in

“Eccezionale rapporto peso-potenza”, scopri la nuova vettura da corsa della Gendarmeria dei Pirenei Orientali per rintracciare i piloti

La Gendarmeria dei Pirenei Orientali ha presentato questo martedì l’Alpine 110, il nuovo veicolo di intervento rapido che rafforza le fila dello Squadrone dipartimentale per la sicurezza stradale (EDSR).

Gli autisti devono solo comportarsi bene. I nuovi giocattoli della Gendarmeria Pirenei Orientali, l’Alpino 110, ha preso parte al suo primo esercizio di controllo martedì mattina. Questo veicolo d’intervento ha prestazioni impressionanti: 252 CV sotto il cofano, si passa da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi.

L’Alpine sostituisce la vecchia Mégane RS che è stata utilizzata per dieci anni. Un’auto all’avanguardia, prodotta ed equipaggiata in Francia, con “il rapporto peso/potenza è davvero eccezionale”come sottolineato dal Sottufficiale Jérôme, uno degli unici due piloti di gendarmeria del reparto autorizzati alla guida del mezzo. Un terzo pilota è in formazione.

Scopri la nuova Alpine A110 della @Gendarmeria

ud83dudc49 26 modelli di Alpine A110 saranno consegnati alle squadre di pronto intervento della gendarmeria.

Veicoli potenti fabbricati in Francia per adattare i mezzi d’azione dei nostri gendarmi contro i delinquenti. ud83cuddebud83cuddf7 pic.twitter.com/AHtDBDlLvk

— Gerald DARMANIN (@GDarmanin) 17 dicembre 2021

Combatti l’eccesso di velocità

L’auto ad alta velocità sarà utilizzata dallo Squadrone dipartimentale per la sicurezza stradale (EDSR) della gendarmeria per combattere l’eccesso di velocità (sopra i 50 km/h) su strade come la A9, la RD 617 o la RD 914. L’auto può essere utilizzata per operazioni su larga scala e soprattutto per le corse veloci. Un rinforzo che il caposquadra Julien Richy accoglie con favore: “Ciò consente una risposta preventiva e deterrente”. Il prezzo di un Alpine 110 è stimato in 60.000 euro, ma la gendarmeria non vuole indicare quanto gli è costato il mezzo attrezzato.

L’anno scorso, 55 delinquenti sono stati arrestati nei Pirenei orientali con velocità superiori a 50 km/h. L’anno 2022 è imbattibile, poiché i gendarmi hanno recentemente controllato un veicolo che marcia 243 km/h sulla A9. Un’autostrada su cui percorrono 45.000 veicoli al giorno, con punte di 76.000 nel periodo estivo.

Non è la prima volta che la gendarmeria pilota un alpino. È davvero uno vero tornare alle basi poiché l’A110 Berlinette è stato il primo veicolo di intervento rapido (VRI) acquistato dalla gendarmeria nel 1967. “È una buona scelta”, giudica l’ufficiale di mandato Jérôme che apprezza il cenno alla storia. Questo nuovo Alpine apre il pallone. Infine, tutti i VRI nel dipartimento devono essere sostituiti.

Stéphane Courbit porta in borsa la sua società di produzione televisiva Banijay e il suo gruppo di gioco d’azzardo online Betclic

La Russia minaccia Elon Musk dopo il suo contributo in Ucraina