in

“I prezzi dell’energia rimarranno elevati per finanziare la transizione energetica”, ha affermato il presidente di Engie

Jean-Pierre Clamadieu ritiene inoltre che la Francia possa ridurre la propria dipendenza dal gas russo “3 o 4 anni

La Francia può sopravvivere senza il gas russo a lungo termine? A questa domanda il presidente diengie Rispondere “alla fine Sì. La domanda è: in che lasso di tempo? Perché il gas è un’energia che richiede che l’infrastruttura sia consegnata dove vuoi consumarla. Queste infrastrutture richiedono tempo

Alla domanda di chiarire questo orizzonte, Jean-Pierre Clamadieu risponde: “Parlo di anni. In 3 o 4 anni saremo probabilmente in grado di ridurre significativamente la nostra dipendenza (a gas russo), dice il presidente di Engie a proposito di France InterSe dovessimo ottenere una rottura brutale, è uno scenario molto più difficile che richiederà aggiustamenti che probabilmente saranno anche brutali.Nel 2020 il gas rappresentava circa il 16% del consumo energetico in Francia, ma il 27% in Germania e il 41% in Italia.

L’autore di “Europa, il futuro dell’industria francese» (Edizioni Cherche-Midi) prende atto che «la transizione energetica porta inevitabilmente ad un aumento dei prezzi dell’energia rispetto a qualche anno faSiamo di fronte a una crisi specifica che incide sull’equilibrio tra domanda e offerta e porta a una forma di rischio premium. Quindi i prezzi stanno salendo. Questo premio per il rischio può scomparire se la situazione geopolitica si stabilizza», analizza Jean-Pierre Clamadieu.

Ma il presidente di Engie avverte che “i prezzi dell’energia saranno elevati nei prossimi anni perché la transizione energetica deve essere finanziata. L’attuale crisi mostra che dobbiamo accelerare la transizione energeticaSe parliamo della necessità di consumare meno gas, la soluzione alternativa è lo sviluppo di fonti di energia rinnovabile (biometano, idrogeno, rinnovabili elettriche)

Mentre lo scudo tariffario è al centro dei dibattiti di fronte all’inflazione galoppanteJean-Pierre Clamadieu pensa che “è una decisione politica. Mi sembra chiaro che proteggere almeno i consumatori più vulnerabili sia essenziale“. Mentre lo ricordagli scudi tariffari energetici hanno enormi costi fiscali

Bizzarro: lotta su KLM, pilota non addestrato su Virgin Atlantic (video)

Qual è il margine di manovra di fronte all’inflazione?