in

La Banque de France difende il trasferimento istantaneo, ancora troppo poco utilizzato

Nonostante un aumento molto significativo del numero di trasferimenti diretti, rappresentano solo il 3% del numero totale di trasferimenti in Francia, rispetto al 10% in Europa.

La Banque de France di martedì ha incoraggiato privati ​​e professionisti a utilizzare maggiormente i trasferimenti diretti, mentre la Francia ha “un leggero ritardo” in questo ambito rispetto ai suoi vicini europei.

Nonostante un aumento molto significativo del numero di bonifici diretti, questi rappresentano solo il 3% del totale dei bonifici in Francia, rispetto al 10% in Europa, Julien Lasalle, segretario del Comitato nazionale per i pagamenti non in contanti (CNPS), organo consultivo quella presieduta dalla Banque de France, che riunisce rappresentanti del settore dei pagamenti.

Di fronte a questo “piccolo ritardo”, che attribuisce principalmente a una scarsa sensibilizzazione, il CNPS lancia una campagna di comunicazione rivolta a privati ​​e professionisti per sensibilizzare su questo strumento.

10 secondi invece di un giorno

I bonifici istantanei, offerti da alcune banche in alternativa ai bonifici convenzionali, vengono effettuati quando la banca del debitore e la banca del creditore lo consentono, in meno di 10 secondi, indipendentemente dall’ora e dal giorno dell’anno.

Un trasferimento classico di solito richiede un giorno. In alcuni casi speciali, come un fine settimana seguito o preceduto da un giorno festivo, può superare le 72 ore.

Oltre ai rimborsi tra familiari, il bonifico istantaneo può essere particolarmente utile nell’ambito di una vendita tra privati, per pagare più velocemente un artigiano o per pagare un fornitore, ha difeso Alexandra Madeline, segretaria del gruppo di lavoro sul bonifico istantaneo.

opzione gratuita

Di fronte al costo di questo tipo di bonifico, addebitato da diversi istituti bancari, il comitato ha ricordato l’esistenza del sistema interbancario Paylib, che è completamente gratuito.

Un altro vantaggio del bonifico istantaneo: lì la frode è inferiore rispetto alla carta di credito o all’assegno, altri due metodi di pagamento del quotidiano, secondo Mr. lasalle.

D’altra parte, rimane superiore a quanto osservato per tutti i trasferimenti, ma ciò si spiega con il fatto che la stragrande maggioranza degli stipendi viene pagata tramite trasferimenti tradizionali, il che riduce automaticamente il tasso di frode.

All’inizio di aprile, la Banque Postale ha annunciato la generalizzazione dei trasferimenti gratuiti immediati, dopo Crédit Mutuel e Boursorama.

Billie Eilish, Stromae, L’Impératrice… sei spettacoli da ricordare dal primo weekend

Difensore dell’anno | Marcus Smart, l’incoronazione di un eternamente sottovalutato