in

Figli dei Giusti: il film TV è basato su una storia vera?

Mercoledì prossimo, 23 marzo, France 2 trasmetterà Les Enfants des Justes in prima serata. Il regista, Fabien Onteniente, è stato ispirato da una storia vera?

Un film necessario Mercoledì prossimo, 23 marzo, andrà in onda France 2 Figli dei Giusti, un film di Fabien Onteniente. In questo film per la TV, tratto dall’omonimo libro di Christian Signol, Gérard Lanvin dà la risposta in particolare a Philippe Torreton e Mathilde Seigner. In questo romanzo, lo scrittore racconta la storia di una coppia che visse sulla linea di demarcazione tra la zona occupata e quella franca durante la seconda guerra mondiale.† In particolare, Virgil e Blanche nasconderanno due bambini ebrei, Sarah e Simon. Con il passare dei giorni si instaurano tra loro legami indissolubili, nonostante i continui controlli, tradimenti e denunce. “Con questo libro ho voluto rendere omaggio ai miei nonni che hanno aiutato tanti profughi durante la guerra”affidato a Christian Sign Francia blu

“Sono andato a Montpon-Ménestérol (nella Dordogna, che era quindi sulla linea di demarcazione. Ho trovato lì un vecchio che mi ha spiegato cosa stava succedendo e cosa stava succedendo in quel momento. Ho fatto molte ricerche e alla fine , Ho scritto questo romanzo senza troppi sforzi, ma con molta emozionelo scrittore ha continuato ai nostri colleghi. Perché in fondo i due eroi citati nel romanzo Virgilio e Vittoria somigliano molto ai miei nonni”. Con questo libro ha sconvolto Fabien Onteniente, più noto per le sue commedie che per i suoi drammi. “Fin dall’infanzia sono stato appassionato di storia, in particolare del periodo 1939-45. Questo periodo rivela bene il comportamento degli individui. Ho amato i film ad essa correlati: L’esercito delle ombre, La Traversée de Paris…”, spiega a TV 7 giorni

Fabien Onteniente: “Ho preso il cast di Camping”

Per il casting di questo adattamento, si è affidato ad attori che conosce bene. “Ho assunto il cast di Camping. Mathilde non era molto motivata all’inizio, ha rivelato ai nostri colleghi. (…) Dopo aver riflettuto, ha detto di sì e ha chiamato Philippe Torreton, Sophie Guillemin, Cyril Lecomte per completare il cast. Gérard Lanvin, ha acconsentito a condizione che rielaborassimo la sceneggiatura. Abbiamo lavorato come una famiglia”. E lo scrittore è felicissimo della scelta, anche se gli attori non assomigliano fisicamente ai suoi nonni “Gérard Lanvin, Mathilde Seignier, Philippe Torreton, è ancora qualcosa”ha gioito a France Bleu. In generale, gli attori dei film per la TV non sono di questo livello, non sono molto conosciuti. Quindi sono davvero felice di questo cast”.

Carica widget

Iscriviti alla newsletter di Telestar.fr per ricevere gratuitamente le ultime notizie

Ecco lo stipendio di Youcef Belaïli allo Stade Brestois

Le 12 migliori cose da ricordare di Koh Lanta The Cursed Totem Episodio 5