in

questi vasetti di miele venduti ad Auchan, Intermarché ed E.Leclerc non devono essere consumati!

Nota: i vasetti di miele venduti nei supermercati Auchan, Intermarché o E.Leclerc possono essere soggetti a ritiro e ritiro in negozio. Scopri quale.

I vasetti di miele venduti da alcuni distributori come Carrefour, E.Leclerc e Intermarché sono appena stati ritirati dalla vendita e sono soggetti a un richiamo in negozio. La ragione ? Il gusto e il colore non corrisponderebbero e potrebbero treno alterazioni organolettiche.

Richiamo dei prodotti a base di miele

Contento, questi prodotti non rappresentano un rischio per la nostra salute, ma solo per il nostro palato! Il sito Rappel.conso.gouv.fr invita i clienti a smettere di consumarli ea riconsegnarli al punto vendita il prima possibile oa contattare il servizio consumatori allo 04 77 67 17 33 (chiamata gratuita).

I prodotti interessati dal richiamo

Il loro Prodotti del marchio Miel Besacier. Il primo è un vasetto da 500 g di miele di fiori d’arancio biologico venduto in negozi Auchan, Intermarché ed E.Leclerc selezionati. Questo è il lotto 02/11/2023 L2B con un codice articolo internazionale (GTIN) 3110770420131. La data di scadenza è 02 novembre 2023.

Il secondo è un vasetto di miele della stessa marca venduto in alcuni negozi Mercato Carrefour ed E. Leclerc. Questi sono i lotti 10/01/2024 L3D e 07/07/2023 L3D con codice articolo internazionale (GTIN) 3110770001934. Prodotti sono il 07/07/2023 e il 10/01/2024.

Dove posso trovare l’elenco dei prodotti richiamati?

Puoi trovare l’elenco completo dei prodotti ritirati sulla piattaforma recall.conso.gouv.fr. Istituito ad aprile dalla Direzione generale per la Concorrenza, i consumatori e la prevenzione delle frodi (DGCCRF). 2021, questo sito elenca tutti i richiami di prodotto, classificati per categoria (cibo, igiene e bellezza, casa e habitat). Per ogni richiamo, il riferimento (numero di lotto) e la foto del Prodotto così come i rischi sono indicati. Solo i medicinali non sono inclusi nell’elenco.

Puoi trovare tutti i richiami dei prodotti anche sull’account Twitter @RappelConso o sui siti web della Marche Preoccupato.

Restituzione dei prodotti

Ritiri di prodotti: un sito Web per trovare tutti i prodotti pericolosi

L’elenco di tutti i richiami di prodotto sarà disponibile questo giovedì sul sito di Rappel conso, lanciato dal governo.

Pizza, cioccolatini, formaggio, cubetti di ghiaccio. Tutti i richiami di prodotti verranno segnalati su un portale a partire dal 1 aprile 2021. Non è più necessario cercare informazioni nei siti Web e nei media per scoprire se a Prodotto pericoloso o difettoso. Un consumatore informato vale due.

Un problema di comunicazione

Il Prodotti i beni di consumo (alimenti, casalinghi, puericultura, ecc.) che presentano rischi per la salute o la sicurezza dei consumatori possono essere ritirati. Se il richiamo avviene prima che il prodotto venga messo in vendita, non arriverà mai supermercati† Ma se, purtroppo, a Prodotto richiamato dopo che è stato messo in vendita, gli acquirenti sono tenuti a restituire il prodotto al rivenditore per la distruzione.

I rivenditori dietro i richiami di Prodotti sono obbligati a informare i governi e i consumatori attraverso i loro siti web, social network e media.

Listeria

Sfortunatamente, le informazioni passato spesso attraverso le crepe, lasciando molti utenti all’oscuro.

Un sito accessibile a tutti

Per combattere questo fenomeno e informare meglio i consumatori, la Direzione generale della concorrenza, dei consumatori e della prevenzione delle frodi (DGCCRF) ha creato un portale che elenca tutti i richiami di prodotti segnalati in Francia. Questo sito, rappel.conso.gouv.fr, gratuito e disponibile da giovedì 1 aprile 2021, si intende unico per avvisi sui prodotti pericoloso.

Tesoro

Su questo portale, ricordi di Prodotti sono suddivise in diverse tematiche (cibo, igiene-bellezza, habitat-casa, elettrodomestici-attrezzi, ecc.) con foto del prodotto, marchio, rischio assunto ed eventualmente numero di lotto e/o area geografica di riferimento. Le droghe, d’altra parte, mancheranno da questa lista. Restano i medicinali e i dispositivi medici spiegato all’Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali (ANSM) secondo le procedure esistenti, precisa il Ministero dell’Economia.

Tutte queste informazioni sono dettagliate dal professionista stesso, che ha l’obbligo di segnalare tutti i suoi richiami su questo sito compilando una scheda prodotto. Tutto poggia sulle spalle delle aziende, che speriamo non tarderanno ad arrivare.

GTA 5: Domani il grande ritorno di GTA RP?

Storno giudiziario di Pôle emploi nei confronti dei suoi agenti con contratto a tempo determinato