in

un passeggero si rammarica del trattamento “disumano”.

La compagnia low cost Volotea, in sciopero nel weekend di Pasqua, ha acceso le ire dei viaggiatori. Molti dei suoi voli sono stati cancellati o “dirottati”, lasciando i passeggeri in subbuglio. Questo sciopero sarà rinnovato nel fine settimana del 23 e 24 aprile.

Una vacanza con gli amici che si trasforma in un incubo. Chantal e le sue amiche sono venute dalla Bretagna per scoprire la Costa Azzurra, ma il loro volo di ritorno non è andato come previsto.

L’aereo era previsto per le 8:30, non partiranno prima delle 21:30. Questo gruppo di bretoni si sarebbe imbarcato lunedì 18 aprile, insieme ad altri passeggeri, da Nizza a Brest.

La notte prima del volo, Compagnia aerea Volotea annuncia loro che è in corso un movimento di sciopero e che il loro percorso di viaggio sarà interrotto.

Pensavamo che la compagnia ci avrebbe trovato un altro volo, quindi siamo andati comunque all’aeroporto.

35 persone di questo volo stavano aspettando ulteriori informazioni ma non c’era nessuno alla reception che indicasse loro la strada. Anche l’azienda è rimasta irraggiungibile.

Eravamo in bilico con la possibilità di imbarcarci su altri voli come un Nice-Caen o un Nice-Nantes, eravamo preparati a tutto ma ogni volta falliva.

Treni e carpool sono stati presi d’assalto, coloro che avevano le risorse sono ricaduti su altre compagnie aeree come Air France. “I voli superavano i 500 euro, non potevo permettermelo”Chantal respira. I passeggeri dovevano mangiare a proprie spese, poiché i coupon distribuiti dall’aeroporto non funzionavano.

Chantal e le sue amiche sono finalmente riuscite a salire a bordo di un volo Transavia per Nantes. Era stato noleggiato un autobus per Brest, ma per mancanza di informazioni chiare solo sei persone hanno potuto approfittarne.

Momento clou di questa giornata infernale, Chantal non ha trovato la sua valigia, anche lei persa in tutti questi cambiamenti dell’ultimo minuto.

Lei conclude:

Era disumano! Dobbiamo essere risarciti per i danni.

Era la prima volta che prendeva questa compagnia, ma Chantal ammette che non ripeterà questa esperienza.

I piloti di Volotea hanno indetto uno sciopero per i fine settimana di 15-18 aprile e 23-24 aprile 2022† Stanno protestando contro i tagli salariali e gli sforzi di produttività richiesti dal management.

L’Unione Nazionale dei Piloti di Aviazione (SNPL) denuncia gli sforzi di produttività richiesti dal management dell’azienda spagnola. Secondo il sindacato, la direzione “Imporre ai suoi piloti una riduzione della retribuzione (…) e continuare a chiedere ai suoi dipendenti di fare grandi sforzi per resistere alle conseguenze della crisi, rifiutando ogni dialogo sociale degno di questo nome”.

Una spiacevole avventura per molti passeggeri in Francia, da Tolosa a Lille, passando per Caen. Come si può vedere da informazioni sulla francia Charlotte che volerebbe da Nizza a Lille: “Intorno alle 11:45-12:00, hanno iniziato a dire che c’era un… ritardare ma senza fornire alcuna informazionedice questo passeggero, finché non ho capito che il nostro aereo stava partendo per il Lussemburgo, che doveva… Andare [avant] in Lussemburgo e tornare”.

Alcuni voli sono stati anche “dirottati”:

Ci sono molte battute d’arresto. I passeggeri del volo V72578, che collegherà l’aeroporto di Nice Côte d’Azur con l’aeroporto di Lussemburgo venerdì 15 aprile, impiegheranno 1 ora e mezza, il volo impiegherà quasi 24 ore per arrivare a destinazione.

Ligue 1 – La tavolozza di Mbappé, la vendetta di Payet e i tempi supplementari: i massimi e i flop della 33a giornata

PSG: Navas mette pressione, Pochettino vuole il cambio… La società dovrà decidere sulla gestione dei portieri! – Calcio