in

Le aziende francesi affrontano il dilemma di lasciare la Russia

La pressione su queste società presenti in Russia è notevolmente aumentata quando lo stesso presidente ucraino ha puntato il dito contro di loro mercoledì.

Mentre Volodymyr Zelensky mercoledì ha esortato il parlamento francese a smettere di sostenere le società francesi con sede in Russia”la macchina da guerra» russi e per lasciare questo paese, devono affrontare questo dilemma politico ed economico. Le Figaro prepara una valutazione sulla scelta delle principali società francesi presenti in Russia.

Aziende che hanno deciso di interrompere le loro attività

La casa automobilistica francese Renaultpreso di mira pubblicamente dal presidente ucraino per le sue attività in Russia, ha annunciato mercoledì sera che sospenderà e valuterà immediatamente le operazioni del suo stabilimento di Mosca”possibili opzioni di partecipazionenella sua grande controllata russa AvtoVAZ.

Quanto alle banche francesi, BNP Paribas e Crédit Agricole hanno deciso di interrompere le loro attività in Russia quasi un mese dopo l’invasione dell’Ucraina. Tuttavia, queste decisioni non dovrebbero pesare troppo sui risultati di entrambe le banche. Fin dall’inizio del conflitto, BNP e Crédit Agricole hanno indicato di avere poca presenza ed esposizione nei mercati russo e ucraino.

Anche molti gruppi francesi hanno già deciso di sospendere le loro attività in questo Paese. Questo vale per giganti del lusso come LVMH, Kering e Hermès, ma anche per Airbus, Safran e Alstom.

VEDI ANCHE – Guerra in Ucraina: la Renault sospende le operazioni a Mosca

Aziende che rimarranno in Russia

Adeo, la holding di Leroy Merlin che mercoledì ha chiesto al presidente ucraino Volodymyr Zelensky, tra le altre cose, di lasciare la Russia, ha risposto che una chiusura sarebbe considerata un “fallimento premeditatospianare la strada a un esproprio che rafforzerebbe le risorse finanziarie della RussiaAdeo, invece, ha assicurato che “deciso all’inizio del conflitto di sospendere nuovi investimentiin Russia, dove il gruppo afferma di avere 45.000 dipendenti per un centinaio di negozi.

Un altro segno dell’Association Familiale Mulliez con una forte presenza in Russia, Auchan, che conta 231 negozi russi per un fatturato di 3,2 miliardi di euro, ovvero oltre il 10% del suo business globale. Auchan ha rifiutato di commentare dopo l’intervento di Volodymyr Zelensky davanti al parlamento francese.

La Société Générale non ha bloccato i suoi servizi in Russia, dove è molto presente. La controllata Rosbank è infatti un peso massimo nel mercato bancario russo, con 12.000 dipendenti e 2 milioni di clienti.

Infine, la piattaforma di carpool BlaBlaCar, molto presente in Russia dove gestisce anche autobus, rimarrà nel Paese ma smetterà di investire lì. †BlaBlaCar mantiene il servizio in loco ma isola le sue operazioni russe dal resto dell’azienda e annulla tutti i progetti di sviluppo relativi a questo mercatol’azienda francese ha chiarito in un comunicato stampa, dicendo”(assumere) la sua responsabilità come datore di lavoro per proteggere i 100 dipendenti della sua controllata e della sua comunità.

Smettere di comprare gas russo?

Da parte sua, ilil colosso francese TotalEnergies ha deciso di non firmare o rinnovare i contratti per l’acquisto di petrolio e prodotti petroliferi russi alla fine del 2022. Ma il gruppo si rifiuta di dare gas. Il CEO di TotalEnergies Patrick Pouyanné ha dichiarato mercoledì che il suo gruppo non poteva rinunciare al gas russo, spiegando di aver sottoscritto “25 anni di contratto

A questo punto, per Jean-Pierre Clamadieu, presidente del gruppo energetico francese Engie, la possibile decisione di smettere di acquistare gas russo spetta ai governi europei. “Se decidiamo di interrompere l’acquisto di gas russo, comporterà immediatamente la decisione del governo di affrontare una qualche forma di carenza”, ha stimato su France Info mercoledì. “E improvvisamente siamo davvero convinti che questa sia una decisione che dovrebbe essere presa dal governo e probabilmente dall’Europa, perché è l’Europa che ha la capacità di prendere tali decisioni e di supportarla con le misure necessarie”Ha aggiunto.


VEDI ANCHE – Guerra in Ucraina: “La prima emergenza è ottenere l’indipendenza dal gas russo”, dice Bruno Le Maire

tolone. I lavoratori Airbus ottengono il più grande aumento di stipendio degli ultimi 20 anni

Recensione Roccat Vulcan TKL Pro: una tastiera opto-meccanica atipica e di successo