in

Il Festival di Cannes 2022 svela l’elenco dei film in concorso

CINEMA – C’erano più di 2000 film, ne sono rimasti solo una ventina. Pierre Lescure, Presidente (per l’ultima volta) del Festival di Cannes, e Thierry Frémaux, suo Delegato Generale, ha presentato la selezione ufficiale di questo 75a edizionequesto giovedì 14 aprile nel corso di una conferenza stampa.

Quando già lo sapevamo Tom Cruise salirebbe le scale con il seguito di Top Gun -fuori concorso- e che Baz Luhrmann svelerà il film biografico che dedica a Elvis, ora conosciamo il programma completo dei film che andranno in onda sulla Croisette dal 17 al 28 maggio.

Quest’anno Thierry Frémaux e il suo team di “selettori” hanno visto 2200 film, tanto che solo una cinquantina sono divisi nelle diverse categorie di questa selezione ufficiale.

Claire Denis e David Cronenberg in concorso

Nella prestigiosa competizione ci sono 18 film, compresi come di consueto al Festival di Cannes – tra cui quattro registi che hanno già vinto una Palma d’Oro – ma anche qualche sorpresa. Oltre ai fratelli Dardenne, alla giapponese Kore-Eda Hirokazu o allo svedese Ruben Östlund ci sono (solo) tre registe donne.

Ci sarà Valeria Bruni Tedeschi I mandorli, un lungometraggio “molto universale su com’è vivere in una compagnia, la vocazione e anche la capacità degli attori di sopportare le difficoltà per diventare ciò che sono”, descrive Thierry Frémaux. Claire Denis presenta il ‘thriller diplomatico’ stelle a mezzogiorno con Margaret Qualley o Robert Pattinson, mentre l’americana Kelly Reichardt è in corsa con mostrare

Come previsto, anche Kirill Serebrennikov, un enfant terrible della creazione contemporanea fuggito dalla Russia e che ora vive a Berlino, compete con La moglie di Ciajkovskij. In un altro registro, il lungometraggio I crimini del futuro di David Cronenberg promette una tanto attesa salita delle scale con in particolare Léa Seydoux, Kristen Stewart e Viggo Mortensen.

Cédric Jimenez e Olivier Assayas anche in selezione

Nelle “proiezioni speciali” troviamo con il regista ucraino Sergei Loznitsa La storia naturale della distruzioneun film sulla distruzione delle città tedesche da parte degli Alleati alla fine della seconda guerra mondiale, insieme al regista escluso Quentin Dupieux con Il fumo fa tossire

Un anno dopo aver creato polemiche a Cannes con Traghetto NordCédric Jimenez torna questa volta “fuori concorso” con il suo film novembre, un tuffo nel cuore dell’antiterrorismo durante i 5 giorni di indagine successivi agli attentati del 13 novembre. Mentre Nicolas Bedos presenta il suo thriller Mascherata con Pierre Niney, Isabelle Adjani e François Cluzet.

Cannes occuperà anche un piccolo posto per le serie nella sezione “Cannes Première”, dove il regista Olivier Assayas (Sils Maria, personal shopper) “verrà a mostrare alcuni episodi della sua serie” Irma Vepo in particolare Alicia Vikander e Vincent Macaigne nel cast.

Tanto per questo elenco “quasi completo”, avverte Thierry Frémaux, che troppo spesso prevede di “modificare” le sue scelte nei prossimi giorni con alcune possibili aggiunte alla chiave. Il festival si apre martedì 17 maggio con un film di Michel Hazanavicius Z (come Z)† Nel frattempo, la composizione della giuria resta una delle grandi incognite di questa 75esima edizione del Festival di Cannes.

Trovate la selezione ufficiale del Festival di Cannes 2022:

concorrenza

Ali Abbasi – Holy Spin

Valeria Bruni Tedeschi – I mandorli

David Cronenberg – I crimini del futuro

Jean-Pierre e Luc Dardenne – Tori e Lokita

Claire Denis – Stelle a mezzogiorno

Arnaud Desplechin – Fratello e Sorella

Lukas Dhont – Chiudi

James Gray – L’ora dell’Armageddon

Kore-Eda Hirokazu – Agente immobiliare

Mario Martone – Nostalgia

Cristian Mungiu – RMNO

Ruben Östlund – Il triangolo del dolore

Park Chan-Wook – Decisione di andarsene

Kelly Reichardt – Presentarsi

Saeed Roustaee – Il fratello di Leila

Tarik Saleh – Il bambino del paradiso

Kirill Serebrennikov – La moglie di Čajkovskij

Jerzy Skolimowski – Eo

Premiere di Cannes

Rachid Bouchareb – I nostri fratelli

Marco Bellocchio – Cala la notte

Panos H. Koutras – Dodo

Olivier Assayas – Irma Vepi

Fuori concorso

Joseph Kosinski – Top Gun: Maverick

Baz Luhrmann – Elvis

Cedric Jimenez – novembre

George Miller – 3mila anni di desiderio

Nicolas Bedos – Masquerade

In una certa prospettiva

Lise Akoka e Romane Guéret – Il peggio

Emin Alper – Giorni ardenti

Alexandru Belc – Metronomo

Davy Chou – Ritorno a Seoul (Tutte le persone che non sarò mai)

Kristoffer Borgli – Malato di me stesso

Ariel Escalante Meza – Domingo en la Niebla (Domingo e la nebbia)

Hayakawa Chie – Mappa 75

Riley Keough e Gina Gammell – Bestia

Marie Kreutzer – Corpetto

Maksim Nakonechnkyi – Visione della farfalla

Hlynur Palmason – Godland

Lola Quivoron – Rodeo

Saim Sadiq – Joyland

Thomas M. Wright – Lo sconosciuto

Agnieszka Smoczynska – I gemelli silenziosi

Proiezioni speciali

Shaunak Sen – Tutto ciò che respiriamo

Sergei Loznitsa – La storia naturale della distruzione

Ethan Cohen – Jerry Lee Lewis: Problemi in mente

LEE Jung-Jae – Caccia

Brett Morgen – Sogno ad occhi aperti di Moonage

Quentin Dupieux – Il fumo fa tossire

Vedi anche su L’HuffPost: Tom Cruise indossa la sua tuta da super pilota nel trailer di “Top Gun: Maverick”.

Scarlet Nexus: tanti giocatori di Game Pass quante sono le vendite individuali

L’NFT del primo tweet è in vendita per 48 milioni, ma le offerte