in

Dassault Aviation ha ricevuto una prima rata per la consegna di 80 Rafale F4 negli Emirati Arabi Uniti

Il 3 dicembre 2021 gli Emirati Arabi Uniti hanno firmato un ordine per un importo complessivo di circa 16 miliardi di euro per l’acquisto di 80 cacciabombardieri Rafale dello standard F-4 e relative munizioni. Tuttavia, un contratto non viene mai concluso subito dopo la firma: a tal fine il cliente deve versare un acconto al rispettivo produttore. E così è successo.

“Oggi abbiamo ricevuto la prima tranche del contratto per l’acquisizione da parte degli Emirati Arabi Uniti di 80 Rafale”, ha annunciato Dassault Aviation in un comunicato stampa pubblicato il 19 aprile.

In concreto, questo significa che il contratto firmato dagli Emirati Arabi Uniti può ora essere ufficialmente inserito nel portafoglio ordini del produttore. Al 31 dicembre 2021 questo è contato 86 scoppio [dont 31 pour l’Égypte, 6 pour la Grèce et 12 pour l’armée de l’Air & de l’Espace afin de remplacer les appareils d’occasion cédés à son homologue grecque]†

“Questo contratto, per le sue eccezionali dimensioni, dimostra l’esperienza tecnologica di Dassault Aviation, le qualità operative uniche del Rafale e illustra la forza della partnership strategica tra Emirati Arabi Uniti e Francia”, sottolinea Dassault Aviation.

Questa partnership strategica è stata recentemente illustrata dalla partecipazione di 7 Rafale dello squadrone 1/7 della Provenza, con sede ad al-Dhafra, al rafforzamento del sistema di difesa aerea degli Emirati Arabi Uniti, dopo diversi attacchi con droni e missili che hanno preso di mira il ribelli. , attivo in Yemen.

In ogni caso, il portafoglio ordini di Dassault Aviation dovrebbe continuare a crescere con la prevista entrata in vigore dei contratti firmati dall’Indonesia. [42 Rafale] e Grecia [6 unités supplémentaires]† Quindi, nel 2023, Dassault Aviation prevede di ricevere la notifica di un nuovo ordine per 42 aeromobili per le esigenze dell’Air & Space Force, di cui 30 per la tranche 5, in conformità con il Military Programming Act [LPM] 2019-25 e 12 per sostituire gli aerei usati venduti alla Croazia.

Ricordiamo che lo standard Rafale F4 è ancora in fase di sviluppo. Destinato al combattimento collaborativo, sarà dotato di connettività potenziata per le operazioni di rete, attraverso l’integrazione di CONTACT radio, un server di comunicazione sicuro, una soluzione di trasmissione satellitare [SATCOM] e un
gateway multilivello di nuova generazione [E-SNA pour Extension du Système de Navigation et d’Armement]† Avrà anche un radar ad antenna attiva RBE2-AESA con nuove funzionalità, optronica del settore frontale [OSF] e un sistema di protezione ed elusione per le linee antincendio RAFale [SPECTRA] migliorato.

Gli Emirati Arabi Uniti riceveranno il loro primo Rafale F4 dal 2027, con consegne fino al 2031. Sorge quindi la domanda sul destino del loro Mirage 2000-9, questi velivoli sono ambiti da Egitto, Grecia e Marocco.

Caroline (sposata a prima vista) arrabbiata con gli esperti: ‘Nessuno mi ha avvertito’

dopo l’affare Piqué, il presidente della federazione spagnola è giustificato!