in

“È abbastanza difficile vivere con questa trasmissione”, confidano Fanny e Jérémy

Hanno finito i soldi nel loro gatto e hanno combattuto per l’onore. Alla fine, Fanny e Jérémy non sono riusciti a varcare le porte della vittoria Pechino Express in prima posizione, atterrando meno di cinque minuti dopo Luca e Nicola† Ma non importa alla coppia sognante che sostiene che se fossero arrivati ​​prima dei fratelli belgi, avrebbero fatto convalidare il loro gatto da 100.000 euro. “Non ci piacciono i soldi perché possono farti impazzire”, confidano gli amanti 20 minuti

All’inizio dello sprint finale giochi per l’onore. Jeremy, dici sullo schermo che ti piace davvero. Come mai ?

Jeremy : Non abbiamo mai fatto domanda pensando che saremmo andati lì per i soldi. Era un vantaggio.

fanny : Con il senno di poi non significa che non abbiamo bisogno di soldi, ma non è per questo che abbiamo creato questo gioco.

Jeremy : Ci siamo commossi molto durante questa avventura con le famiglie, la gara, l’incontro delle coppie…

fanny : Ho fatto cose che non avrei mai fatto nella vita reale. E solo per questo è una vittoria per noi. Non è peggio. Se avessimo avuto un grande potenziale di vittoria saremmo stati ancora più stressati. Il giorno prima della finale eravamo troppo stressati. Combattere per l’onore è la cosa migliore per cui vivere.

Ti ha tolto lo stress, quindi…

Jeremy : Non ci piacciono i soldi perché possono farti impazzire. Non so, è un po’ malsano… Per noi gli amuleti non stavano per soldi, ma per il fatto di andare avanti. In un’avventura così umana e così ricca di emozioni, avevi l’impressione che non ci fosse posto per i soldi. Abbiamo vissuto questa finale nelle migliori condizioni.

Purtroppo arrivi poco dopo i fratelli belgi…

fanny : Arriviamo circa tre minuti dopo di loro, è la finale più serrata di Pechino Express† Per questo è come se avessimo vinto, non siamo in ritardo di un’ora e mezza. Sono venuti per noi, erano migliori, buoni per loro. Comunque, volevamo fare qualcosa visto che avevano 100.000 euro al collo e noi ne avevamo zero. Volevamo arrivare prima davanti a questa bandiera, ma non oltrepassarla e lasciarli vincere. Volevamo essere i primi per immagine, ma hanno vinto perché avevano 100.000 euro da ottenere. Avremmo davvero faticato a guardarci allo specchio se avessimo avuto la possibilità di arrivare davanti a loro e rubare la vittoria.

La delusione per la sconfitta è passata dopo la sparatoria?

fanny : Mi dico che non potremmo fare una finale migliore e non cambierei nulla di quello che è successo. Lucas e Nicolas hanno vinto i loro soldi, tanto meglio per loro, e noi eravamo indietro di tre minuti, ci meritiamo tutto il merito di questo piccolo distacco. In realtà non volevo vincere, avrei avuto difficoltà. Anche con il contrario dei guadagni, mi sarei vergognato di fare soldi. È strano a dirsi, ma non è per questo che abbiamo creato questo gioco…

L’hai trovata una coppia eccentrica?

Jeremy : Abbiamo il nostro universo, il nostro modo di pensare che è “gli altri prima e dopo di noi”. Non abbiamo lo spirito di competizione, non l’abbiamo mai affrontato. Abbiamo sempre vissuto le nostre vite nel nostro angolo, in silenzio, nella nostra bolla. Ci lasciamo trasportare dai nostri sentimenti.

fanny : Dopo di che, non abbiamo mai sporcato un paio. Nell’episodio 9 siamo un po’ duri con i fratelli per essere stati duri con noi e da allora si sono scusati. Ci sono state piccole tensioni ma non abbiamo fatto male a nessuno, abbiamo dei valori e ci siamo rispettati.

Tre settimane fa, Charlotte e Sarah mi hanno detto che eri in inferiorità numerica, lei e te. Pensi anche che la strategia abbia giocato un ruolo importante in questa avventura?

fanny : È vero che non siamo troppo strategici. Abbiamo rispettato i nostri valori in tutti i casi. Quando ci siamo resi conto che c’era molta strategia davanti a noi, ci siamo sentiti un po’ persi. Siamo venuti a vivere un’avventura umana e quando invece siamo anti-donne nel finale, manca il lato umano che volevamo vivere. Ci ha un po’ infastidito. Ma ognuno gioca il proprio gioco come vuole, non c’è problema. Ci ha sorpreso e deluso un po’ durante l’avventura.

Jeremy : Alla fine, tutti sono stati gentili con noi. Ma quando la quinta tappa finisce, Arlette e Caroline se ne vanno e la tensione è improvvisamente iniziata, non sappiamo perché. Il fatto è che siamo tra le persone con i nostri difetti e le nostre qualità in un gioco in cui non siamo pronti per essere scossi in tutte le direzioni. Inevitabilmente, ci sono cose che spiccano. Ma oggi, in questo momento, nella nostra stanza, cercando di digerire questa avventura perché questa trasmissione è piuttosto difficile da convivere, amiamo tutti.

Perché dici che è difficile convivere con la trasmissione?

fanny : La cosa difficile con cui convivere è che non possiamo controllare la nostra stessa immagine. Nell’episodio 9 siamo visti quasi cattivi con i fratelli. Potrebbero essere cose che abbiamo detto alla telecamera, ma il montaggio mostra un po’ di violenza da parte mia ed è terribile perché non mi riconosco, sono rimasto scioccato. Quindi è difficile da gestire.

La tua vita è cambiata da allora? Pechino Express

fanny : Non ha cambiato la nostra coppia. Siamo un po’ più stanchi di prima perché tra la partita dove siamo tornati a casa sfiniti, e la trasmissione dove non dormiamo molto bene, siamo esausti! Abbiamo bisogno di riposare, di concentrarci di nuovo sulle nostre figlie.

Jeremy : In poche settimane sarà digerito. Ci sentiamo già un po’ cresciuti da questo spettacolo, dopotutto siamo diversi. Ci ha cambiato un po’ in modo umano. Potremmo essere anche più gentili con tutti (ride).

Qualificati OM, eliminati OL e Barça, dibattito tennis, Melvyn Jaminet, Monte-Carlo e NBA: la notizia sul set

Risparmio energetico: come sfruttare l’aumento di 1000 euro di MaPrimeRénov’ lanciato il 15 aprile?