in

E.Leclerc: Cos’è lo “scudo anti-inflazione” che blocca il prezzo di 120 prodotti?

I negozi E.Leclerc lanceranno questo mercoledì 4 ma un’importante operazione sul blocco dei prezzi di quasi 120 referenze. Uno “scudo anti-inflazione” che dovrebbe aiutare le famiglie.

Burro, formaggio, uova, crema spalmabile, latte, detersivo per piatti, salmone o anche caffè, E.Leclerc si impegna per il potere d’acquisto dei francesi a partire da mercoledì 4 maggio blocca i prezzi di 120 prodotti† Una misura gradita in un momento in cui i prezzi dei generi alimentari stanno esplodendo. L’aumento totale dovuto all’inflazione e alla guerra in Ucraina sarebbe in media del +3% sull’incasso secondo l’IRI in Francia.

“Proponiamo di identificare i 120 articoli che sono stati più acquistati dai consumatori e di creare una sorta di scudo in cui garantiamo che questi articoli non verranno spostati dal 4 maggio a luglio”, ha affermato il capo del consiglio. Informazioni sulla Francia

“Stiamo facendo di tutto per limitare i rialzi e rimanere i più economici. E per permettervi di fare acquisti ai migliori prezzi, stiamo lanciando lo “scudo anti-inflazione”, aggiunge il brand che per l’occasione è una grande campagna pubblicitaria.

E.Leclerc lancia la sua nuova operazione sul potere d'acquisto.

E.Leclerc lancia la sua nuova operazione sul potere d’acquisto.
dott

Un blocco, non proprio

“Protegge il tuo potere d’acquisto su cento prodotti che consumi ogni giorno”, spiega Michel-Edouard Leclerc.

Ma questo blocco non è davvero un come potrebbe essere quello annunciato da Jean Castex sui prezzi dell’energia a ottobre 2021. Il marchio prenderà un prezzo come riferimento, ma non potrà mantenerlo in modo chiaro, la differenza sarà devoluta

“Se, nonostante i nostri migliori sforzi, i prezzi di questi prodotti dovessero aumentare, ti verrà automaticamente accreditato, in Biglietti E.Leclerc sulla tua carta fedeltà, l’importo dell’aumento”, spiega E.Leclerc.

Nello specifico, se un articolo costa 2,10€ durante il blocco del prezzo e sale a 2,15€ la settimana successiva, paghi 2,15€ alla cassa e 0,05€ vengono accreditati sul tuo conto fedeltà: “C” è la garanzia che il tuo potere d’acquisto sarà conservato”, assicura il rivenditore.

La legge Egalim 2 nel mirino di Michel-Edouard Leclerc

Su Franceinfo il boss di Leclerc è tornato anche sulla legge Egalim che vuole cambiare, riconoscendo anche la legge “complessa”. Quest’ultimo impone un margine minimo ai distributori per mantenere prezzi che dovrebbero premiare meglio gli agricoltori.

“È una presunta politica ed erano in deflazione da cinque, sei anni e nessuno si è lamentato. D’altra parte, un provvedimento mi impedisce di prendere i miei margini. Devo comprare prodotti francesi più costosi e se posso venderli a meno, è meglio, ma ci sono persone a cui è venuta l’idea che costringendomi a vendere Nutella, cacao, Coca-Cola a un prezzo più alto, avrei realizzato un profitto e avrei comprato l’insalata a un prezzo inferiore. Quindi lavora così”. spiega e chiede “l’esenzione temporanea che vieta ai discount, distributori come Leclerc di vendere a meno. Del 10%. Propongo di vendere a meno, nonostante compriamo di più dalla fonte”. conclude.

League of Legends: 2 skin gratuite per un tempo limitato, approfittane presto!

Secondo quanto riferito, la GPU Navi 31 ha meno processori di flusso del previsto