in

Come è stato trasmesso dall’Ucraina un video di Pierre Richard: l’attore si fida di Midi Libre. per favore

Parlando nelle nostre colonne, l’attore fornisce la genesi sorprendente di questa sequenza pubblicata.

Il suo toccante reportage sulla guerra in Ucraina è stato ampiamente diffuso sul web, commentato anche sul set di BFMTV, dove venerdì sera è andato in loop “il suo appello a Putin”, riassumeva uno striscione del primo canale di notizie.

Pierre Richard non si aspettava che le sue parole trovassero una tale eco, ci ha detto sabato, svelando la genesi di questa sequenza. “All’inizio un amico mi ha detto che un ministro ucraino con cui è in contatto mi piaceva molto e che gli sarebbe piaciuto se avesse un messaggio per farmi sapere cosa penso della situazione”, spiega l’attore. ed è andata così…”

Pierre Richard è un attore adorato da russi e ucraini.
Il fatto che venga coinvolto tocca molto in Ucraina.
Il suo voto conta per contrastare la propaganda televisiva russa. Grazie alla catena di amici che ha fatto il collegamento! pic.twitter.com/wGAuJXt49c

— Caroline Quarta (@CarolineFourest) 16 aprile 2022

“Il mio sdegno è condiviso da milioni di persone”

Nel video pubblicato venerdì sul canale YouTube del Ministero dell’Interno ucraino, avviso rapido BFMTV, Davanti alla telecamera, Pierre Richard denuncia la “barbarie” del conflitto e chiede la fine della guerra. “È orribile”, aggiunge il sorso stretto, quello che conosceva, ragazzo, la seconda guerra mondiale.

L’attore elogia il “coraggio”, la “capacità di resistere” e la “determinazione” degli ucraini. Dice di essere “stracciato”, lui che conosce “Russia e Ucraina” e ama “entrambi i popoli”. Nonostante non abbia mai interagito con i loro politici, ricorda, ad eccezione di Gorbaciov, Pierre Richard è sempre stato accolto come una rockstar dai suoi fan russi che ogni estate arrivano anche in autobus interi nel cuore dei suoi vigneti di Gruissan (Aude), lanciato seguendo le orme della loro immaginazione cinematografica.

Molti di loro sono stati alimentati dai film della “bionda alta”, sfuggita alla censura durante il periodo dell’URSS. La parola così rara di questa leggenda della 7a arte, che venerdì ha ricordato BMTV, può avere un certo impatto sull’opinione pubblica, soprattutto in Russia, dove è “lodato”?

“Non ho alcuna influenza”

Questa è senza dubbio la scommessa delle autorità ucraine, che hanno scelto di rendere pubblico il video. “Tuttavia, non ho alcuna influenza su di esso, Pierre Richard lo mette in prospettiva. Se può aiutarli di due centimetri, viene sempre preso, ma non ci credo. La mia indignazione è condivisa da milioni di persone. Non lo faccio it” Non credo che raggiungerà i russi che non vedono le immagini di ciò che sta accadendo in Ucraina, ma voglio dire loro che alla fine stiamo massacrando donne, bambini e civili nel bel mezzo della strada ma stiamo inviando bombe agli ospedali”.

Depardieu “ha fatto bene” a prendere le distanze dal Cremlino

Pierre Richard, invece, non vuole commentare il suo “amico” Gérard Depardieu, che aveva stretto legami con Vladimir Poutine. Ma “ha fatto bene” a prendere le distanze dal Cremlino, respira.

Le prime 5 classiche PSG-OM a Parigi dall’era QSI in Ligue 1

Nel dolore Utah afferra Gara 1 da Dallas