in

Per questo motivo non ricevi più le tue email da Laposte.net

Da qualche giorno, gli utenti del servizio di posta elettronica Laposte.net non possono più accedere alle proprie email tramite un’applicazione di terze parti. La Poste conferma e cita “motivi di sicurezza”, ma è comunque possibile usufruire del servizio.

Aggiornato il 4 maggio alle 12:35 – Contattato da noi, il gruppo La Poste ha risposto tramite un comunicato:

“La sicurezza dei dati degli utenti è la priorità per i team di la poste.net. Per questo viene mantenuta la disattivazione dal 27 aprile della consultazione delle caselle di posta laposte.net tramite altra piattaforma. Ciò riguarda, ad esempio, la consultazione di e-mail tramite software di accesso alla messaggistica, applicazioni mobili o altri servizi di messaggistica web.

Questa disattivazione della consultazione degli account di posta elettronica di laposte.net tramite qualsiasi altra piattaforma segue il rilevamento di comportamenti anomali nel tentativo di accedere agli account di posta elettronica grazie al monitoraggio costante e proattivo dei team di laposte.net. Questi tentativi di accesso utilizzano un elenco di password e e-mail associate tramite un set di dati che può essere trovato su Internet.

I team di laposte.net si stanno mobilitando per ripristinare il servizio il prima possibile. Tuttavia, questa misura preventiva rimarrà in vigore fino al ripristino dell’accesso tramite il protocollo POP/IMAP sicuro per gli utenti.

Gli utenti possono comunque controllare le proprie e-mail e gestire il proprio account direttamente da laposte.net o da l’applicazione mobile speciale

A scopo precauzionale, laposte.net consiglia ai propri utenti di utilizzare a password forte e regolarmente modificata e di dotarsi di un programma antivirus aggiornato su ciascuna delle proprie apparecchiature. Sta inoltre lavorando per aggiungere ulteriori misure per rafforzare ulteriormente la sicurezza delle connessioni alla messaggistica laposte.net.

I team di lapost.net sono consapevoli dell’inconveniente e si scusano per l’inconveniente causato. †

Se hai un… indirizzo @laposte.netti incontri di sicuro alcune difficoltà† Da qualche giorno non è più possibile accedere alla propria posta elettronica da software di posta elettronica o applicazioni di terze parti. Non tentare di modificare le impostazioni o modificare gli strumenti, il il problema viene dal servizio di corriere del gruppo La Poste. Devi andare sul sito per trovare un messaggio informativo; spiegando che i protocolli POP e IMAP “Momentaneamente chiuso”† Il servizio di posta elettronica sta chiamando “una misura di sicurezza” e specifica che il messaggi è raggiungibile da il sitoweb o l’app mobile ufficiale.

Il problema è emerso la scorsa settimana e riguarda decine di migliaia di utenti. Quindi per ora è impossibile passare attraverso l’applicazione Windows Mail, Apple Mail o persino Thunderbird. Su Twitter, l’account La Poste confermato Quale “Questa misura è stata adottata per motivi di sicurezza e a tempo indeterminato”† Devi essere paziente con la tua malattia; e utilizzare il sito web o l’applicazione Laposte.net per accedere alle loro email.

La Poste invita i suoi utenti ad aspettare

Si prega di notare che in caso di hacking, il servizio ha 72 ore per avvisare la CNIL. Tuttavia, non vi è alcuna indicazione che si tratti di una violazione e che i dati personali siano stati compromessi. Bisognerà attendere comunicazioni più chiare da La Poste die “Per favore, aspetta ancora un po’”

LaPoste.net giù
L’ufficio postale ospite utenti del suo servizio di posta elettronica di “aspettare ancora un po'”. © Schermata/Twitter

Di fronte ai colossi americani di Google (Gmail) o Microsoft (Outlook), LaPoste.net punta sulla semplicità e rivendica un’interfaccia “intuitivo”† Pioniere della messaggistica in Francia, il servizio offre funzionalità di base come la possibilità di creare fino a 6 alias. Offre inoltre 5 GB di spazio di archiviazione Infine, gli indirizzi @laposte.net possono inviare fino a 20 MB di allegati e sfruttare anti-spam integrato

Gli aeroporti di Roissy e Orly hanno 4.000 posti di guardia, tecnici o ingegneri da occupare…

PUNTO DI MERCATO – Pochi cambiamenti in vista in Europa in attesa della Fed (aggiornato) – 04/05/2022 08:29