in

Xiaomi EV prevede di lanciare quattro veicoli elettrici a partire dal 2024

Xiaomi EV, la sussidiaria di Xiaomi dedicata alle auto elettriche, prevede di produrre almeno quattro veicoli elettrici, un prototipo dei quali sarà svelato nel terzo trimestre del 2022. I primi modelli vedranno la luce nel 2024.

Ricordiamo che Xiaomi, il colosso cinese dell’elettronica, ha annunciato a marzo 2021 la creazione di Xiaomi EV, azienda dedicata alle auto elettriche con un capitale sociale di 1,55 miliardi di dollari. Poi abbiamo scoperto che Xiaomi EV aveva in programma di lanciare il suo primo modello nel 2024. L’obiettivo molto (troppo?) ambizioso è portare sul mercato 900.000 auto elettriche tra il 2024 e il 2027 grazie a due stabilimenti produttivi.

Ora sappiamo qualcosa in più sulle intenzioni di Xiaomi e della sua controllata, in cui un investimento di 10 miliardi di dollari si svolgerà in un periodo di 10 anni. Citando un rapporto dibit automaticoI media cinesi specializzati nel settore automobilistico riportano al sito di notizie CnEVPost che Xiaomi EV prevede di puntare al segmento di fascia media e alta.

Lei Jun, fondatore, presidente e CEO di Xiaomi, è il rappresentante legale di Xiaomi EV Company Limited.  © Xiaomi

Lei Jun, fondatore, presidente e CEO di Xiaomi, è il rappresentante legale di Xiaomi EV Company Limited. © Xiaomi

La filiale Xiaomi prevede quindi di lanciare quattro veicoli. Due modelli, con guida semi-autonoma di livello 2+, sarebbero nella fascia di prezzo da 150.000 a 200.000 yuan (da $ 23.000 a $ 32.000). Il prezzo dei prossimi due sarebbe compreso tra 200.000 e 300.000 yuan (da 32.000 a 50.000 dollari). Si noti che la guida semi-autonoma di livello 3 finale comporterebbe. A tal proposito, ricordiamo che Xiaomi ha acquisito una società di tecnologia di guida autonoma, Deepmotion Tech, nell’agosto 2021.

Rimane un’incognita: come reagirà la casa cinese di auto elettriche Xpeng Motors, di cui nientemeno che Xiaomi è uno dei principali azionisti, a questo annuncio?

Un primo prototipo nel 2022 e una produzione di 300.000 veicoli all’anno

Sempre secondo Auto Bit, Xiaomi EV dovrebbe svelare un primo prototipo a partire dal terzo trimestre del 2022. Quanto alla produzione, dovrebbe partire nel 2024 presso uno stabilimento di Yizhuang, alla periferia di Pechino. È la più grande “zona di sviluppo economico e tecnologico” della capitale cinese.

Questa fabbrica sarà costruita in due fasi. Il primo produrrà 150.000 veicoli all’anno e il secondo produrrà 150.000 auto in più. Xiaomi EV dovrebbe anche avere la sua sede aziendale e commerciale e la ricerca e sviluppo nello stesso posto.

L’incursione di Xiaomi nel settore dei veicoli elettrici non ha chiaramente nulla a che vedere con il capriccio di un facoltoso CEO: la tecnologia di bordo sta diventando ormai una delle maggiori sfide per i produttori perché è così predominante nell’industria automobilistica (assistenza alla guida, ausili di emergenza, dotazioni comfort, ecc.). Infotainment, ecc.). Alcune aziende high-tech vedono questa tendenza come una benedizione e un modo per diversificare il proprio posizionamento strategico e quindi i propri ricavi.

Inoltre, secondo i dati di Reuters, le vendite di auto elettriche/ibride/idrogeno dovrebbero rappresentare il 20% delle vendite di auto in Cina entro il 2025: ancora, Xiaomi sbaglierebbe a privarsi di un pezzo di torta?

scontro enorme tra Fabrice Di Vizio e Matthieu Delormeau, l’avvocato esce dal set e denuncia la mancata reazione di Cyril Hanouna (VIDEO)

come hanno fatto Italia e Portogallo ad avvicinarsi all’eliminazione?