in

Gli stipendi dei 100 più grandi capi degli Stati Uniti aumenteranno del 31% nel 2021

È quanto emerge da uno studio pubblicato lunedì dalla società Equilar. I capi hanno guadagnato in media 254 volte di più rispetto ai loro dipendenti l’anno scorso.

Articolo scritto da

Inserito

In aggiornamento

Momento della lettura : 1 minuto.

+569% per il CEO di Apple, +65% per quello di Goldman Sachs, -8% per quello di Bank of America… Il reddito mediano dei CEO delle 100 maggiori società americane è aumentato del 31% nel 2021. secondo uno studio della società Equilar (collegamento in inglese) in onda lunedì 18 aprile.

Tra stipendi, bonus e stock option, il loro reddito medio è sceso del 2% nel 2020, anno in cui è scoppiata la pandemia, ricorda la società. Nel 2021, questi 100 capi hanno guadagnato una media di $ 20 milioni, con il CEO di Intel più pagato Patrick Gelsinger ($ 178 milioni), dettagli Equilar. È seguito da Tim Cook di Apple (99 milioni), Hock Tan di Broadcom (61 milioni) e Satya Nadella di Microsoft (50 milioni).

“Il forte aumento degli stipendi è probabilmente dovuto al fatto che molte aziende hanno scelto di premiare i propri CEO con bonus e premi in azioni per aver guidato le loro organizzazioni in tempi turbolenti e guidando la crescita dei ricavi”.dice il gabinetto.

A seguito di questi forti aumenti, è cresciuto anche il rapporto tra il salario dei padroni e quello dei loro dipendenti. I capi hanno guadagnato in media 254 volte di più dei loro dipendenti nel 2021, rispetto alle 238 volte dell’anno precedente. Il salario medio dei dipendenti di queste 100 grandi aziende è aumentato del 4% a $ 71.869.

Equilar stabilisce la sua classifica annuale sulla base delle prime 100 società che hanno diffuso le informazioni richieste prima dell’assemblea degli azionisti del 31 marzo. Solo nove donne sono elencate nella classifica, nessuna delle quali tra i primi 10 capi più pagati, osserva la società.

Xbox Game Pass: le voci sul piano familiare Netflix di Microsoft stanno guadagnando forza

Manchester United, Rashford, Quartararo… Il mondo dello sport a sostegno di Ronaldo dopo la morte del figlio