in

un embargo europeo sul petrolio russo “ci vorranno mesi”

“Se la Russia vende il petrolio rifiutato dagli europei ad altri acquirenti, la sanzione non ha senso”, avverte anche una fonte europea.

L’Unione Europea si prepara a smettere di comprare petrolio dalla Russia per sanzionare la guerra in Ucraina, ma il provvedimento è “complesso” e sarà “un certo numero di mesi“Diverse fonti europee lo hanno detto all’AFP venerdì. †Agire sul petrolio richiede la risoluzione dei contratti esistenti, la ricerca di alternative ed evitare l’elusione. Non succede dall’oggi al domani. Ci vorranno almeno alcuni mesiha spiegato un funzionario europeo coinvolto nelle discussioni.

VEDI ANCHE Ucraina: il Parlamento europeo chiede un embargo “immediato” su gas, petrolio e carbone russi

La Commissione sta valutando le opzioni“, ha detto. Tra questi, il trasferimento dei pagamenti su un conto di deposito a garanzia. “Limitare la domanda farà aumentare i prezzihanno insistito diversi ministri e alti funzionari intervistati dall’AFP.Gli Stati Uniti sono molto sensibili al prezzo del petrolio‘ disse uno di loro.

Inoltre, se la Russia vende ad altri acquirenti il ​​petrolio rifiutato dagli europei, la sanzione è inutile.un altro ha avvertito. Il presidente russo Vladimir Putin mercoledì ha chiesto la diversificazione degli sbocchi per la fornitura di risorse energetiche russe.ad altre parti del mondo che ne hanno davvero bisogno“. Gli europei stanno cercando di evitare un’elusione delle loro sanzioni da parte di Cina e India e hanno chiarito loro che sarà “difficile per l’UE accettare partner che minano le sanzioni‘ ha detto un diplomatico europeo.

Stop agli acquisti di carbone russo

L’8 aprile l’UE ha deciso di interrompere l’acquisto di carbone dalla Russia, chiudere i suoi porti alle navi russe e vietare l’esportazione di molti beni e tecnologie. †Per la prima volta l’Europa ha toccato l’energia, cosa non facile. Seguiranno petrolio e gas‘ assicurò uno dei funzionari.

Ma devi “mantieni l’unitàtra i 27, ha insistito. Ungheria, Slovacchia e Bulgaria comprano il loro petrolio dalla Russia e ci vuole”convincerli a tenerli a bordo‘ ha sottolineato. †Non possiamo porre fine alla nostra dipendenza dall’oggi al domaniLo ha avvertito il ministro degli Esteri slovacco Ivan Korcok.

Nuove sanzioni sono state discusse nella riunione dei ministri degli esteri dell’UE l’11 aprile. †L’Unione Europea spende centinaia di milioni di euro per importare petrolio dalla Russia, il che contribuisce sicuramente al finanziamento di questa guerra. Dobbiamo porvi fine, anche se pone sfide e problemi enormidisse l’irlandese Simon Coveney. †niente è tabù“, ha risposto il capo della diplomazia europea Josep Borrell, visto che”l’olio è più facile da cambiare

La Russia esporta i due terzi del proprio petrolio nell’UE. Nel 2021 ha fornito il 30% del greggio e il 15% dei prodotti petroliferi acquistati dall’UE. †Il conto delle importazioni di petrolio della Russia era quattro volte quello del gas, 80 miliardi di dollari contro 20 miliardi di dollari‘ esclamò Josep Borrell.


VEDI ANCHE – Gas russo: l’Europa “potrebbe essere indipendente in due o tre anni”, afferma Laurence Boone

220 dirigenti sportivi francesi chiedono la RN. bloccare

Julian Nagelsmann e Bayern Monaco hanno piani XXL