in

Un terzo dei francesi ha rinunciato a seguire una procedura online

pubblicato mercoledì 11 maggio 2022 alle 17:44

Secondo i dati raccolti nella primavera del 2021 e pubblicati mercoledì dall’INSEE, più di un grande residente su tre della Francia continentale (32%) afferma di aver rinunciato a una procedura amministrativa online almeno una volta negli ultimi 12 mesi.

“Tre quarti di loro sono stati in grado di eseguire queste procedure in altri modi (per telefono, in loco, ecc.), ma un quarto, ovvero l’8% della popolazione totale, ha rinunciato definitivamente a eseguirle”, osserva la Corte nazionale di Revisori dei conti. Istituto di Statistica e Studi Economici.

Tra le persone che hanno rinunciato a una procedura di dematerializzazione, il 30,2% cita un problema relativo alla propria connessione a Internet.

Per il 29,1% di essi l’ostacolo era rappresentato dalla complessità delle procedure. Infine, il 25,7% delle persone che hanno problemi con le procedure online non si sente in grado di completarle, il che le ha scoraggiate dal provare.

Più donne che uomini rinunciano alle formalità online (54,9% contro 45,1%), ma “hanno anche maggiori probabilità di trovare altri modi per eseguire queste procedure e hanno meno probabilità di rinunciare definitivamente”, osserva INSEE.

Un altro risultato del sondaggio è che la situazione finanziaria degli intervistati influisce sulla loro capacità di eseguire procedure online.

Quindi “l’11% della popolazione si trova in una situazione di deprivazione materiale e sociale, ma è il caso del 18% delle persone che hanno segnalato problemi con le proprie procedure amministrative”.

“Anche i giovani dai 18 ai 29 anni sono sovrarappresentati tra le persone che hanno lottato: rappresentano il 20% di loro, mentre rappresentano solo il 16% della popolazione”, aggiunge l’INSEE.

Nonostante i freni descritti dall’Istituto di statistica, “la dematerializzazione delle procedure si è ampiamente sviluppata negli ultimi dieci anni”.

Due terzi degli adulti che vivono nella Francia metropolitana (67%) hanno dichiarato nel 2021 di aver completato almeno una procedura amministrativa online negli ultimi 12 mesi, una percentuale che è raddoppiata in un decennio (33% nel 2011).

Dal 2011 l’adozione degli approcci digitali è chiaramente progredita in tutte le fasce d’età, ma rimane bassa tra gli over 75: solo il 26,6% di loro ha dichiarato di aver implementato un approccio in linea con l’anno precedente nella primavera del 2021.

L’indagine si basa in gran parte sull’indagine Insee “Tecnologie dell’informazione e della comunicazione”, condotta tra il 29 marzo e il 17 giugno 2021, tra 40.000 famiglie francesi nella Francia continentale e all’estero.

Mass Effect 5: Dopo la voce sul ritorno di Shepard, BioWare fa il caso!

Android 13, Google Maps… segui in diretta gli annunci della conferenza