in

C nell’aria – Ucraina, Cina: streaming allerta inflazione – Replay France 5

Dopo un rimbalzo nel 2021, l’orizzonte si oscura per l’economia francese. Secondo i dati diffusi dall’INSEE la scorsa settimana, il prodotto interno lordo (PIL) è rimasto fermo nel primo trimestre del 2022, crescendo allo 0%. Allo stesso tempo, i prezzi continuano a salire, spinti dall’epidemia di Covid in Asia e dalla guerra in Ucraina. Ad aprile, l’inflazione ha raggiunto il 4,8% in un anno, secondo l’Ufficio statistico, cosa sconosciuta dal novembre 1985. Tra i nostri vicini questo indicatore è ancora più alto. L’OCSE ha indicato mercoledì che l’inflazione nei suoi stati membri (principalmente Europa occidentale e Nord America) era dell’8,8% a marzo 2022, principalmente guidata dai prezzi dell’energia.

Ma oltre alle bollette del gas e dell’elettricità, le entrate dei supermercati seguono le stesse tendenze. Ed è tutt’altro che finita. Secondo Dominique Schelcher, presidente di U-Systems, l’inflazione può “salire fino al 7%, 8% o addirittura 10% in Francia”, avverte sulle colonne di Le Parisien. È uno scenario realistico? Quando diminuirà questo aumento di prezzo?

Nel tentativo di fermare l’inflazione record negli Stati Uniti per 40 anni, la Fed ha appena deciso di aumentare il suo tasso chiave di mezzo punto, qualcosa che non vedeva dal 2000. policy (FOMC) della Fed ritiene che “ulteriori aumenti saranno giustificati”soprattutto perché la guerra in Ucraina e le nuove detenzioni in Cina sono ancora impegnate in una strategia”zero Covid” la pressione sui prezzi ei problemi logistici si aggravano.

Con catene di approvvigionamento rotte, attività fiacca, forza lavoro in diminuzione, la politica draconiana della Cina nella lotta contro il Covid minaccia l’economia globale e fa perdere il Regno di Mezzo”.gran parte del suo fascino” per molte aziende europee, secondo uno studio pubblicato giovedì. In questo contesto alcune aziende francesi scelgono di trasferirsi, altre anche con sede in Francia stanno cercando di uscire dai giochi, è il caso in particolare della Soitec del Bernin, specializzata in semi-piloti che ha deciso di ampliare la propria gamma di prodotti ampliando .

Fino a che punto può arrivare l’aumento di prezzo? Come interpretare questo aumento dei tassi di interesse deciso dalla FED? Quali sono le conseguenze per l’Europa? Perché Deutsche Bank prevede”una grande recessione” in America ? E cosa sta succedendo in Cina? Perché la strategia”zero Covid” minaccia per l’economia globale?

Ospiti

Filippo Dessertinedirettore dell’Institut de Haute finance, autore di “Il grande cambiamento”
Anne-Sophie Alsifcapo economista presso BDO France, un’agenzia di analisi economica
Stefania Villerseconomista, specialista in Europa
Pierre Haskiceditorialista internazionale – Francia Inter e L’Obs

No Enjoyphoenix, i “cerotti anti-radiazioni” non hanno benefici per la salute

Call of Duty: “il piano più ambizioso della storia” per salvare gli FPS, un numero impressionante di dipendenti!