in

Jerome Powell turba il mercato azionario, i profitti della settimana cancellati, le notizie di mercato

Lo spettro di una stretta monetaria più rapida e severa del previsto ha destabilizzato i mercati finanziari. Alla fine, il Camera da letto 40 è sceso dell’1,99%, annullando la performance (-0,12%) in quattro giorni (il lunedì di Pasqua il mercato azionario è stato chiuso). Abbandonata la soglia dei 6.700 punti, raggiunta giovedì, l’indice di Parigi scende addirittura sotto i 6.600 punti alla vigilia del weekend, a 6.581,42. Il volume di fatturato è stato di 3,9 miliardi di euro. Dall’altra parte dell’Atlantico, il trend è simile: il Dow Jones e il Nasdaq composito esteso il loro declino, ottenendo rispettivamente l’1,5% e lo 0,7%.

Nel corso di un dibattito sull’economia organizzato dal Fondo monetario internazionale (FMI), capo della Federal Reserve statunitense Girolamo Powell Era chiaro: lo scenario di un rialzo dei tassi di 50 punti base alimentato fondi arriva sul tavolo alla riunione della Fed del 3-4 maggio† Lo scopo è agire un po ‘più veloce contro l’inflazione, che è al suo punto più alto nel paese in 40 anni, ha giustificato il capo dell’istituzione. Il mercato, che di recente aveva relegato in secondo piano questo tema, troppo impegnato ad analizzare i risultati di business, è rimasto scioccato. I commenti di Jerome Powell vengono interpretati come promettenti incrementi di almeno due mezzi punti entro l’estate, dopo una stretta di un quarto di punto a marzo. Da parte loro, gli analisti di Nomura si aspettano due incrementi dei costi per interessi di 75 punti base a giugno e luglio, cosa inaudita dal 1994. Sul mercato obbligazionario, i rendimenti dei titoli di Stato sono saliti al 2,975% e il rendimento a due anni è salito di otto punti al 2,789%.

Nel zona euroil virus dell’inasprimento non risparmia la Banca Centrale Europea (BCE† Molti dei suoi funzionari hanno affinato la loro retorica, come il vicepresidente Luis de Guindos, che chiede un fine del programma di acquisto di asset a luglio, e non nel terzo trimestre, o da Pierre Wunsch, il governatore della Banca nazionale del Belgio, che ha stimato che la BCE potrebbe alzare il suo tasso guida leggermente sopra lo zero prima della fine dell’anno. Queste affermazioni non sono di gradimento del presidente dell’istituzione, Christine Lagarde, che ha invitato le sue squadre a ordinare† Secondo le informazioni dell’agenzia di stampa Reutersavrebbe chiesto ai funzionari francesi della BCE di non esprimere dissenso sulle decisioni di politica monetaria nei giorni seguenti.

barriera acqua assorbita

L’approccio più “odioso” della Fed ha offuscato i risultati trimestrali delle aziende, che erano molto numerosi. Gli operatori dovevano separare il grano dalla pula, il che significava che a volte dovevano punire severamente alcune pubblicazioni. L’ultimo dei “Khol” a pubblicare le sue vendite il 31 marzo, barriera è stato riservato al calo di inizio seduta, per poi concludersi con un forte calo del 4,32%. Se i ricavi del gruppo di lusso sono aumentati del 27,4% su base riportataquelli del marchio di punta, Gucci, sono stati ritardatiun incremento di appena il 13,4%, dopo una crescita del 31,6% nel quarto trimestre 2021. Il gruppo invoca le ultime restrizioni in Cina per spiegare questa sottoperformance.

anche giù, Essilor Luxottica è sceso del 2,62%, dopo l’annuncio di un fatturato aumentato del 38,1% nel primo trimestre, a 5,6 miliardi di euro. Sono state più le previsioni a deludere: il produttore di occhiali ha avvertito che le restrizioni poste in essere in Cina per combattere il Covid-19 peseranno sull’attività ad aprile e che l’impatto dell’inflazione sarà maggiore del previsto nel secondo e terzo trimestre che in il primo.

Il piano di Renaulution sta dando i suoi frutti

Renault ha perso l’1,34%. I dati trimestrali della casa automobilistica portano inevitabilmente le tracce della guerra Ucraina, poiché il contributo di Avtovaz è diminuito del 23,1%. Tuttavia, grazie al piano di Renaulution, che enfatizza la creazione di valore, il ridimensionamento e il pricing, il gruppo ha visto il proprio fatturato scendere solo del 2,7% al 31 marzo a 9,7 miliardi di euro† La Renault sta valutando un Prima offerta pubblica della sua attività elettrica nel 2023.

dalla sua parte, vinci (-1,85%) ha pubblicato vendite trimestrali di 12,85 miliardi di EUR, con un aumento del 26% su base annua nei dati riportati e del 12% su base comparabile. Ciò consente al management di confermare le proprie previsioni per il 2022, in particolare un risultato netto superiore a quello del 2019. Per Vinci Airports il gruppo prevede che il traffico rappresenti circa il 60% del livello 2019.

Infine, delle altre società che hanno riportato risultati, Ufficio Veritas (+4,57%) e Ipsos (+4,51%) ha chiuso, mentre GTT è diminuito del 4,24%.


pc

Presidenziale 2022: quando Jimmy Fallon fa una parodia di Emmanuel Macron, camicia sbottonata, peli sul petto, baguette in mano

Splatoon 3: Il gioco per Nintendo Switch è finalmente pronto per il preordine!