in

Elon Musk ha messo alle strette Twitter e vincerà comunque

Elon Musk vuole acquistare Twitter per 43 miliardi di dollari, pochi giorni dopo aver tradito la sua promessa lasciando il consiglio di amministrazione del social network. L’esito del suo attacco è ancora sconosciuto.

È Twitter “tenuto in ostaggio”come alcuni dipendenti temerlo dal 14 aprile? Una cosa è certa, per il social network la scommessa di Elon Musk è estremamente pericolosa. Il boss di Tesla e SpaceX, azionista di Twitter con il 9,2% delle azioni per poche settimaneannunciato lo stesso giorno la sua intenzione di ottenere il restante 90,8%, per privatizzare il social network. Un vero terremoto per l’azienda, che ha perso completamente il controllo di una situazione che pensava fosse sotto controllo.

per ulteriori

Elon Musk // Fonte: screenshot di YouTube / PewDiePie

Twitter cederà e permetterà a Elon Musk di privatizzarlo? Può accontentarsi di un “no” e riprendere la sua vita come prima? A parte un’incredibile sorpresa, sembra che Elon Musk vincerà comunque la battaglia. L’uomo d’affari potrebbe non possedere mai Twitter, ma la situazione di stallo è a suo favore.

Elon Musk ha un “piano B” per Twitter

Ammettiamolo, Elon Musk probabilmente non si aspetta il “via” da Parag Agrawal, il boss di Twitter che lo ha accolto nel suo consiglio di amministrazione prima che Elon Musk lo piantasse sei giorni dopo. Se l’offerta di Elon Musk è interessante (43 miliardi di dollari o 54,20 dollari per azione), Twitter, che afferma ufficialmente che sta pensando di prendere la decisione migliore per i suoi azionisti, probabilmente non accetterà l’offerta.

Alcuni azionisti molto grandi, come il Regno dell’Arabia Saudita, hanno già detto pubblicamente di no. Elon Musk è pubblicamente arrabbiato con loro, denunciare gli strani collegamenti tra i loro interessi e le loro opinioni sulla libertà di espressione.

Un’occasione sul calendario, Elon Musk è stato ospite a un TED Talk il 14 aprile. Ha confermato ciò che sembra ovvio: il suo “ultima offerta” non c’è nessuno, c’è un piano B. Un “no” non lo fermerà, Elon Musk vuole Twitter.

Elon Musk mette pressione su Twitter

In che modo Elon Musk può rockare Twitter? Ironia della sorte, devi solo andare sul social network per farti un’idea.

Su Twitter, l’imprenditore spiega più volte che il management di Twitter ha l’obbligo legale di prendere decisioni che non vadano a svantaggio dei suoi azionisti. E la sua proposta di riacquistare azioni per $ 54,20 ciascuna, contro $ 45,08 al prezzo attuale, è l’opzione migliore per gli azionisti, dice. In altre parole, Elon Musk sta dando il tono a una potenziale risposta negativa da parte di Twitter. Spiega che la società potrebbe essere citata in giudizio dai suoi azionisti e, cavallo di Troia, indovina chi è uno dei maggiori azionisti di Twitter: Elon Musk.

Anche legalmente, la direzione di Twitter non ha il diritto di rifiutare l’offerta di Twitter con il pretesto che Elon Musk non è autorizzato a farlo. Ha bisogno di giustificazioni, come dubbi sulla capacità finanziaria dell’imprenditore. Anche se Elon Musk non ha riserve di liquidità sufficienti, ha decine di miliardi a sua disposizione, può vendere azioni Tesla e, se necessario, otterrà prestiti bancari. Anche se Twitter la situazione di . confuta “sequestro di ostaggi”, si avvicina alla realtà.

Una “pillola velenosa” per bloccare il predatore?

Che cosa accadrà? Dopo che l’offerta di Elon Musk è stata rifiutata, che potrebbe non essere l’ultima, Twitter non ha molte opzioni per evitare uno scenario apocalittico in cui Elon Musk acquista molte azioni, forma alleanze e prende il controllo dell’azienda senza chiedere a nessuno di consiglio. . La stampa economica da qualche ora parla di un meccanismo: la pillola avvelenata, detta anche “ pillola velenosa

Qual è la pillola velenosa? Questo dispositivo di emergenza impedirebbe a un importante azionista di acquistare azioni, limitando l’accesso di Twitter al mercato pubblico. Le azioni di Twitter potrebbero subire un duro colpo, ma Elon Musk sarebbe molto ritardato nel suo obiettivo di prendere il controllo del social network (non poteva negoziare individualmente con gli altri azionisti per acquistare le loro azioni). Non gli piace questo scenario, ha già indicato su Twitter che agirebbe contro i soci e quindi potrebbe essere impugnato in tribunale. I leader del social network lo sanno e, anche se giovedì ne hanno discusso l’uso, vorrei evitarlo.

Elon Musk ha messo alle strette Twitter e vincerà comunque
Parag Agrawal, il CEO di Twitter che sperava di diventare un alleato di Elon Musk. // Fonte : Google Cloud / YouTube

Come andrà a finire?

Elon Musk possiederà mai Twitter? A questo punto, questa possibilità non è da escludere. La direzione dell’azienda potrebbe concludere che questa è una buona opzione e adottare misure per mantenere il controllo sotto la guida di Musk, che ha affermato di essere disposto a cedere le azioni a un massimo di ex azionisti dopo aver twittato la privatizzazione.

Se la situazione di stallo dovesse continuare, almeno Elon Musk sembra nella posizione migliore per vincere. Twitter sarà attaccato se rifiuta o se de pillola velenosa (permettendogli di fare soldi), Elon Musk cercherà di distruggere la reputazione di Twitter e vendere le sue azioni per danneggiare l’azienda e, nella migliore delle ipotesi per Musk, alla fine ci metterà le mani sopra. modo o altro. Nessuno scenario consente a Twitter di scegliere rapidamente un vincitore da questa storia. L’azienda sta attraversando momenti difficili.

Parliamo infine di un’altra possibilità che ci sembra incredibile: se l’attacco diventasse troppo forte, Twitter potrebbe essere costretto a rivolgersi a un giocatore più potente di Elon Musk e vendersi a lui. Google, Microsoft, Oracle… Solo un gigante della tecnologia può comprarlo in contanti e garantirgli una qualche forma di indipendenza, mentre Elon Musk vuole trasformarlo in un social network di “assoluta libertà di espressione” senza moderazione.

Le ultime informazioni su Twitter

Uno dei film horror più spaventosi arriva nei cinema e ti farà raffreddare il sangue: Actus Ciné

Perché Boby Lapointe merita di essere celebrato come il suo amico Georges Brassens