in

Bonus controllo energetico Francia 2022! sei uno dei beneficiari?

Quasi sei milioni di francesi riceveranno presto i loro assegni energetici. Sono stati spediti dalla fine di marzo.

Controllo energetico: che cos’è? I controlli energetici sono progettati per aiutarti a pagare i seguenti costi:

Controllo della quantità di energia

Bollette energetiche e acquisti di carburante.
Spese energetiche incluse nell’affitto
Alcuni costi di lavoro o energetici per la tua casa

Una volta ricevuto, puoi usarlo per pagare le bollette dell’acqua, gas o carburante.

Se vivi in ​​un istituto (es. EHPAD o casa), il Controllo può essere utilizzato per aiutare a pagare i costi legati all’energia. Può essere utilizzato anche per pagare utenze, lavori o ristrutturazioni.

Il persone chi beneficia di tale sostegno ha un reddito inferiore a 10.800 euro per unità di consumo (PU). Il buono ha un valore minimo di 48€ e può arrivare fino a 277€.

Si prega di notare che non è necessario intraprendere alcuna azione per usufruire del voucher energetico. È la stessa autorità fiscale che redige l’elenco degli aventi diritto. Quest’ultimo invia questo elenco all’Ufficio servizi e pagamenti (ASP), che quindi invia gli assegni.

Puoi utilizzare il tuo assegno energetico per pagare il tuo fornitore di energia. Può essere combinato con il dispositivo MyPrimeRenov† Inoltre, non devi aspettare la prossima bolletta per utilizzare il controllo energetico.

Devi solo pagare in linea tramite sito web impegnato nel servizio inserendo il tuo riferimento cliente, numero di controllo e codice scratch. Puoi anche inviare l’assegno al tuo fornitore. In tal caso, non dimenticare di allegare una fattura recente o un documento con i riferimenti dei tuoi clienti.

Ricevi il tuo controllo energetico

Puoi anche contattare il tuo fornitore e chiedergli di detrarre l’importo del tuo assegno energetico direttamente dalla tua prossima bolletta. Per fare ciò, spunta la casella rossa sul tuo controllo energetico e invialo per posta. Puoi farlo anche attraverso il sito dedicato ai controlli energetici.

Una volta completato questo processo, non sarà più necessario farlo su questo contratto fintanto che avrai diritto all’assegno.

Il controllo energetico è valido per un anno. Ciò significa che hai tempo fino al 31 marzo 2023 per utilizzare quello che hai ricevuto quest’anno. In caso di dubbio, verificare la data di validità sull’assegno. Si prega di notare che se l’importo dell’assegno è maggiore dell’importo della fattura, la differenza verrà detratta dalla fattura successiva.

Chi è il prossimo ?

invio i controlli saranno effettuati gradualmente nel mese di aprileQuesti sono i servizi interessati per la settimana dal 19 al 22 aprile 2022

Come indicato nel calendario ufficiale, questa settimana saranno serviti 22 dipartimenti. Questi sono Calvados (14), Charente (16), Charente Marittima (17), Cher (18), Corrèze (19), Côtes-d’Armor (22), Creuse (23), Finistère (29), Gers (32). C’è anche Ille-et-Vilaine (35), Indre (36), Indre-et-Loire (37), Loiret (45), Loire-Atlantique (44), Maine-et-Loire (49), Manche (50 ), Mayenne (53), Morbihan (56), Sarthe (72), Vandea (85), Vienne (86) e Haute-Vienne (87).

Controllo energetico

Alcuni dipartimenti hanno deciso di ripartire l’invio di assegni energetici su più settimane. Bas-Rhin (67) ed Eure-et-Loir (28) sono alla loro terza settimana di trasmissione. Sono al loro quarto tour sull’Isola della Bellezza. Naturalmente, nessun assegno verrà consegnato il 18 aprile, poiché il lunedì di Pasqua è un giorno festivo. Saranno quindi inviati da martedì 19 aprile a venerdì 22 aprile. 2022

Julian Alaphilippe, l’ombra del dubbio? “Rimane il favorito” della Vallonia Vlèche secondo Steve Chainel

Tre squadre di F1 mettono in dubbio la legalità di Haas