in

Elon Musk mette sul tavolo 43 miliardi di dollari per acquistare e rimuovere Twitter

Ieri, Alcuni azionisti di Twitter hanno dichiarato guerra a Elon Musk portandolo in tribunale. Ma l’uomo più ricco del mondo rifiuta il conflitto. Invece, estrae la sua arma più potente: i soldi. Il suo obiettivo: conquistare Twitter una volta per tutte. La sua proposta: acquistare tutte le azioni del social network per 54,20 dollari per azione, o 43,4 miliardi di dollari (39,77 miliardi di euro) in totale. Un’offerta superiore di 6,7 miliardi di dollari rispetto all’attuale capitalizzazione di Twitter. †Questa è la mia migliore offerta e la mia ultima offerta‘, spiega nel documento ufficiale che ha inviato giovedì 14 aprile alla Securities and Exchange Commission (SEC), l’agente della borsa statunitense.

Elon Musk querelato dagli azionisti Twitter: guerra dichiarata

Elon Musk lascia cadere la maschera

Allo stesso tempo, Elon Musk vuole togliere Twitter dalla borsa. Se l’attuale dirigenza rifiuta, l’onnipotente boss di Tesla e Space X avverte che lui”riconsidererà la sua posizione di azionista

Nel trading elettronico pre-mercato, il titolo è salito del 12,24% a $ 51,5. Da lunedì 4 aprile, quando Elon Musk ha rivelato di aver acquistato il 9,2% delle azioni del social network, il valore della promozione è aumentato del 17%, da $ 39,31 a $ 45,85 di mercoledì 13 aprile al gate.

Cosa faranno il management e gli azionisti di Twitter, cosa che Elon Musk spera di convincere per il valore aggiunto che offre loro? Twitter ha dichiarato di aver ricevuto una dichiarazione”l’offerta non richiesta e non vincolantedi Elon Musk, affermando che era “il”esaminare attentamente“, per “determinare la linea di condotta che ritiene sia nel migliore interesse dell’azienda e di tutti gli azionisti di Twitter

Con questa offerta, Elon Musk si rifiuta finalmente di interpretare l’azionista attivista, preferendo togliersi subito la maschera rivendicando il controllo assoluto su Twitter.

Il miliardario da anni critica la politica di moderazione del social network, di cui è anche uno degli utenti più seguiti al mondo, con 81 milioni di “follower”, e anche uno dei più attivi. L’acquisto di Twitter gli consentirebbe così di plasmare questa piattaforma di fama mondiale, che rivendica 212 milioni di utenti monetizzati al giorno e che secondo lui danneggi la libertà di parola, che è anche un mantra dei sostenitori di Donald Trump negli Stati Uniti.

Dieci giorni surreali

La guerra lampo di Elon Musk su Twitter è iniziata solo dieci giorni fa. Lunedì 4 aprile, Elon Musk ha annunciato con sorpresa di tutti di aver acquisito il 9,2% del capitale del social network, per quasi $ 2,9 miliardi, diventando il maggiore azionista. Nella sua lettera alla SEC, ha indicato che non aveva intenzione di diventare un azionista attivista. Ma è impossibile ignorare il fatto che da gennaio, che corrisponde all’acquisto delle sue prime condivisioni Twitter, l’imprenditore erratico ha moltiplicato le critiche al social network, accusandolo di imbavagliare la libertà di parola e criticandolo apertamente sulla sua gestione da parte di Parag Agrawal, CEO dal novembre dello scorso anno e a margine del suo fondatore ed emblematico CEO, Jack Dorsey.

la galleria allora mi sono chiesto Elon Musk preferirebbe investire in un noto social network, nonostante le sfide di crescita, e quindi “influenzare” la direzione di un’azienda e una piattaforma affermate, piuttosto che crearne una da zero?”

Elon Musk non ha aspettato molto per confermare la sua volontà interventista. Quella stessa sera lanciò la sua prima offensiva : un sondaggio per scoprire se gli utenti vogliono essere in grado di modificare i loro tweet in seguito. innocuo? Non proprio. Perché se è una richiesta vecchia e popolare tra gli utenti di Twitter che vogliono poter correggere i propri errori quando scrivono in fretta. L’ex management di Jack Dorsey si è opposto con veemenza a causa dei potenziali abusi legati a molestie o disinformazione online. Ad esempio, il fondatore ha dichiarato nel 2020 che il pulsante “modificare” non vedrei “probabilmente mai” giorno.

la trappola della tavola

Martedì 5 aprile, il giorno dopo l’annuncio dell’aumento di capitale di Elon Musk, Twitter ha offerto al suo nuovo primo azionista – accusato anche di possibile manipolazione dei prezzi dall’agente dei mercati finanziari per i commenti sul social network – un posto nel consiglio di amministrazione della società. .

Il CEO Parag Agrawal lo ha annunciato in un tweet: “Sono lieto di annunciare che stiamo nominando Elon Musk nel consiglio di amministrazione! Attraverso le discussioni con Elon nelle ultime settimane, era diventato chiaro che sarebbe stato di grande valore per il nostro consiglio”. Lui ha spiegatoElon Musk ha poi risposto, sempre in pubblico: “Non vedo l’ora di lavorare con Parag e Twitter Board per apportare importanti miglioramenti a Twitter nei prossimi mesi!”

Ma è stata una vittoria per Elon Musk e un’offerta per Parag Agrawal, o è stato un regalo avvelenato per frenare l’aggressività del nuovo primo azionista? Perché accettando un incarico nel consiglio di amministrazione fino al 2024, Elon Musk gli ha così impedito di crescere fino a superare il 14,9% del capitale della società. Avrebbe certamente potuto cercare di influenzare la strategia dell’azienda attraverso il consiglio di amministrazione – e il suo potere di sciopero, grazie ai suoi 80 milioni di follower, è reale – ma la maggior parte di lui avrebbe comunque dovuto convalidare le sue richieste.

Un weekend ricco di messaggi provocatori

Per alcuni giorni, Elon Musk sembrava aver scelto l’opzione di fare pressione sul consiglio di amministrazione “trollando” massicciamente il social network. Giovedì ha pubblicato un “meme” con una famosa foto che lo ritrae con in mano una canna in un alone di fumo, con la didascalia: “lsta per strappare la prossima bacheca di TwitterHa anche accettato di incontrare i dipendenti di Twitter per una sessione di domande e risposte, fingendo di essere il nuovo leader dell’azienda.

Sabato è andato ancora oltre. †Twitter sta morendo?ha chiesto, illustrando il suo punto di vista dal fatto che la maggior parte dei “super account” del social network – quelli con il maggior numero di abbonati come Barack Obama, Justin Bieber, Taylor Swift, Rihanna, Lady Gaga… – raramente pubblicano contenuti.

Ancora più “troll”, Elon Musk ha pubblicato altri due tweet nel fine settimana, che devono avergli spinto Parag Agrawal in gola. Il primo è stato un sondaggio, con le opzioni “sì” o “ovviamente” alla domanda “La “w” dovrebbe essere rimossa da Twitter?“. Nella seconda ha suggerito di “trasformare la sede di Twitter a San Francisco in un rifugio per i senzatetto“, perché “nessuno sta andando† [sic]†

guerra aperta

E infine, Elon Musk ha – di nuovo – cambiato idea. Lunedì 11 aprile ha rifiutato il suo posto nel consiglio di amministrazione† E non nel modo più elegante: secondo un messaggio del CEO Parag Agrawal, l’uomo più ricco del mondo secondo Forbes si è semplicemente opposto ai leader quando ha pubblicamente accennato che si sarebbe seduto.

La nomina di Elon al consiglio sarebbe entrata in vigore il 9 aprile, ma Elon ci ha detto lo stesso giorno che non si sarebbe unito.Agrawal ha scritto, prima di aggiungere: Elon è il nostro maggiore azionista e rimaniamo aperti alle sue idee“. Un’ora dopo il messaggio dell’amministratore delegato, il direttore preoccupato si è accontentato di rispondere pubblicando l’emoji”ridacchiare“…senza ulteriori commenti.

Martedì 12 aprile alcuni azionisti hanno osato dichiarargli guerra presentando una denuncia al regolatore dei mercati finanziari. La loro denuncia: hanno accusato Elon Musk di aver annunciato il superamento della soglia del 5% da parte della SEC con 10 giorni di ritardo, causando danni finanziari agli azionisti che hanno venduto le loro azioni durante questo periodo e consentendo a Musk di procedere ulteriormente. basso valore. Non c’è dubbio che questa proposta di rilevare Twitter dovrebbe consentire a questi azionisti di rimettersi in piedi se dovessero rilevare.