in

Presto il grande ritorno della General Motors in Europa?

È quasi una mezza sorpresa, perché l’auto elettrica rimescola di nuovo le carte. L’Europa è sfuggita per molto tempo alle storiche case americane, mancando di un’offerta adeguata alle aspettative dei clienti del vecchio continente che non sono proprio fan dei grandi motori a benzina V8 e delle carrozzerie lunghe oltre i cinque metri. L’ostacolo degli standard ambientali e delle tasse in termini di emissioni di carbonio è tanto maggiore per Chrysler, Dodge, Chevrolet e persino Cadillac, la maggior parte dei leggendari modelli americani non sono venduti in Europa, con poche rare eccezioni (principalmente Ford Mustang, Chevrolet Corvette)† Ma quando tutti salgono sui veicoli elettrici, alcune di queste barriere si stanno abbattendo. E questo potrebbe incoraggiare uno dei “tre grandi” di Detroit a tornare.

General Motors torna in Europa? Mary Barra non è contraria

In realtà, la General Motors non ha mai lasciato completamente l’Europa. Il colosso americano vi ha mantenuto una piccola base, principalmente con Chevrolet Corvette e Camaro. Ma le auto sportive sono state conservate solo per motivi di immagine. Finora, l’Europa è sempre sfuggita a questi produttori americani che non hanno sempre soddisfatto le aspettative dei clienti. : se gli americani amano le berline tre volumi con bagagliaio, allora l’europeo, lui, preferirà una berlina compatta. Più pratico, ma per gli americani il portellone è quasi sinonimo… di praticità. Quindi Chevrolet, Dodge o Chrysler non sapevano come continuare un’avventura commerciale con noi. Ma potrebbe benissimo cambiare.

Le ultime grandi esperienze in Europa per GM sono arrivate a Opel e… Saab. Conosciamo la musica. Ma stavolta soffia un vento nuovo negli uffici direzionali di Detroit: “Cinque anni fa abbiamo venduto Opel a Stellantis, e non abbiamo rimpianti quando si tratta di modelli con motori a combustione. Tuttavia, stiamo ora valutando la possibilità di tornare in Europa come giocatore di veicoli elettrici… Non vedo l’ora”, ha affermato Mary Barra, CEO di GM.

Tuttavia, non aspettarti troppo di vedere presto una Cadillac Lyriq presso i rivenditori in Europa. Il grande SUV elettrico, come il GMC Hummer EV e molti altri modelli, per il momento non sarebbe stato autorizzato ad attraversare l’Atlantico, poiché GM aveva indicato che la priorità rimaneva con Cina e Stati Uniti.

Nel frattempo, GM ha molto lavoro davanti a sé: l’obiettivo di Mary Barra è quello di superare Tesla, anche in casa. Con un catalogo di componenti elettrici ancora molto scarso, a parte la Chevrolet Bolt (e l’Equinox, che arriverà presto), ci sarà molto da fare.

Verso la chiusura dello stabilimento Renault Algeria?

Fire Emblem Warriors Tre speranze: gameplay, tre case… Facciamo il punto