in

Traffico praticamente normale il venerdì tranne autobus e tram

buone notizie per Abitanti dell’Ile-de-France† Traffico RATP sarà quasi normale per le metropolitane e RER venerdì prossimo, ma con forti disagi su autobus e tram a causa di uno sciopero per salari e contro aprirsi alla concorrenzal’autorità dei trasporti ha annunciato mercoledì.

Le metropolitane funzionano normalmente, ad eccezione delle linee 2, 7, 8, 9 e 13 dove sono previste piccole interruzioni. Anche la RER A e B funzionano normalmente.

Interruzioni inferiori al 18 febbraio

D’altra parte, l’impatto si preannuncia molto più forte sulla rete degli autobus, dove circa il 30% delle linee sarà interrotto, mentre un autobus su due circolerà sul resto della rete. Lato tramil T8 sarà chiuso e un treno su due o tre circolerà su tutte le altre linee.

Le interruzioni saranno molto inferiori rispetto al primo giorno dello sciopero, il 18 febbraio, quando quasi tutte le linee della metropolitana erano chiuse o funzionavano solo nelle ore di punta.

Trattative ancora in corso

il movimento di colpirea quella inizialmente relativa alla retribuzione si è aggiunta un’altra giornata di azione contro l’adeguamento all’apertura alla concorrenza.

La direzione sta attualmente negoziando con i sindacati un accordo sull’orario di lavoro dei 15.000 autisti di autobus di Parigi da integrare nel “Territorial Social Framework” (CST), che imporrà le stesse regole di organizzazione e orario di lavoro a tutte le aziende dal 1 gennaio. , 2025.

Allunga l’orario di lavoro, elimina i giorni di riposo…

Questo nuovo accordo entrerà in vigore il 1 luglio a RATP essere in buona forma per vincere le gare, attraverso la sua controllata CAP Ile-de-France, sui dodici lotti del mercato degli autobus a Parigi e nella sua periferia.

Per il momento la dirigenza propone di aumentare l’orario di lavoro di 40 minuti al giorno, l’abolizione dei sei giorni di riposo, il tutto compensato da un aumento salariale di circa 70 euro al mese, secondo i sindacati.

I sindacati chiedono di sbloccare il valore del punto

“L’azienda ride un po’ di noi”, sottolinea Arole Lamasse, segretario generale di Unsa-RATP per il quale “verranno sconvolte le condizioni di lavoro degli autisti” e che ritiene che il risarcimento non sia sufficiente. La CGT continua a chiedere la sospensione del processo e il “mantenimento di un monopolio pubblico”.

I sindacati chiedono anche il congelamento del valore del punto (congelato dal 2012) in quanto i funzionari ne hanno diritto. Ma l’ad del gruppo pubblico, Catherine Guillouard, ha ricordato a inizio marzo: “per noi le trattative salariali sono finite”. Una frase che annuncia nuovi disturbi.

Funerali di Laurent Vimont: Denis Brogniart, Claude Dartois e Nikos Aliagas uniti in lutto: lo slideshow

PSG: Messi fischia al Parco, Lilian Thuram ha le allucinazioni! – Calcio