in

Progetto Xlinks: in Scozia viene prodotto il cavo sottomarino più lungo del mondo, per collegare il Marocco al Regno Unito

haHA

Novità dal progetto Xlinks, che mira a fornire al Regno Unito elettricità verde prodotta e immagazzinata in Marocco, grazie all’installazione di un gigantesco parco solare ed eolico nella regione di Guelmim-Oued Noun.

Infatti, il produttore di cavi inglese XLCC si sta preparando a costruire una fabbrica a Hunterston, in Scozia, e la prima produzione sarà per il progetto Xlinks Morocco-UK, apprendiamo dai media statunitensi specializzati in energie rinnovabili. trazione elettrica

XLCC fornirà quattro cavi sottomarini da 3.800 km. Il primo cavo dovrebbe essere posato nel 2025 per un lancio online nel 2027, gli altri tre cavi dovrebbero essere lanciati nel 2029. La prima fase del progetto, prevista tra il 2025 e il 2027, collegherà l’energia eolica e solare prodotta in Marocco ad Alverdiscott, North Devon, South West England.

Questa iniziativa raddoppierà quasi l’attuale produzione globale di cavi HVDC. I cavi sottomarini più lunghi del mondo richiederanno quindi 90.000 tonnellate di acciaio, specifica trazione elettrica

È stata inoltre completata la progettazione della telecabina che sarà utilizzata per la posa, il sollevamento e la manutenzione dei cavi sottomarini per il futuro trasporto di energia elettrica tra il Marocco e il Regno Unito.

In collaborazione con Salt Ship Design, il team XLCC sta lavorando alla selezione di un cantiere idoneo per la costruzione della nave, la procedura di gara è già iniziata con l’obiettivo di selezionare il cantiere prescelto entro la fine del secondo trimestre. del 2022, rapporti XLCC.

La start-up britannica Xlinks, che si appresta a costruire una centrale solare da oltre 10 GW nel sud del Marocco, ha già ricevuto l’impegno del Marocco di dotare il Paese di una riserva di 150.000 ettari per ospitare il parco solare fotovoltaico, il parco eolico turbine nonché la batteria da 5 GW destinata ad immagazzinare l’energia prodotta sul sito.

Il progetto Xlinks è presentato dai progettisti “come una nuova struttura di generazione di energia alimentata interamente da energia solare ed eolica, combinata con un accumulatore di batterie. Situato nella regione marocchina ricca di fonti di energia rinnovabile di Guelmim-Oued Noun, coprirà un’area percorrendo circa 1.500 km2 e sarà collegato esclusivamente alla Gran Bretagna tramite 3.800 km di cavi sottomarini HVDC”.

Secondo le previsioni di Xlinks, questo progetto, che dovrebbe generare un investimento totale di 22 miliardi di dollari, genererà 10,5 GW di elettricità senza emissioni di carbonio da solare ed eolico per fornire 3,6 GW di energia affidabile per una media di oltre 20 ore all’anno . . giorno.

Questa produzione alimenterà più di 7 milioni di case britanniche entro il 2030. Una volta completato, il progetto sarà in grado di fornire l’8% del fabbisogno di elettricità del Regno Unito.

PlayStation Plus: prezzo, disponibilità, formule, nuove funzionalità… facciamo il punto sull’ex Spartacus di Sony

Erik ten Hag vuole già riportare in campo un top man del Barça