in

Nvidia è stata incarcerata per non aver spiegato in dettaglio come utilizza le sue GPU

Nvidia è stata multata di $ 5,5 milioni per non aver comunicato adeguatamente ai suoi azionisti che la crescita del suo segmento di gioco è stata in gran parte spiegata dal mining di criptovalute.

Criptovalute: Nvidia condannata per non aver sufficientemente dettagliato l'utilizzo delle sue GPU
La Nvidia GeForce RTX 3080 // Fonte: Arnaud Gelineau – Frandroid

Dal rilascio delle schede GeForces RTX di nuova generazione di Nvidia, è ancora difficile da trovare per i consumatori schede grafiche fino a un prezzo ragionevole† Il motivo è ben noto, tra i minatori di criptovalute e gli scalper che presumono che le schede grafiche le rivendano a caro prezzo.

Dal lato dei minatori, invece, qualche anno fa Nvidia aveva cercato di rassicurare i propri investitori affermando che la sua divisione “gioco” aveva registrato una forte crescita dei risultati finanziari del 2018. Nonostante ciò, Nvidia è ora accusata di non aver fornito ai suoi azionisti informazioni sufficienti sulle ragioni di questa crescita.

Questo venerdì, la SEC, l’autorità responsabile della regolamentazione finanziaria negli Stati Uniti, ha dichiarato: Nvidia ha multato $ 5,5 milioni (5,2 milioni di euro). Un dato abbastanza aneddotico per il produttore americano in quanto rappresenta solo lo 0,02% del fatturato dell’anno 2021.

Mancanza di informazioni comunicate agli azionisti

Nel dettaglio, la SEC critica Nvidia per non aver informato i suoi azionisti che la vendita di schede grafiche ai minatori di criptovalute ha rappresentato un elemento chiave della sua crescita nell’anno fiscale 2018:

In trimestri consecutivi dell’anno fiscale 2018, la società non ha segnalato il mining di criptovalute come una parte importante della sua crescita nelle vendite di schede grafiche progettate e vendute per i giochi. […]† Con la crescita della domanda e dell’interesse per le criptovalute nel 2017, i clienti Nvidia hanno sempre più utilizzato le loro schede grafiche di gioco per il mining.

Da allora, ricordiamo che Nvidia ha lanciato diverse schede grafiche appositamente progettate per il mining di criptovalute. Questo è il caso di Nvidia CMP 30HX, 40HX, 50HX e 90HX† Questi, ad esempio, non sono dotati di porte a cui collegare un display e sfruttano strumenti di mining specifici. Inoltre, Nvidia ha tentato di limitare l’uso di alcune delle sue GPU da gioco nel mining con strumenti software che impediscano questo tipo di utilizzo, ad esempio sul Nvidia GeForce RTX 3060


Per seguirci vi invitiamo a: scarica la nostra app per Android e iOS† Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

Shiba Inu: $ 0,0001 è un obiettivo realistico per la fine dell’anno?

Volkswagen ID.3: i tempi di carico e di viaggio del nostro Supertest