in

Invece di acquistarlo, Fiat offre ai suoi clienti un abbonamento senza impegno per una 500e

Fiat ha appena lanciato una formula di abbonamento senza impegno per la guida di una 500 elettrica. Una nuova offerta che permette di avere la propria auto, ma senza acquisto o noleggio a lungo termine.

Un abbonamento per lo smartphone, per Netflix e presto anche per l’auto. Fiat lancerà un’offerta di abbonamento ad aprile per guidare una Fiat 500e. Per un minimo di 299 euro al mese – e previo deposito di 1.000 euro rimborsabile a fine contratto – il cliente può utilizzare una Fiat 500 elettrica con un chilometraggio mensile di 1.500 chilometri. Il pacchetto base comprende un modello con 190 chilometri di autonomia, altri pacchetti offrono versioni con 320 chilometri.

Paga direttamente online con carta di credito

Niente car sharing qui, queste 500 saranno sue… finché durerà l’abbonamento. Nel pacchetto sono comprese la manutenzione (con uno sconto su un’auto elettrica), l’assistenza e soprattutto l’assicurazione all risk, senza impegno.

“E’ un’offerta molto semplice, è su un sito 100% dedicato, dove in pochi click possono scegliere il pacco che vogliono, il distributore a cui devono essere consegnati, e poi non devono fare altro che direttamente con la loro carta di credito pagare”, spiega Philippe Vautier, Direttore Generale di Fiat France, a proposito di BFM Business.

Non è necessario fornire molti documenti come per un prestito o un noleggio a lungo termine. Che seduce anche un pubblico giovane, in gran parte rimosso dai nuovi veicoli.

La Francia sarà il mercato pilota per questa formula prima che possa essere estesa ad altri mercati in caso di successo. Il costruttore italiano non è il solo a pensare a questo nuovo modo di consumare l’auto. Nel febbraio 2021, Hyundai ha lanciato un’offerta simile in Spagna chiamata Abbonamento Mocean.

Consumare un’auto come Netflix

In un mercato automobilistico sempre più incerto, l’abbonamento può essere un’alternativa per chi non sa o non sa più se ha bisogno di un’auto? Questa è l’opinione di Christophe Pineau, Direttore Strategia e Mobilità di ByMyCar.

“È un vero mercato in divenire, di fronte all’aumento del costo di possedere un’auto, allo sviluppo dell’approccio ‘as a service’ nelle nostre vite, spiega questo professionista. La situazione è molto favorevole per il suo sviluppo. , perché più competitivo rispetto al noleggio a medio termine”.

ByMyCar – che possiede in particolare il sito di rivendita dell’usato Elite Auto, la scuola guida En Voiture Simone e il VTC Marcel – ha lanciato le proprie offerte di abbonamento lo scorso novembre. Oggi sono in corso 100 contratti, attraverso cinque concessioni storiche in tutta la Francia, e Christophe Pineau spera in diverse migliaia di contratti quest’anno.

Flessibilità

La scala dei modelli in abbonamento – qui recentissime occasioni – spazia dalla city car alla grande auto sportiva. Il prezzo medio è quindi molto più alto rispetto alla Fiat: circa 750 euro. La metà dei clienti sono professionisti, in particolare giovani aziende i cui manager non sono ancora consapevoli delle esigenze dei veicoli della loro azienda o che non sono finanziariamente abbastanza forti per una flotta. Gli abbonati includono anche i dirigenti che si sono trasferiti e stanno testando le opzioni per il loro viaggio.

“Di conseguenza, le persone che si sono allontanate dall’auto, perché non vogliono rimanere lì per lunghi periodi di 2 o 3 anni, possono fare della flessibilità la cosa più importante”, riassume Philippe Vautier. Un’offerta che si rivolge principalmente agli automobilisti che esitano a passare all’elettrico. Fortunatamente, il 70% delle Fiat 500 ordinate in Francia sono elettriche.

Pauline Ducamp

dovremmo guardare questo film con Meryl Streep, Glenn Close e Jeremy Irons?

nessun vincitore dopo una partita eccezionale