in

Netflix cancella una nuova serie di serie a causa dell’enorme perdita di abbonati

Dopo aver perso 200.000 abbonati nell’ultimo trimestre, Netflix ha annunciato la cancellazione di diverse serie animate. Questa decisione fa seguito a diverse altre cancellazioni avvenute di recente. Reed Hastings, CEO dell’azienda, ora vuole offrire solo contenuti che gli utenti vogliono vedere.

Netflix TV
Credito: Unsplash

Netflix incolpa il colpouna settimana difficile† Mercoledì, la piattaforma ha annunciato la cattiva notizia: ha perso 200.000 abbonati nell’ultimo trimestre† Una prima nella sua storia. Le idee scorrono rapidamente per correggere la situazione e mantenere a galla la nave. Obiettivo numero 1: trovare una nuova fonte di guadagno. Dopo mesi di voci, sembra che la decisione sia stata presa. presto, Netflix offrirà un nuovo abbonamento più economico, ma con pubblicità

Obiettivo numero 2: Salva† Per Netflix, ovviamente, questo include la produzione di contenuti originali, una parte della sua strategia che è diventata nel tempo il suo principale punto di forza. Pochi giorni fa lo abbiamo appreso diverse serie non sarebbero state rinnovate nel 2022 dopo la messa in onda della loro prima stagione† Oggi è una nuova area che l’azienda ha nel mirino: quello dell’animazione† In effetti, diversi progetti sono stati stroncati sul nascere dopo la pubblicazione dell’ultimo bilancio catastrofico.

Netflix interrompe l’animazione dopo aver perso abbonati

Diverse serie in produzione sono state quindi cancellate, tra cui: l’adattamento dei fumetti Boneo anche Gli idioti, il romanzo per bambini di Roald Dahl (nota: un altro film è in preparazione). Altre due serie Web e problemi, non vedrà mai la luce del giorno. In aggiunta a queste cancellazioni c’è una revisione della gestione sul lato dell’animazione di Netflix. Il direttore del dipartimento Phil Rynda è stato licenziato questa settimana insieme ad altri dipendenti.

Sullo stesso argomento: Netflix accusa gli abbonati che condividono i loro account di aumentare i prezzi

Cresce la rabbia da parte dei registi. La creatrice di City of Ghosts Elizabeth Ito e molte delle sue controparti accusano Netflix di… manipolato i suoi dati per giustificare tali cancellazioni. Reed Hastings, CEO del gruppo, spiega da parte sua che vuole “fare [les] gli spettatori vogliono vedere”contrariamente al fatto “per dare il benvenuto alla serie preferita di tutti” sostenuto da Phil Rynda.

In particolare, questa nuova strategia sta già mostrando un inizio il nuovo sistema di categorie che mira ad adattarsi al meglio a ciascun utente† Ma quest’ultimo non piacerà a tutti. Diversi designer si stanno già lamentandouna finestra di promozione troppo breve per le loro serie o il loro film, il che significa che non possono suscitare reali aspettative nel pubblico.

Fonte : la copertina

TPMP: Delphine Wespiser attaccata su Twitter, gli internauti rilasciano le sue sequenze considerate controverse

primo colpo grosso del blues per Thomas Tuchel