in

Tolosa: la guerra può mettere in discussione la 3a linea della metropolitana?

il necessario
Per i funzionari di Tisséo, l’aumento dei tassi di interesse e del prezzo delle materie prime non inciderebbe sul progetto per la 3a linea della metropolitana di Tolosa e sugli investimenti di trasporto per l’agglomerato.

La guerra in Ucraina potrebbe avere un effetto collaterale sul progetto di 3.?e linea metropolitana? La domanda può sembrare assurda. Ma ancora. Il Toulouse Aerospace Express dovrebbe collegare Colomiers, Toulouse-Matabiau e Labège entro il 2028. Una linea inizialmente finanziata con prestiti. Un progetto che sfiora i 3 miliardi di euro.

Tuttavia, l’invasione russa dell’Ucraina e la conseguente crisi economica hanno accelerato il ritorno dell’inflazione. Un rialzo dei prezzi che è già stato rilanciato dalla ripresa globale post Covid, che ha fatto salire vertiginosamente il costo delle principali materie prime. La guerra in Ucraina aggiunge un altro livello e fa scendere i prezzi dell’energia.

Per combattere l’inflazione, le banche centrali hanno alzato i tassi di interesse. E le banche potrebbero essere molto più riluttanti a concedere prestiti, soprattutto a tassi molto più elevati alla comunità.

Il prezzo delle materie prime potrebbe aumentare il costo del lavoro

“I prezzi delle materie prime dovrebbero essere il costo del lavoro del 3 . può aumentaree line”, è anche interessata, il 13 aprile, Karine Traval-Michelet. Il sindaco di Colomiers rivolge pubblicamente la questione al consiglio sindacale di Tisséo Collectivités, l’autorità di trasporto dell’agglomerato.

“È vero, stiamo lanciando i mercati in un contesto di aumento dei prezzi delle materie prime”, ammette Sacha Briand, “ma nulla dice che ci vorrà prima che questi mercati si realizzino”, continua il grande finanziere di Tisséo, che scommette su un aumento che è più ciclico che strutturale.

Le fluttuazioni dei tassi di interesse, inoltre, non preoccupano il tesoriere dei trasporti: “Tisseo ha un modello economico meno vulnerabile rispetto alla crisi, rispetto al rialzo dei prezzi e dei tassi”, continua Sacha Briand, che assicura: “La ripresa del risultati ci permette di garantire l’equilibrio di bilancio di Tisseo”.

L’inflazione ha un effetto positivo sul finanziamento dei trasporti da parte delle imprese

L’eletto responsabile della finanza metropolitana si compiace “del ritorno dell’assegno di mobilità, la tassa sui trasporti pagata dalle imprese, al livello del 2019”. Spiega: “L’inflazione ha un effetto positivo sui finanziamenti delle imprese, perché porta ad un aumento della massa salariale di cui si tiene conto nel calcolo dell’Indennità di Mobilità. Con un pagamento di 282 milioni di euro per il 2022, le aziende pagano quindi quasi tre volte il contributo degli enti locali al bilancio per il 2022 (108 milioni di euro, di cui quasi 104 da Toulouse Métropole, il resto tra Sicoval, SITPRT e Murétain). Le entrate sono stimate in 98 milioni, non ancora ai livelli ante Covid , “nonostante una buona ripresa all’inizio dell’anno, soprattutto per gli autobus”, ha affermato Jean-Michel Lattes, capo di Tisséo.

Ogni 3. finanziaree linea, Sacha Briand scommette su un debito Tisséo limitato oggi a 1,3 miliardi (capacità di riduzione del debito in 10 anni), dando accesso a un “debito pubblico e sostenibile”.
“Non ci sono grandi squilibri nei nostri bilanci”, conclude Jean-Michel Lattes, che attende l’approvazione del Prefetto per lanciare le prime vere opere del 3.e linea.

3a riga, Téléo, Lineo 14, rotola…

“Il progetto di 3e line ha compiuto un passo importante con il parere favorevole di Coderst, ieri (12 aprile, ndr)”, ha informato il 13 aprile Jean-Michel Lattes ai membri del consiglio sindacale di Tisséo Collectivités. “A seguito del parere favorevole della Commissione pubblica d’inchiesta sull’ambiente, attendiamo più dell’approvazione della prefettura per l’avvio del cantiere di ingegneria civile”, ha aggiunto il presidente di Tisséo Collectivités. Nonostante la crisi e le domande di alcuni sul futuro del progetto, è stata avviata la procedura per il risarcimento amichevole dei commercianti interessati dai lavori e sono state votate 70 delibere per l’acquisto del sottosuolo (875 acquisti registrati, ovvero il 70% elaborati). Téléo prosegue la sua marcia alla cieca fino alla fine di aprile, in attesa del permesso di commissionamento del prefetto per un’inaugurazione a metà maggio. La nuova Lineo 14 collegherà: lui Marengo a Basso Cambo a settembre 2024.

Un mese prima dell’Eurovision Song Contest, Alvan & Ahez stanno già portando l’Europa in Breton, in Bretagna

MotoGP Austin J3: Darryn Binder (Yamaha/22) ha effettuato un pit stop