in

Cac 40: La borsa di Parigi crolla con il prezzo del petrolio Brent superiore a $ 120

(Fiera BFM) – Il CAC 40 scende al di sotto del limite di 6600 punti. I titoli ciclici sono i più sanzionati.

I mercati azionari occidentali, in particolare quelli europei, sono scesi mercoledì, puniti dall’aumento del prezzo delle materie prime, in particolare gas e petrolio, durante la guerra in Ucraina. I mercati azionari europei hanno chiuso nettamente in rosso. Parigi perde l’1,17%, Francoforte l’1,31% e Milano lo 0,96%, mentre Londra regge meglio (-0,22%) grazie al peso delle compagnie petrolifere nell’indice.

Dopo il rimbalzo di martedì, il CAC 40 quindi lascialo in rosso e cancella più dell’utile del giorno prima. L’indice di punta della piazza parigina chiude a 6.581,43 punti, in un volume di scambi piuttosto esiguo di 3,6 miliardi di euro.

Da parte sua, Wall Street è leggermente scesa: il Dow Jones ha perso lo 0,95%, l’S&P 500 lo 0,63% e il Nasdaq lo 0,25% intorno alle 16:55 GMT.

I mercati sono appesantiti dall’aumento del prezzo del petrolio a seguito di una nuova fase di tensione tra Russia e Occidente per la guerra in Ucraina. Vladimir Putin ha annunciato mercoledì che la Russia non accetterà più pagamenti in dollari o euro per forniture di gas “a paesi ostili”, compresi quelli dell’Unione europea, concedendo alle autorità russe una settimana per attuare il nuovo sistema del rublo. I prezzi del petrolio di riferimento sono aumentati di quasi il 5% con la chiusura dei mercati europei. la botte di Brent è salito del 5,49% a $ 120,87 intorno alle 17:45. Il prezzo del gas naturale è salito anche a causa della dichiarazione di Putin: sul mercato olandese, punto di riferimento in Europa, costava il 13,42 per cento a 112,00 euro al megawattora intorno alle 16,35 GMT.

“L’incertezza rimane enorme”

Mentre i mercati si sono ripresi fortemente e la maggior parte delle perdite sono state spazzate via dopo l’invasione dell’Ucraina, “l’incertezza rimane enorme” e limita il potenziale per i mercati di salire ai massimi di inizio anno, ha affermato l’analista di Oanda Craig Erlam. †

Giovedì, un mese dopo l’inizio dell’invasione dell’Ucraina, gli occidentali si riuniranno a Bruxelles per i vertici della NATO, del G7 e dell’Unione Europea e dovrebbero annunciare “nuove sanzioni contro la Russia”, ha affermato Jake Sullivan. . consigliere di Joe Biden. Possono anche migliorare quello esistente.

Nel mercato obbligazionario, i tassi di interesse sono stati ridotti dopo il forte aumento dall’inizio della settimana, a seguito di un discorso del presidente della Federal Reserve (Fed) Jerome Powell, che ha mostrato determinazione a combattere l’inflazione.

Il rendimento degli Stati Uniti a 10 anni è sceso al 2,35%, dal 2,38% del giorno prima della chiusura.

Valori ciclici sotto pressione

Nell’indice di punta di Parigi, i titoli più sanzionati sono i titoli ciclici più sensibili a una flessione dell’economia. Anche lo specialista dei centri commerciali URW è sceso del 4,11%, quando pubblicità mostra un decremento del 3,87%.

Anche i titoli di lusso stanno soffrendo nel contesto di tensioni geopolitiche e sanzioni economiche. LVMH (-3,04%), barriera (-2,66%) e Hermès (-1,23%) pagano il prezzo.

Al di fuori del CAC, le biotecnologie vaiolo è sotto pressione, quando ha bisogno di raccogliere fondi rapidamente per continuare la sua ricerca

I titoli del settore petrolifero hanno resistito meglio all’andamento generale e, come di consueto, hanno beneficiato del rialzo del prezzo del petrolio. Shell ha vinto il 3,74% e BP il 4,75% a Londra. A Parigi, Energie Totali è aumentato dello 0,77%, nonostante abbia annunciato la cessazione degli acquisti di petrolio o prodotti petroliferi russi “entro la fine del 2022”. A Wall Street, seguono Exxon (+1,61%) e Occidental Petroleum (+1,48%).

Anche i minatori britannici erano in buona forma, aiutati da un accordo USA-Regno Unito che poneva fine alle punitive tariffe su acciaio e petrolio.alluminio imposto nel 2018 dall’ex presidente Donald Trump. BHP in rialzo del 2,91%, Glencore del 2,09% e Rio Tinto 1,86%.

(con AFP)

JLD – ©2022 Fiera BFM

Risultati AEW Dynamite per il 23 marzo 2022

scontro enorme tra Fabrice Di Vizio e Matthieu Delormeau, l’avvocato esce dal set e denuncia la mancata reazione di Cyril Hanouna (VIDEO)