in

Pochi cambiamenti in vista in Europa in attesa della Fed – 05/04/2022 at 08:02

Pochi cambiamenti in vista in Europa prima della Fed

Pochi cambiamenti in vista in Europa prima della Fed

di Laetitia Volga

PARIGI (Reuters) – Si prevede che i principali mercati azionari europei mostreranno pochi cambiamenti all’apertura di mercoledì, con la cautela dominante in vista della decisione di politica monetaria della Federal Reserve (Fed), che dovrebbe vedere un ulteriore rialzo dei tassi di interesse. .

Le prime indicazioni disponibili indicano un aumento dello 0,09% per il CAC 40 di Parigi, dello 0,07% per il FTSE di Londra e un calo dello 0,01% per il Dax di Francoforte.

La Fed prenderà la sua decisione monetaria alle 18:00 GMT, seguita alle 18:30 GMT da una conferenza stampa del presidente della Federal Reserve Jerome Powell.

Di fronte all’aumento dell’inflazione, il mercato dovrebbe registrare un aumento dei tassi di interesse di mezzo punto. Una tale mossa della Fed sarebbe il più grande rialzo dei tassi dal maggio 2000.

Gli investitori attendono principalmente i commenti dell’istituto sui futuri movimenti dei prezzi, l’inflazione e un possibile annuncio della liquidazione del suo bilancio.

“La Fed potrebbe annunciare un taglio di 35 miliardi di dollari ai suoi acquisti di titoli di stato, a 60 miliardi di dollari al mese, e prestiti immobiliari cartolarizzati (MBS)”, ha affermato Michael Hewson di CMC Markets.

Prima della fine della riunione della Fed, gli investitori seguiranno il rilascio di diversi parametri, tra cui gli indicatori PMI finali per aprile e l’indagine mensile ADP sull’occupazione privata negli Stati Uniti (12:15 GMT), due giorni dopo il Ministero della Rapporto mensile del lavoro.

A WALL STREET

La Borsa di New York ha chiuso in rialzo martedì dopo una sessione accidentata quando gli investitori si sono rivolti ai titoli ad alta crescita. [.NFR]

L’indice Dow Jones ha guadagnato lo 0,20% a 33.128,79 punti, l’S&P 500 ha guadagnato lo 0,48% a 4.175,48 punti e il Nasdaq Composite è salito dello 0,22% a 12.563,76 punti.

I principali titoli come Apple (+0,96%) e Tesla (+0,7%) hanno contribuito in modo determinante ai guadagni dei principali indici di Wall Street.

Estée Lauder è scesa del 5,8% dopo aver abbassato le sue previsioni sugli utili per l’intero anno, citando le restrizioni sanitarie in Cina e la crisi in Ucraina.

Western Digital è stato uno dei migliori risultati della sessione, in rialzo del 14,5%, dopo che il fondo attivista Elliott ha esortato il gruppo IT a cedere la sua attività di memoria flash insoddisfacente.

I contratti future su indici stanno attualmente aprendo vicino all’equilibrio.

IN ASIA

I mercati sono chiusi in Giappone e Cina continentale per ferie.

A Hong Kong, l’indice Hang Seng è sceso del -1,28%, punito dal calo dei titoli tecnologici. Meituan ha perso -5,74% e JD Health International -12,67% dopo che i principali azionisti hanno ridotto la loro partecipazione in entrambe le società.

TASSI DI CAMBIO

Il dollaro è stabile nei confronti di un paniere di valute, con aspettative di stretta monetaria negli Stati Uniti già saldamente ancorate ai prezzi.

Da parte sua, l’euro è quotato a $ 1,0511.

Sul mercato obbligazionario, i rendimenti dei Treasury a 10 anni salgono di quasi due punti base al 2,9751%

IL PETROLIO

Il mercato petrolifero è in rialzo dopo che l’American Petroleum Institute (API), secondo fonti di mercato, ha annunciato la scorsa settimana un calo delle scorte di petrolio greggio e combustibili negli Stati Uniti, alimentando le preoccupazioni sull’offerta.

Il Brent ha guadagnato l’1,14% a $ 106,17 al barile e il light crude statunitense (West Texas Intermediate, WTI) ha guadagnato l’1,28% a $ 103,72.

(Scritto da Laetitia Volga, a cura di)

Aveyron: licenziato dal cda l’amministratore delegato della società SNAM a Viviez, Eric Nottez

“Potremmo finire con un tasso di inflazione del 7% o anche poco più”, avverte il capo di System U