in

Perché adottare questo SUV elettrico?

Offrendo una cabina standard progettata per trasportare fino a 7 persone, Mercedes EQB mostra fin dall’inizio il suo obiettivo principale: le famiglie. È probabile che questo sviluppo attiri anche taxi e VTC, nonché aziende in cui questo SUV elettrico può approvare lo status di veicolo esecutivo. Come si comporta questa macchina in città, su strade e autostrade?

Il modello testato

Con una larghezza identica di 1,83 m che facilita il parcheggio, l’EQB Mercedes è 22 cm più lungo di suo fratello alla moda EQA : 4,68 m, contro 4,46 m. ​​Lo copre anche di 5 cm, salendo a 1,67 m. Stessa differenza con la Tesla Model Y a cui può essere paragonato e che poggia su un ingombro superiore di 4,75 x 1,92 m.

Avevamo a disposizione la versione 350 4Matic dell’EQB, in Francia disponibile solo nella finitura AMG Line. Mercedes afferma sul suo sito web che è il modello più venduto, davanti ai 250 disponibili in Progressive Line, Business Line e AMG Line.

La vernice oro rosa ha un costo opzionale di 800 euro. Questo vale anche per le altre presentazioni metalliche: bianco digitale, nero cosmo, blu denim, argento iridium, grigio montagna. Solo il nero è disponibile senza costi aggiuntivi. Per 250 euro scegli il bianco polare. La cartella colori offre anche una selezione Manufaktur: rosso Patagonia metallizzato (+ € 1.150) e grigio montagna magno (+ € 2.250).

guida 4 ruote

Il nostro modello di prova aveva pannelli della carrozzeria neri, lunotto oscurato e cerchi in lega da 18 pollici nel pacchetto Sport Black (+250 euro). 4Matic è sinonimo di Mercedes trazione integrale permanente », con misurazione automatica della potenza per ciascuna delle ruote in base alle condizioni del terreno.

Su questo SUV elettrico, questa architettura è servita da un motore a induzione anteriore e un dispositivo sincrono a magneti permanenti per animare l’asse posteriore. Offre una potenza cumulativa di 215 kW (292 CV), per una coppia nominale di 520 Nm. Il motore è alimentato da una batteria agli ioni di litio con una capacità energetica utile di 66,5 kWh.


Baule modulare

Mettiamola in chiaro: non c’è cipiglio nella parte anteriore, a differenza della Tesla Model Y che ha un vano di carico di 117 litri sotto il cofano. Il portellone ad apertura elettrica (pack Premium a 1.100 euro) rivela un bagagliaio sulla tedesca con soglia abbastanza bassa e ben sgomberato nella parte superiore. Il produttore offre un volume di 465 litri, o 1.620 litri con gli schienali dei sedili posteriori ribaltati.

È molto meglio della Mercedes EQA: 340/1.320 l. Se invece lo confrontiamo con lo spazio di 854/2041 l, impareggiabile, in americano, è un’altra cosa. Si noti che, a seconda della configurazione, il volume del bagagliaio può essere ridotto più o meno. Già perché i sedili posteriori possono scorrere per offrire ai passeggeri un comfort extra. Ma anche perché è possibile utilizzare una terza campata a bordo fino a 7 passeggeri

In questo caso, non pianificare di fare la spesa per tutte queste piccole persone per la settimana. Soprattutto perché questa versione è stata privata della possibilità di trainare un rimorchio. I bagagli extra possono essere portati a bordo solo installando un box da tetto.


Comodità dei passeggeri

Con un passo più lungo di 10 cm rispetto all’EQA, Mercedes EQB offre più spazio per i passeggeri posteriori. Le 3 cartelle possono essere impostate individualmente. Tuttavia, il sedile centrale è a malapena utilizzabile, se non altro a causa della durezza sperimentata nella parte posteriore dal bracciolo ribaltabile e della mancanza di larghezza per trasportare 3 persone.

I sedili abbastanza morbidi sono un po’ corti e bassi. Al contrario, l’altezza libera è generosa. Il pannello in vetro panoramico apribile (+1.450 euro, richiede il pacchetto Premium) e le ampie finestre forniscono una bella luce a bordo. Accedere all’ultima riga non è facile. È facilitato dalle grandi porte. Ma non per l’obbligo di rivedere una cartella piegata mentre si abbassa la testa.

Potrebbe essere l’autista che apprezzerà di più questa situazione, se ha deciso di arricchire una raccolta di onomatopee, interiezioni e parolacce che gli occupanti potrebbero pronunciare mentre si sistemano nel bagagliaio trasformato. Partiamo dalla produzione personale di Maxime Fontanier: ” Salto! Lacrima! lutto! » (Non sono sicuro del Mouourp: potrebbe essere Ouaourp. Esito a proporre un sondaggio su questo argomento a fine articolo).

Una volta incastrati nell’intercapedine dei comodissimi rialzi, le persone con un’altezza massima di 1,65 m possono bere qualcosa e usufruire dei portabicchieri integrati, oppure apprezzare la presenza di connessioni USB-C.


Il punto di vista del guidatore

Prendendo posto davanti al volante con cuciture specifiche per il rivestimento AMG Line, il guidatore che siede abbastanza in alto beneficerà di una presentazione molto ordinata intorno a lui. Già a livello di poltrone con numerose regolazioni elettriche, con memoria di posizione, riscaldamento, e la cui seduta è allungabile. † La qualità dei materiali è impeccabile », assicura il nostro tester.

La presenza di cornici e inserti in alluminio spazzolato illuminano la plancia durante il giorno. Di notte, i LED ambientali che cambiano colore si occupano di questo.

Ci sono molte opzioni di archiviazione: piattaforma portabicchieri con caricatore induttivo per smartphone, bracciolo centrale, vano portaoggetti, tasche sulle portiere, ecc.

Ergonomia

I raggi del volante supportano numerosi pulsanti, alcuni dei quali possono anche influenzare la visualizzazione dei dati dai 2 schermi digitali. In particolare, al posto della consueta leva del cambio, per intervenire sull’illuminazione d’atmosfera e sul sistema multimediale, viene utilizzato il touchpad Touch Control (MBUX Innovations Pack a 1.400 euro), compatibile con Apple CarPlay e Android Auto a 400 euro.

È persino in grado, secondo Mercedes, di riconoscere la tua calligrafia. La sua presenza evita di lasciare impronte sul piatto destro. Una fila di tasti sensibili è dedicata alle impostazioni del dispositivo di riscaldamento-climatizzazione-ventilazione.

Con l’applicazione per smartphone è possibile impartire comandi (programmare temperatura a bordo prima della partenza, aggiornare sistema software, aprire/chiudere tetto e finestrini, trasferire chiave digitale, ecc.) o richiedere informazioni varie (stato di carica, chiusura, pressione pneumatici, geolocalizzazione, ecc.).

primi turni

Per facilitare la retromarcia è possibile modificare le visualizzazioni trasmesse dalle telecamere sullo schermo di destra grazie ad un pacchetto parcheggio di 500 euro. Su uno sterrato caotico, il gioco delle sospensioni senza pilota non impedirà agli occupanti di essere un po’ scossi e soggetti ad alcune vibrazioni. I dossi, invece, sono filtrati correttamente.

I grassi pneumatici Pirelli 235/55 R18 con fianchi alti offrono un tocco di comfort. † Non è un grande terreno, ma un buon all-road: è molto pratico riassume Maxime Fontanier. I pedali dell’acceleratore e del freno sono molto progressivi, evitano strappi e facilitano la circolazione in ambiente urbano.

Regolabile grazie a 2 paddle sul manubrio, la frenata rigenerativa aggiunge a questa impressione. Tuttavia, non provoca l’arresto completo del veicolo. La modalità D Auto adatta la sua potenza al traffico e al sistema di navigazione. Quando si tratta di fare un’inversione a U in città, l’utente di questo SUV elettrico probabilmente non sarà contento di un raggio di sterzata di 11,7 m, che non è proprio eccezionale.

Su strade tortuose

Su Mercedes EQB sono disponibili quattro modalità di guida: Comfort, Eco, Individual e Sport. È quest’ultimo che abbiamo scelto per solleticare un po’ la macchina su una piccola strada tortuosa. Che sensazione di accelerazione potente, con uno 0-100 km/h annunciato in 6,2 secondi dal produttore.

Un susseguirsi di curve presto smorzerà il nostro entusiasmo. Il veicolo non è molto dinamico, in gran parte arretrato rispetto a modelli come il Ricarica della Volvo XC40Ford Mustang Mach E e Tesla Model Y. L’assale anteriore sembra pesante, la carrozzeria rotola in parte a causa di un peso totale di 2.175 kg. O un quintale in più rispetto all’EQA non particolarmente leggero.

La distribuzione delle abilità motorie è meno efficiente. † Come se ci fosse uno spazio vuoto tra il davanti e il dietro », traduce il nostro tester. Mancando di morso, i freni non sono più convincenti. In breve, l’EQB desidera essere trattato con maggiore delicatezza.

È probabilmente uno dei veicoli più piacevoli da guidare a bassa velocità in città, ma è probabilmente il meno piacevole da guidare a tutta velocità su strade tortuose. ‘ disse l’uomo con il berretto.

Breve guida in autostrada

Piede per terra in uscita da un casello, già 2 negativi: l’impressione di pattinare sull’asciutto, e il tachimetro che si ferma a 70 km/h quando ci siamo stati per un po’ su un lungo tratto a 130 picco, non vai più veloce di 160 km/h con il Mercedes EQB. Un po’ stretto per sfruttare le autostrade tedesche!

Arricchito con un pacchetto speciale da 1.450 euro, l’esemplare nelle nostre mani ha beneficiato di tutti gli aiuti alla guida, alcuni dei quali si sono rivelati un po’ troppo sensibili.

Il rumore di rotolamento è ragionevolmente ben controllato. Meglio del passaggio dell’aria in alcune parti del corpo, soprattutto intorno agli specchi.

Consumo, autonomia e ricarica

Con il cruise control programmato a 130 km/h, con una temperatura esterna di 17°C e con tempo calmo, abbiamo rilevato un consumo di 24,2 kWh/100 km. Abbastanza per coprire poco più di 260 km. Calcola circa 19 kWh/100 km in uso misto, o quasi 350 km se vuoi flirtare con le interruzioni di corrente.

In confronto, il configuratore Mercedes fornisce un’autonomia nel ciclo combinato WLTP di 409 km per l’EQB equipaggiato come quello del nostro test.

Quando abbiamo attraversato una stazione di ricarica rapida, abbiamo ottenuto una potenza di 78 kW al massimo. Confronta con il massimo di 100 kW annunciato dal produttore. Questo SUV elettrico ha anche un caricabatterie da 11 kW per far funzionare i terminali con alimentazione CA.


Prezzi

Al momento della stesura di questo articolo, il sito web Mercedes mostra: l’EQB 350 4Matic AMG Line da 64.650 euro† Sommando i 7.750 euro di opzioni sulla copia provata, l’assegno da firmare sale a 72.400 euro. O 3.450 euro in più di un EQA 350.

Con prestazioni inferiori, c’è una versione EQB 2250 più economica, che parte da 54.700 euro nell’allestimento Progressive Line entry-level. Se la capacità energetica della batteria è la stessa, la potenza scende a 140 kW (190 CV) con un motore in meno. Questi prezzi non sono giustificati dal rapporto prestazioni/consumo, ma dalla qualità costruttiva dei veicoli.

Saresti sedotto da questo modello? Dacci la tua opinione nei commenti. Chi meglio di Maxime Fontanier può chiederti informazioni sul nostro canale Youtube: “Iscriviti, iscriviti, iscriviti! “. Da non perdere per scoprire le sue prove in video.


dopo la sua sorprendente partenza da Top Chef, Lilian rompe il silenzio e si rivolge agli spettatori

Elden Ring: Tra le 500 mod del gioco, ce n’è una che vince tutti i voti!