in

Perché Bitcoin è sceso del 50% da novembre

Sapevamo già che l’anno 2022 sarebbe stato dominato dall’aumento dei tassi di interesse chiave delle banche centrali, portando molti investitori a ripiegare su attività più prevedibili. Questo è stato aggiunto la guerra in Ucrainasanzioni contro la Russia, clima di sfiducia nei confronti delle criptovalute e mercati azionari febbrili.

Mentre le giornate diventano ogni giorno più dolci, “crypto winter” è chiaramente ancora qui per restare† Nuova illustrazione nel fine settimana e questo lunedì: il valore di Bitcoin (BTC) è sceso sotto i 32.000 euro (31.905,64€) da 58.323,78€ dell’8 novembre 2021 – l’ultimo picco del prezzo – ovvero quasi il 45% di calo in sei mesi.

btc euro 9 maggio 2022

©Google

Bitcoin e altre criptovalute subiscono un 2022 rischioso

Nei confronti del dollaro il calo è ancora più pronunciato, tanto che in questa valuta Prezzo bitcoin è letteralmente sceso del 50% (o più precisamente del 49,89%), ovvero un prezzo di $ 33.544,30 lunedì contro $ 66.938,00 del 9 novembre 2021. Secondo BBCQuesto nuovo calo è in parte correlato a un effetto a catena sui mercati azionari, che negli ultimi giorni sono stati generalmente ribassisti.

Nei primi mercati di lunedì, il Nikkei ha perso il 2% e ha perso alcune posizioni nell’area. I mercati asiatici stanno soffrendo, tra le altre cose, del ritorno dei blocchi in Cina. Anche il prezzo dello Yuan è sceso a causa della stagnazione delle importazioni e del livello più basso delle esportazioni dal 2020.

Inoltre, i futures statunitensi ed europei sono tutti scesi e le pressioni sul debito pubblico rimangono elevate, lasciando agli investitori una sensazione febbrile. La scorsa settimana, la maggior parte delle banche centrali ha alzato i tassi di riferimento. Negli Stati Uniti, il tasso di interesse è stato aumentato di 0,5 punti all’1%. Questo è il più grande aumento in 20 anni.

A peggiorare le cose, i mercati aspetteranno notizie sulla guerra in Ucraina e le minacce dalla Russia il 9 maggio. Il barile di petrolio rimane costoso, a $ 110 in un contesto di rischi di approvvigionamento legati alla guerra. I nostri colleghi della BBC osservano casualmente che con l’avvento degli hedge fund e di altri attori tradizionali nel mercato delle criptovalute, assomiglia sempre più ai mercati azionari e ne segue le inflessioni.

Leggi anche – Warren Buffett sputa sul trading e sui bitcoin

E in generale, presta attenzione a varie riviste di business come: Bloomberg, si prevede un’elevata volatilità sia nei mercati azionari che obbligazionari nel 2022, il che non fa ben sperare per i prezzi delle criptovalute nel breve termine. Oltre a Bitcoin, altre criptovalute hanno visto il loro prezzo scendere drasticamente. L’etere, ad esempio, ha visto il suo prezzo crollare del 10% dalla scorsa settimana.

Schede grafiche, siamo quasi ai prezzi di vendita consigliati, la GeForce RTX 3080 Ti è a -4%!

Lo Shiba Inu (SHIB) sta per pompare? Questo è ciò che spera la sua comunità