in

Procedure amministrative online ancora troppo complesse

I francesi deplorano i tempi di attesa eccessivi e la mancanza di competenze degli interlocutori.

È stato uno dei piaceri del governo: con 212 delle 250 formalità”essenziale per la vita di tutti i giorni» accessibile via internet lo scorso settembre, la digitalizzazione dell’amministrazione ha fatto grandi progressi. Apparentemente inefficace, poiché un terzo degli adulti ha rinunciato a fare una procedura amministrativa online almeno una volta nel 2021, secondo l’ultimo barometro INSEE pubblicato mercoledì.

Certo, non tutti si arrendono: il 67% dei francesi afferma di aver fatto almeno un passo su internet l’anno scorso, rispetto al 33% di dieci anni fa. La proporzione di persone dichiarare le proprie tasse online è più che raddoppiato, dal 24% nel 2011 al 60% nel 2021. Ma lo studio dell’Istituto di statistica evidenzia diverse insidie ​​e indica il divario digitale persistente in Francia, con il 33% degli adulti che non si è messo online l’anno scorso.

Peggio, “Il 40% di queste persone non ha utilizzato Internet per tutto l’anno”, note INSEE. L’istituto sottolinea che le persone che hanno meno familiarità con le procedure online sono spesso: “più anziani, meno qualificati e meno propensi a lavorare”

Mancanza di vicinanza

Ma le lamentele non sempre hanno a che fare con la dematerializzazione dei procedimenti. INSEE elenca anche i tempi di attesa, che sono troppo lunghi durante le procedure amministrative, soprattutto quando si tratta di alloggi sociali o posti in un asilo nido. Anche più di un terzo (36%) degli utenti pensa “non ha avuto l’interlocutore giusto o il giudice non autorizzato durante la loro richiesta”† E il 30% di loro trova le procedure amministrative troppo complicate, con troppe prove da presentare. Anche qui i più svantaggiati hanno più difficoltà, ma anche i giovani “hanno portato a eseguire più procedure rispetto ai loro anziani”, specifica INSEE.

Infine, il 12% dei francesi che incontrano difficoltà nell’espletamento delle formalità si rammarica della mancanza di servizi amministrativi vicino alla propria abitazione. La prova che devono ancora essere compiuti progressi nello sviluppo degli spazi di servizio in Francia, un concetto importato dal Canada dopo la crisi del “gilet giallo” per avvicinare i cittadini ai servizi pubblici. Il loro numero dovrebbe raggiungere i 2.500 entro la fine dell’anno.

PODCAST – La tassa è giusta?

Le azioni seguiranno domani alla Borsa di Parigi – venerdì 13 maggio 2022 – 05/12/2022 alle 18:27.

un altro aumento! Quale importo?