte posteriore.  Si prega di notare che il sedile a panca scorrevole è opzionale in un pacchetto molto costoso.
Due adulti possono viaggiare bene nella parte posteriore. Si prega di notare che il sedile a panca scorrevole è opzionale in un pacchetto molto costoso.
Con 470 litri di base e un pavimento modulare, il bagagliaio si colloca nella media della categoria.
Con 470 litri di base e un pavimento modulare, il bagagliaio si colloca nella media della categoria.

Tuttavia, senza scusarsi con il diesel, questo motore ha ancora molti vantaggi. Soprattutto se è stato progettato da BMW† Uno dei migliori costruttori di motori al mondo. Emette poca CO2 (massimo 134 g CO2/km, ovvero una multa fino a 190 € nel 2022) e consuma davvero pochissimo! Durante il nostro test di 500 km, abbiamo registrato una media di 5,4 l/100 km su percorso misto, senza mai praticare la guida ecologica (è disponibile una modalità Eco). Un punteggio eccellente che distribuisce le tue visite alla pompa e garantisce un’autonomia di quasi 900 km con il pieno (45 litri).

Questo 4 cilindri, l’unico attualmente a catalogo (i motori a benzina sono dotati di 3 cilindri), sviluppa 150 CV e una coppia massima di 360 Nm, è privo di ibridazione leggera ed è associato esclusivamente ad un cambio doppia frizione a 7 rapporti . Quest’ultimo ha una modalità “L” per il basso che aumenta l’efficienza del freno motore e consente un’accelerazione più rapida. Si noti che questa modalità è disponibile solo con il cambio automatico senza paddle. Se il cliente ordina un’auto con paddle, questa modalità sarà sostituita da una modalità “S” (con leggi sui turni più brevi).

Questa versione 18d offre consumi estremamente bassi.  Abbiamo registrato una media di 5,4 l/100 km.
Questa versione 18d offre consumi estremamente bassi. Abbiamo registrato una media di 5,4 l/100 km.

La Serie 2 Active Tourer sfrutta l’elevata coppia per compensare il suo peso elevato, che sfiora i 1.600 kg. L’accelerazione è veloce e i pickup sono solidi, quindi è a suo agio in tutte le situazioni. È a velocità costante in autostrada che si nota l’appetito del passero, che è di circa 5,1 l/100 km. In città, questo 4 cilindri è logicamente meno flessibile della sua controparte a benzina, ma sa essere discreto.

Il telaio rimane nello spirito della prima generazione. È stato pesantemente messo a punto per enfatizzare le sue qualità dinamiche. I movimenti del corpo sono perfettamente controllati e lo sterzo costante è reattivo e preciso. Il minivan BMW offre quindi una maneggevolezza superiore alla maggior parte dei SUV compatti. Attenzione però alle dimensioni dei cerchi scelti, che influiranno sul livello di comfort, soprattutto alle basse velocità dove la più piccola imperfezione andrà a pregiudicare l’abitacolo. Infine il pedale del freno, davvero troppo duro per i nostri gusti, penalizza la guida in città e soprattutto negli ingorghi.

Risultati Euromillions FDJ venerdì prossimo 15 aprile 2022: estrazione My Million (gratuita)

Mercato | Mercato Mercato – ASSE: Confermato più che mai il trend per la cessione di ASSE!