in

L’importo di MaPrimeRénov aumenta di 1.000 euro per poter sostituire la tua caldaia a gas o olio

Il sostegno per la ristrutturazione energetica della sua casa, chiamata MaPrimeRénov, aumenterà di 1.000 euro questo venerdì. In particolare, dà una spinta per sostituire la tua caldaia a gas o olio e passare a fonti di energia rinnovabile. Ma è soggetto a condizioni di reddito.

Chi può ottenere questo aiuto?

Per ricevere questo supporto, devi sostituire la tua caldaia a combustibili fossili con, ad esempio, una pompa di calore o una caldaia a biomassa. Ma questo sostegno è variabile in base al reddito, e la proroga di 1.000 euro riguarda solo i tre prima classifica delle famiglieche specifica l’equivalente o meno di 29.148 euro per una sola persona nella regione e 38.184 euro per una sola persona nell’Ile-de-France Il mondo. Per una coppia, ad esempio, questo bonus è per coloro che ricevono l’equivalente o meno di 56.130 nell’Ile-de-France e 42.848 euro nella regione.

Per candidarti devi andare sui siti france-renov.gouv.fr Vero mapprimerenov.gouv.fr.

Un aumento nell’ambito del piano di resilienza

Tale aumento è stato annunciato il 16 marzo dal Ministero della Transizione Ecologica, nell’ambito di: del piano di resilienzaalla luce dell’aumento dei prezzi dell’energia.

«Quindi sarà ancora più vantaggioso per le famiglie più modeste scegliere una pompa di calore o una caldaia a biomassa e farlo senza gas: possono ottenere fino a 9.000 euro di sostegno (MaPrimeRénov e Certificati Risparmio Energetico) contro gli 8.000 euro di prima»Lo riferiscono in un comunicato i ministeri della Transizione ecologica e dell’edilizia abitativa.

Per visualizzare questo contenuto di Twitter, devi accettare i cookie Social networks

Questi cookie consentono di condividere o commentare direttamente sui social network a cui sei connesso o di integrare contenuti originariamente pubblicati su questi social network. Consentono inoltre ai social network di utilizzare le tue visite ai nostri siti e applicazioni per la personalizzazione e il targeting pubblicitario.

Gestisci le mie scelte

Allo stesso tempo, il 1° gennaio 2023 verrà abolito il sostegno all’installazione di caldaie a gas, ha annunciato anche il governo. Finora, l’installazione di una caldaia a gas con un rendimento energetico molto elevato potrebbe beneficiare di un sostegno fino a 1.200 euro per le famiglie più modeste.

Presta attenzione al reclutamento

Jean-Yves Mano, presidente di Consumption Housing, Living Environment (CLCV), un’associazione di consumatori, ha dato i suoi consigli su franceinfo per prevenire possibili truffe sul lavoro a risparmio energetico. Ad esempio, mette in guardia contro le assunzioni da parte di compagnie telefoniche che si offrono di svolgere questo lavoro: “Ci sono alcune precauzioni minime che devono essere prese. In primo luogo, non affrettarti a firmare un preventivo dopo un’assunzione, inoltre, è vietata la sollecitazione telefonica per il risparmio energetico”, lui ricorda.

E le truffe possono essere diverse, ricorda lo specialista, su prezzi, materiali utilizzati, qualità del lavoro… Implica “grandi aziende che esternalizzano, che esternalizzano, che esternalizzano per fare il lavoro e alla fine non hai la qualità”lui dice.

Si consiglia cautela anche in occasione di fiere e mostre specializzate in materia, dove le pratiche di alcuni professionisti possono essere discutibili, afferma Jean-Yves Mano: “È un luogo di truffe assolute sul lavoro a risparmio energetico. Ti lasciamo firmare preventivi fino a 30.000 euro senza andare a casa tua”lui dice.

Raccomanda di informarsi presso una delle 450 agenzie di France Rénov’. Oppure chiamando lo 08 08 800 700, l’Agenzia Nazionale dell’Abitazione può fornire l’elenco degli artigiani etichettati RGE (Garante Riconosciuto per l’Ambiente).

Chloe trovata dalla polizia | i Daunier uniti contro Brigitte – Domani è nostro 19 aprile 2022 (Episodio 1167) | domani è nostro

Amber Heard e Johnny Depp: L’inaspettata fiducia di un consulente matrimoniale che ha lavorato con la coppia