in

Stellantis accoglie un drago nelle sue macchine

E cinque. Dopo BMWFerrariRenault e Volvoè il turno di Stellantis innamorarsi di Qualcomm. Lo stesso Carlos Tavares ha firmato il contratto che lo legherà per diversi anni al nuovo colosso tecnologico americano che, seppur meno conosciuto dei tradizionali GAFAM, non è una PMI, con 33 miliardi di dollari di fatturato lo scorso anno e una forza lavoro di 33.000 dipendenti.

Una piattaforma digitale firmata Qualcomm

Ma qual è questo contratto che legherà per diversi anni la galassia Stellantis a questo nuovo colosso del Nasdaq? Qualcomm equipaggerà tutti i marchi del gruppo franco-italo-americano, a cominciare da Maserati, con la sua tecnologia Snapdragon, che definisce pomposamente questo gruppo di San Diego come un “piattaforma digitale”† La piattaforma, infatti, è la parte nascosta dietro le tessere digitali delle vetture del gruppo. Tutti i sistemi di infotainment integrati, i contatori e le tecnologie di assistenza alla guida sono collegati a questi chip.

Chip che, ben oltre la tecnologia attualmente disponibile, sono il significato principale di questo accordo tra Stellantis e Qualcomm. Quest’ultimo produce i propri semiconduttori, motivo per cui Carlos Tavares era inizialmente interessato a questa azienda, perché quando il direttore generale di Stellantis fece il viaggio a San Diego, non era solo per ammirare la sua bellissima baia aperta sull’Oceano Pacifico.

Il lancio della nuova Peugeot 308 ha risentito della carenza di semiconduttori.
Il lancio della nuova Peugeot 308 ha risentito della carenza di semiconduttori.

Grazie a questo contratto, Stellantis vuole farla franca meglio dei suoi concorrenti, che, per così dire, vengono coinvolti nella carenza di chip. Il gruppo, che ha già firmato un accordo con il colosso cinese Foxconnanche un fornitore di semiconduttori, vuole aumentare la propria offerta in questo modo.

Mentre aspettano che l’Europa crei la propria industria dei semiconduttori, i produttori qui stanno cercando in tutti i modi di acquistarli da chi li produce. Il prezzo dell’accordo tra Stellantis e Qualcomm? Non è noto, ma dovrebbe essere relativamente alto e molto favorevole al gruppo di San Diego. Questo è il prezzo che deve essere pagato affinché il produttore non subisca troppi ritardi di accensione, come quelli che il lancio del nuovo Peugeot 308il cui 19° posto nelle vendite in Francia a fine 2021 sarà legato a tempi di consegna prolungati a causa della carenza.

WIMBLEDON – Il London Grand Slam prevede di bannare i giocatori russi e bielorussi

Romain Grégoire: “Potrei correre più liberato” – Notizie