in

Il non-così-sfarzoso dopo-“Top Chef” di Adrien Cachot

Il finalista della stagione 11 del concorso culinario M6 torna in studio per sfidare i candidati ancora in gara in una prova di frattaglie. Vicino a Figaroripensa ai suoi ultimi due anni di difficoltà per iniziare la sua attività dopo lo spettacolo.

Era considerato il beniamino degli spettatori† Adrien Cachot, finalista per la stagione 11 di “Top Chef”, torna su M6 questo mercoledì sera per inventare e rivedere un test dell’ultimo promo. †È sempre un piacere rimettere piede su questo set, c’è una certa emozione. Abbiamo passato ore lì, con i cameramen, i giornalisti, la produzione… È un’avventura straordinaria‘, ci confida poche ore prima della messa in onda della puntata. I candidati ancora in concorso dovranno cucinargli le frattaglie, specialità per le quali questo chef di origine bordolese era noto al concorso. †Non voglio essere classificato solo in frattaglie, ma è un argomento che mi piace moltolui dice. Dopo di che è complicato e difficile per me giudicare i candidati. Hanno fatto delle ottime bacheche, ho dovuto fare una scelta, ho cercato di pormi le domande giuste

LEGGI ANCHE – Adrien Cachot (“Top Chef”): “Il supporto degli spettatori è la vittoria più grande”

Che ne è stato di Adrien Cachot dalla fine della sua trasmissione in piena reclusione due anni fa? Prima di partecipare allo spettacolo, il suo ristorante Détour, situato nel quartiere Trinité di Parigi, era chiuso. E, con i suoi oltre 40.000 euro di profitto dopo la sua sconfitta in finale contro David GallienneAdrien aveva in programma di aprire un nuovo indirizzo nella capitale alla fine del 2020. Ma è scoppiata la crisi sanitaria e un anno fa si è incontrato”una battuta d’arrestocome ama descriverla. †Ho avuto un bel po’ di crediti per comprare un ristorante. Se si vuole rimanere indipendenti, il finanziamento resta un problema nonostante un passaggio da “Top Chef”. Le banche non mi hanno accolto eccezionalmente. E la persona che alla fine mi ha venduto il ristorante ha cancellato due giorni prima della consegna delle chiavi. Ero in strada con tutta la mia squadralui rivela.

“Un errore giovanile”

Adrien Cachot all’opening a 140 gradi a Parigi con Mallory Gabsi

Adrien Cachot ha dovuto trovare rapidamente una via d’uscita. Grazie a una residenza al festival di Cannes a Le Perchoir la scorsa estate, ha vinto un contratto per sé e per i suoi team presso l’omonimo ristorante a Parigi l’ottobre successivo. Un successo che dura quasi sette mesi nel distretto di Ménilmontant, con le prenotazioni che verranno completate non appena saranno disponibili su Internet. †Ho solo accennato al lato negativo, ma “Top Chef” apre delle belle porte, ci viene ancora chiesto un bel po’ da parte degli stabilimenti per collaborazioni. E poi l’accoglienza della gente è eccezionale“Vuole qualificarsi.

Quando parla dell’accoglienza del pubblico, è impossibile non pensare alla fragorosa apertura a 140 gradi, la sua frittura fotografata con Mallory Gabsi, altro candidato della sua stagione, nell’episodio della guerra dei ristoranti. Lo stabilimento è nato brevemente su una chiatta parigina nel luglio 2020 ma, vittima del suo stesso successo, ha dovuto chiudere frettolosamente – appena quattro giorni dopo l’apertura – principalmente a causa della scarsità di chip stock! †È stato un errore da bambino“, ammette Adrien Cachot oggi prima di assicurarsi di no”non rimpiangere nulla

LEGGI ANCHE – Mallory Gabsi chiude il suo negozio di patatine con Adrien Cachot: “Aspettare 4 ore per un hamburger e patatine fritte, è stata una follia!”

Il futuro è ancora incerto per Adrien Cachot che il 29 aprile lascerà le cucine di Le Perchoir. Se intende aprire una propria filiale, non ha ancora trovato la sua posizione. †Sto ancora aspettando. Cerco un luogo e uno spazio dove esprimermi pienamente a Parigi. Non perdo la speranzaaggiunge, assicurandosi di non riversare il concetto del suo indirizzo a “prenota una sorpresaai suoi seguaci che lo seguono.

Se dovesse dare consigli ai giovani chef che vogliono competere in “Top Chef”, Adrien Cachot lo chiamerebbe maturità. †Non andare troppo prestot, pensa. Rimane un concorso di cucina con quindici candidati. Non ci sono buoni o cattivi, solo esperienza e desiderio. Ci sono sempre delle eccezioni, ma dovresti arrivare con quante più armi possibili

» Segui tutte le notizie da Rivista televisiva sicuro Facebook e Twitter

Hell is Us, il gioco di esplorazione e avventura gratuito di Nacon e il regista di Deus Ex

Borsa: segui le azioni a Parigi e in Europa – 13/04/2022 alle 08:49