in

salse comprate al supermercato, non consumate!

I supermercati sono di nuovo in fermento! Abbiamo avuto un numero significativo di richiami di prodotti nelle ultime settimane. Ce n’è un altro da aggiungere alla lista! Questa è una salsa molto popolare… Gli editori di Objeko ti raccontano tutto in questo articolo.

Richiamo prodotti: negozi di alimentari in fermento

I negozi non vanno bene nutrire francese ultimamente! I richiami di prodotti sono incredibilmente comuni. Il che ha seminato grandi dubbi sull’affidabilità dell’industria alimentare. Anche Objeko torna su questo punto in fondo alla pagina.

Le catene di supermercati francesi sono sempre più nel mirino dei consumatori poiché gli ultimi prodotti messi in discussione da un richiamo sono tra i preferiti dai bambini. Pensiamo naturalmente ai cioccolatini Kinder contaminati dalla listeriosi, o alle pizze Buitoni contaminate dal batterio E.coli. Questi due prodotti hanno contagiato molti bambini, alcuni dei quali sono stati ricoverati in ospedale in gravi condizioni.

Objeko vi ha recentemente segnalato il caso della piccola Léna, 12 anni, contagiata da una pizza Buitoni e che oggi è in stato vegetativo. Non dimentichiamo i tanti lotti di formaggi a latte crudo che vengono costantemente richiamati dai supermercati. Peggio ancora, i negozi Intermarché erano in subbuglio con un massiccio richiamo di zollette di zucchero con… vetro! introdurre un po’ sui danni che può causare. C’è qualcosa di cui aver paura…

I negozi stanno richiamando questa salsa di soia contaminata

Ed è un nuovo prodotto alimentare che viene aggiunto all’elenco dei richiami in negozio. Questa è la salsa di soia Silver Swan, confezionata in bottiglie da un litro. Secondo il sito web del governo rappel.conso.gouv.fr. I lotti in questione sono stati immessi sul mercato tra il 17 gennaio e il 1 marzo 2022 (GTIN 79809001624 Lotto 2022017483).

La salsa di soia Silver Swan è venduta principalmente nei negozi specializzati in prodotti asiatici. Di solito è anche apprezzato dai professionisti del cibo come i ristoranti di sushi. i negozi ricordano la salsa di soia

Questa salsa offensiva è contaminata da sostanza 3-monocloropropandiolo chimico (3-MCPD). Ciò, che si verifica naturalmente durante la raffinazione di prodotti come la soia o alcuni oli, è pericoloso per la salute e la fertilità dei reni. Questa sostanza è tanto più pericolosa nei bambini e nei neonati. Se hai acquistato questo lotto di salsa di soia Silver Swan, restituiscilo al negozio il prima possibile per un rimborso o gettalo subito nella spazzatura! Non mangiarlo! In caso di dubbio, se pensi di aver consumato questa salsa di soia, non esitare a contattare il tuo medico per maggiori informazioni su cosa fare.

Ritiro prodotto: di chi è la colpa?

Ci sono poche cose che danneggiano la reputazione di un marchio di supermercati tanto quanto i richiami di prodotti. È davvero una violazione della fiducia che un consumatore ha nel marchio. Tanto più che questi ultimi basano tutta la loro comunicazione sulla qualità dei loro prodotti e sui loro obblighi nei confronti dei produttori. Quindi puoi immaginare che un massiccio richiamo metterà in dubbio le sue affermazioni!

Le ragioni sono spesso le stesse. Di solito è un semplice problema di etichettatura: ingrediente allergene assente nella lista degli ingredienti, pessima indicazione della data di scadenza…

Più seriamente, alcuni richiami di prodotto sono il risultato di contaminazione durante la produzione: presenza di vetro, metallo o plastica nel prodotto o contaminazione con microbi o virus. In questo secondo caso, le conseguenze possono essere molto gravi per la salute di un gran numero di consumatori! I marchi e i produttori di supermercati fanno tutto il possibile per trasmettere il messaggio in modo chiaro e al maggior numero di persone possibile. La piattaforma Rappel Conso ha anche lo scopo di facilitare la condivisione delle informazioni su scala nazionale.

Ci sono momenti in cui i richiami di prodotti aumentano: le festività nazionali. Periodi cerniere come le feste di fine anno traboccano di ricordi di ogni genere. E la colpa non è direttamente imputabile ai supermercati, bensì ai produttori. In effetti, è a livello delle fabbriche, o anche delle fattorie, che sorgono i problemi. Si consiglia cautela con le celebrazioni della Pasqua e del Ramadan…


Spazio: la più grande cometa osservata si sta dirigendo verso il nostro sistema solare

L’olandese Dylan van Baarle vince la 119a edizione di “The Hell of the North” da solista