in

Il dolore dei guidatori diesel!

Potere d’acquisto: il tormento dei diesel

Il diesel, che equipaggia più della metà della flotta francese, potrebbe vedere il suo prezzo aumentare in modo significativo in caso di embargo sul petrolio russo. Con conseguenze per una popolazione di automobilisti già vulnerabile.

Paura alla pompa. Per milioni di automobilisti francesi, andare alla stazione di servizio è diventato motivo di preoccupazione e frustrazione negli ultimi mesi. Il prezzo dei carburanti stradali, sulla scia del continuo aumento dei prezzi del petrolio iniziato nel 2021, si inserisce in una formidabile spirale inflazionistica. Ancor più della benzina, il diesel è ormai vicino ai picchi. Il 22 aprile il litro è stato scambiato a 1,88 euro, con un incremento di oltre 50 cent in un anno rispetto agli 1,80 (+43 cent) della 95 senza piombo, queste differenze di pochi cent non incidono certo molto sul prezzo di costo di un pieno, soprattutto perché il motore diesel ha rese migliori. Eppure attraversare le curve è un simbolo forte, in un Paese che, dagli anni ’70 e dallo shock petrolifero, ha fortemente sostenuto l’impiego di veicoli diesel per il minor impatto di CO2 e la competitività dei produttori francesi nel settore. Tutto questo grazie a una tassa più allettante che ha reso la Francia il campione europeo di questo carburante.

Ancora oggi, i veicoli diesel costituiscono quasi il 57% del parco veicoli. “Il veicolo diesel è il simbolo della Francia delle regioni, della Francia suburbana, della Francia in movimento”, ha affermato Pierre Chasseray, delegato generale dell’associazione molto mediatica di 40 milioni di automobilisti. Purtroppo, ultimamente il carburante non è stato un sogno. †

Qualche mese fa avevo indicato nel dossier di strategia che prima della scarsità e della fine del diesel dovevi acquistare un’auto a benzina usata recente per assicurarti di poter “guidare” per quasi 10 anni “minimamente” e “più conveniente”. perché la fine delle termiche in Europa è annunciata per il 2035… se arriviamo a questa data!

Nel frattempo, abbiamo un vero shock per il diesel e questo shock di prezzo diventerà senza dubbio anche uno shock di disponibilità, poiché la Russia è un grande produttore di diesel e il mondo intero ha bisogno del diesel per guidare camion come trattori sul campo!

Entriamo in tempi molto difficili e complicati per chi può guidare solo diesel.

Carlo SANNAT

“Questo è un articolo ‘presslib’, cioè totalmente o parzialmente privo di riproduzione, a condizione che questo paragrafo sia riprodotto dopo di esso. Insolentiae.com è il sito in cui Charles Sannat parla quotidianamente, fornendo analisi brutali e intransigenti delle notizie economiche. Grazie per aver visitato il mio sito. Puoi iscriverti gratuitamente alla newsletter quotidiana su www.insolentiae.com. †

Fonte L’Express.fr

F1 22: F1 Life, Miami, Sprint Races… Nuove funzionalità per la simulazione di Formula 1 di EA Sports

PlayStation 6: già una data di uscita per il successore di PS5? Primi indizi su PS6!