in

Verso un balzo del Cac 40 dopo il generale “sell-off” dei mercati, Riunione mattutina

Il mercato azionario di Parigi dovrebbe rimbalzare leggermente sulla scia del peggior sell-off che le piazze finanziarie mondiali hanno subito dall’inizio della pandemia nel 2020. Gli investitori rimangono scettici sull’inasprimento della politica monetaria in un momento in cui l’economia mondiale mostra segni di rallentamento giù.

I mercati asiatici sono scesi questa mattina quando hanno scambiato al di sopra dei loro minimi questa mattina, con il CSI 300 cinese che ha guadagnato fino allo 0,8% mentre si avvicinava alla sua chiusura dopo che la sessione era iniziata al ribasso. Un’inversione di tendenza che può essere spiegata dall’andamento dei contratti futuro sugli indici statunitensi, e in particolare salendo di oltre l’1% da quelli del Nasdaq 100 il giorno dopo un netto calo di Wall Street. In particolare, l’S&P 500 ha chiuso sotto i 4.000 punti per la prima volta dal 31 marzo 2021.

Domande sul livello a cui il alimentato prevede di aumentare i tassi di interesse, il mercato obbligazionario continua a indebolirsi, mentre la mancanza di un esito prevedibile del conflitto in Ucraina e il forte rallentamento del commercio estero cinese sta offuscando le prospettive per l’economia globale. Soprattutto perché Pechino non sembra prendere in considerazione l’idea di rinunciare alla sua politica “zero Covid”, che sta paralizzando molte città e imprese cinesi.

Le condizioni di liquidità peggiorano

Nel suo rapporto sulla stabilità, la Federal Reserve statunitense ha avvertito del deterioramento delle condizioni di liquidità nei mercati finanziari globali. Allo stesso tempo, alcuni funzionari della banca centrale stanno cercando di rassicurarli sugli imminenti aumenti dei tassi. Questo è soprattutto il caso di Raphael Bostic, presidente della Fed di Dallas, che ha votato per un inasprimento di 50 punti base† Per lui, la possibilità che il tasso di interesse venga aumentato di 75 punti base è piccola, anche se non lo esclude.

Sul fronte delle materie prime, un barile di Brent del Mare del Nord continua a diminuire dopo essere sceso di oltre il 6% lunedì come consenso all’interno dell’Unione europea su un embargo sul il petrolio- sembra scoppiare.

Un solo indicatore macroeconomico è all’ordine del giorno: l’indice ZEW del sentimento economico in Germania a maggio. Secondo il consenso formato da Bloomberg, dovrebbe continuare a scendere a -43,5 punti dopo i -41 di aprile.

Renault ottimista sulla sua divisione mobilità

Renault-. Mobilize, il nuovo marchio di mobilità e servizi dati della casa automobilistica, punta a raggiungere margini a due cifre entro il 2027, illustrando il ruolo che deve svolgere nella ripresa finanziaria del gruppo. Ha anche annunciato l’imminente vendita della sua partecipazione del 34,02% nella sua controllata coreana Renault Korea Motors alla cinese Geely Automobile Holding.

trigano ha registrato un utile netto più elevato nella prima metà dell’anno fiscale scaglionatoma prevede un rallentamento della propria attività nel terzo trimestre per mancanza di componenti.

Airbus ha annunciato di aver ordinato 98 nuovi velivoli e consegnato 48 velivoli ad aprile.

Tra le note dell’analista, Stifel ha iniziato a riportare:Alstom da “tenere” con un target di prezzo di 23 euro. La Société Générale ha osservato: Airbus da “hold” a “buy” e innalzato il target di prezzo da 126 a 132 euro.


Inizio della ripresa in vista in Europa ma persiste la febbre (aggiornato) – 05/10/2022 at 09:18

L’hypercar francese Delage D12 sta finalmente guidando