in

Oltre 120, la velocità eccessiva del petrolio sta facendo scivolare il mercato azionario, Market News

È stato il calo che ha vinto il titolo di Parigi questa volta e il Cac 40 ha perso tutti i guadagni accumulati mercoledì il giorno prima. Se l’indice di punta ha aperto stabile, è rapidamente caduto in rosso, sotto la pressione di Wall Street. Mentre la guerra è in corso Ucraina iniziato quasi un mese fa e il conflitto si sta impantanando, gli operatori sono preoccupati per la nuova ondata in arrivo il petrolio-di nuovo sopra la soglia dei 120$ per il riferimento del Brent dal Mare del Nord. A 120,97 dollari al momento del lockdown europeo, è in aumento del 26% dall’inizio dell’offensiva militare e ora si attesta a oltre il 55% rispetto al livello di inizio anno.

Tra le dichiarazioni del giorno, il Russia La fornitura di petrolio attraverso l’oleodotto Caspian Consortium che collega l’Asia centrale al Mar Nero è stata interrotta a causa dei danni causati dalle tempeste, secondo una dichiarazione del vice ministro dell’Energia russo dell’agenzia Tass. Fino a 1 milione di barili al giorno potrebbero essere colpiti per circa due mesi, afferma la dichiarazione.

“Non importa cosa”

Questo è sufficiente per alimentare i timori di un’inflazione già galoppante che preoccupa maggiormente le banche centrali, a cominciare dal alimentato, mentre i prezzi al consumo sono già aumentati di quasi l’8% nel paese a febbraio. A New York, il Dow Jones perde lo 0,83%, il Composito Nasdaq dal canto suo è riuscito quasi a rimanere al suo posto. A Parigi, il Camera da letto 40 chiude con l’1,17%, scendendo sotto i 6.600 punti, a 6.581,43 punti, su un volume di 3,67 miliardi di euro.

I mercati stanno ancora cercando di trovare una direzionestima Jack Ablin, chief investment officer di Cresset Capital, citato da CNBC. L’effetto dell’aumento dei tassi di interesse sull’inflazione, sull’economia e sulla crescita degli utili è molto difficile da stimare. Se a tutto questo si aggiunge una guerra che porta la sua quota di altre preoccupazioni…

Per Mary Daly, la guerra in Ucraina pone un rischio di crescita limitato e non deve portare alla stagflazione. È troppo presto per sapere se stiamo entrando in una recessione, ha detto il presidente della Fed di San Francisco. Per quanto riguarda gli incrementi tariffari stati Uniti, sono le statistiche che mostreranno se i fondi Fed debbano essere aumentati o meno di 50 punti base alle prossime riunioni del comitato di politica monetaria; † Siamo pronti a fare tutto il necessario per garantire la stabilità dei prezzi “, lei disse.

Zelensky invita le aziende francesi a lasciare la Russia

Nel fascicolo ucraino, gli investitori sono in riserva, mentre: Joe Biden mercoledì si imbarca in un viaggio in Europa per cercare di convincere i suoi partner a introdurre nuove sanzioni contro Mosca. In particolare, sarà necessario convincere il Cancelliere tedesco Olaf Scholzche, secondo lui, si oppone a un embargo su gas e petrolio russi Die Zeit† La Germania è già stata colpita dal conflitto. L’istituto Ifo ha abbassato oggi le sue previsioni di crescita per l’economia del Paese tra il 2,2% e il 3,1% quest’anno, dal 3,7% di prima, a causa della guerra in Ucraina. Joe Biden parteciperà giovedì a un vertice straordinario della NATO a Bruxelles, nonché al vertice del G7 e il Consiglio europeo prima di recarsi in Polonia venerdì.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha parlato questo pomeriggio in videoconferenza con deputati e senatori francesi. Ha invitato il Parlamento a osservare un minuto di silenzio in omaggio alle vittime della guerra in Ucraina e poi si è detto grato per gli sforzi del presidente Macron per porre fine alle ostilità. Ha invitato le compagnie francesi a lasciare la Russia e ha chiesto maggiore aiuto per l’equipaggiamento militare. Nel campo, Le truppe del Cremlino stanno ancora cercando di avvicinarsi a Kiev e per catturare la città portuale di Mariupol, che era stata assediata per diverse settimane.

TotalEnergies non compra più petrolio russo

Niente di trascendente da segnalare sul lato commerciale. Energie Totali è aumentato dello 0,8%. Il gruppo dice di aver deciso unilaterale ” da non concludere o rinnovare più contratti per l’acquisto di petrolio e prodotti petroliferi russifermare questi acquisti” il prima possibile e non oltre la fine del 2022Il ritiro parziale dalla Russia lo farà ridurre la pressione dei media sul gruppo che resta coinvolto in Yamal LNG, stima la società Oddo BHF.

Con l’ascesa di Brent, il produttore di tubi senza saldatura Vallourec ha preso un altro 3,5%. Ad altri valori relativi alle merci, Eramet è cresciuto del 4,4% grazie al rimbalzo dei prezzi del nichel a Londra.

aria liquida aumentato del 2,3%. Goldman Sachs ha aggiunto le azioni di gas industriali alla sua lista di azioni privilegiate.


Incubo in cucina: dopo il passaggio di Etchebest, il loro ristorante a Plouzévédé è sempre pieno

MotoGP: Marc Marquez infortunato e ancora incerto, Honda punterà su quattro nomi il prossimo anno