in

“Pillola Velenosa”, White Knight … Scopri tutto sulla battaglia tra Elon Musk e il social network

Questa è la grande battaglia che scuote la Silicon Valley. dopo aver ha acquisito il 9,2% del capitale di Twitter All’inizio di aprile, Elon Musk ha lanciato un’offerta pubblica di acquisto non richiesta per cercare di impossessarsi del social network, promettendo di diventare il campione della libertà di parola. Mentre Twitter dovrebbe rifiutare ufficialmente la sua proposta entro la fine del mese, la società l’ha approvata venerdì una “pillola velenosa” destinato a contrastare l’offensiva del boss di Tesla. Elon Musk aumenterà la sua offerta? Twitter può trovare un cavaliere bianco? L’esito resta incerto e nessuno indifferente.

Perché Elon Musk vuole acquistare Twitter?

“Ho investito in Twitter perché credo nel suo potenziale di essere la piattaforma planetaria per la libertà di parola (…), che è un imperativo sociale per il funzionamento di una democrazia”, ​​ha scritto Elon Musk in una nota. la sua lettera alle autorità di borsa† Secondo lui, Twitter è prigioniero di Wall Street e di impegni a breve termine, e deve essere “trasformato in una società privata”. Durante un’intervista sul palco del TED a Vancouver la scorsa settimana, ha assicurato che il suo obiettivo era “non fare soldi”, ma garantire che Twitter potesse svolgere il suo ruolo di “luogo pubblico dove si può parlare liberamente all’interno della comunità”. della legge». †

Perché Twitter non lo accoglie a braccia aperte?

Come spesso accade con Elon Musk, tutto può cambiare molto rapidamente. Twitter e il suo nuovo capo, Parag Agrawal, inizialmente hanno offerto un posto nel suo consiglio di amministrazione a chiunque sia divenne il maggiore azionista individuale. Ma Elon Musk ha finalmente annunciato che non si sarebbe unito al… piatto

Si è quindi offerto di acquistare tutte le azioni di Twitter per $ 54,20 (il numero 420, pronunciato “ventiquattro”, è il simbolo della cannabis negli Stati Uniti e uno scherzo ricorrente di Elon Musk), dando alla rete un valore di $ 43,4 miliardi. Un premio del 18% rispetto al prezzo di chiusura di mercoledì scorso è tutt’altro che sbalorditivo, cosa che è stata in particolare rifiutata dal principe saudita Al-Walid Ben Talal, che possiede circa il 5% di Twitter. Oltre a una guerra leale, ci sono “differenze filosofiche” tra Twitter ed Elon Musk, scrivono in una nota gli analisti di Mizuho Securities.

Qual è la “pillola velenosa” adottata da Twitter?

Twitter, che presenterà i risultati trimestrali il 28 aprile, non ha ancora risposto ufficialmente. Ma venerdì, la società ha adottato una “pillola velenosa” intesa a prevenire – o almeno complicare – un’acquisizione ostile. In base a questa clausola, se Elon Musk o qualsiasi altro investitore supera la barra del 15% del capitale sociale, il resto degli azionisti potrà acquistare azioni di nuova emissione a un prezzo scontato. Questo, quindi, diluirebbe la quota di Elon Musk, impedendogli di ottenere la maggioranza dei titoli a meno che non abbia rotto la banca.

Quali sono le reazioni al colpo di stato di Elon Musk?

Non sorprende che il web venga tagliato a metà. Elon Musk può contare sul suo fan club, in particolare sul podcaster Joe Rogan o sull’investitore di criptovalute Cameron Winklevoss, nemico giurato di Mark Zuckerberg ad Harvard. Musk, che si descrive come un “assolutista” della libertà di parola, crede che le piattaforme siano andate troppo oltre fingendosi arbitri della disinformazione, con una moderazione che secondo lui si sposta verso la “censura” culminata nella cacciata di Donald Trump.

Ma per molti l’idea di affidare la rete e i suoi 217 milioni di utenti giornalieri a un boss che usa Twitter lui stesso per trollare o attaccare i nemici va male. “Speriamo che l’offerta di Elon Musk non vinca”, scrivono i redattori del Washington Post in un editoriale. Per evitare di tornare a un’epoca in cui Twitter “potrebbe essere sfruttato per manipolare le elezioni, diffondere disinformazione o molestare gli utenti di Internet in branco”. E ci sono, come il ragioniere Francine McKennan, accusando implicitamente Elon Musk di aver tentato di manipolare il corso di Twitter. Già nel 2018 era stato rimproverato sostenendo – a torto – di aver assicurato i necessari fondi privati per togliere Tesla dal mercato azionario

Twitter può trovare un cavaliere bianco?

Il social network, che fatica a fare soldi, alimenta da anni la gelosia. Di fronte all’offensiva di Elon Musk, il suo salvataggio potrebbe venire da un cavaliere bianco che fa un’offerta migliore agli azionisti. Al giorno d’oggi sembra improbabile un’acquisizione da parte di un gigante della tecnologia, poiché le autorità garanti della concorrenza vogliono evitare errori del passato, come consentire a Facebook di acquistare WhatsApp e Instagram. Ma secondo il canale finanziario CNBC, la società di private equity Thoma Bravo starebbe valutando la possibilità di fare un’offerta. Al contrario, il gigante Apollo Global Management potrebbe sostenere un’acquisizione – di Elon Musk o di un’altra parte – fornendo capitale o debito, affermano le autorità. New York Times e il giornale di Wall Street† Le grandi manovre sono appena iniziate.

il trailer della prossima puntata la dice lunga sul candidato eliminato alla fine degli ambassador, i netizen sono furiosi

Manchester United: Rangnick lascia andare dopo il graffio di Anfield