in

morte dell’attrice Catherine Spaak

La triste notizia è stata annunciata lunedì dal canale italiano Raï, che ha riferito che Catherine Spaak era morta in una clinica romana. L’attrice italo-belga, che ha subito un’emorragia cerebrale nel 2020, aveva 77 anni. Nata nell’aprile del 1945 nella regione parigina, Catherine Spaak ha ereditato la passione per la commedia dai suoi genitori, dallo sceneggiatore Charles Spaak e dall’attrice Claudie Clèves. Nipote anche di Paul-Henri Spaak, ex presidente del Consiglio belga che è stato uno degli artefici della creazione dell’Europa, ha trascorso gran parte della sua carriera in Italia, dove ha girato più di 80 produzioni destinate sia al piccolo schermo e il cinema. È anche considerata una delle muse della commedia italiana del dopoguerra.

Se ha iniziato il cinema in Francia dove è nata, in particolare è apparsa in il buco di Jacques Becker, si è fatto notare in Italia per la regia di Dino Risi (Lil vanaglorioso) o Dario Argento (Il gatto a nove code† Ha anche girato per il francese Roger Vadim (Girare) e Henri Verneuil (Weekend a Zuydcoote) nonché per il belga Etienne Périer (Un omicidio è un omicidio† Il grande pubblico francese lo scoprì anche in una famosa fiction all’inizio degli anni ’90. Catherine Spaak è stata infatti la prima interprete, tra il 1993 e il 1994, di Reine, figura chiave della serie Una grande famiglia in onda su TF1.

Catherine Spaak non si ferma alla commedia, ma ha anche fatto del suo meglio per cantare canzoni, ad esempio, della versione italiana di Tutti ragazzi e ragazze di Françoise Hardy (Quelli della mia età) prima di dedicarsi all’hosting di spettacoli negli anni ’80. In particolare, è stata uno dei volti popolari di Raï. Nel 2007 è stata una delle candidate a Bailando con la coppia, l’equivalente italiano di Balla con le stelle poi nel 2015 L’isola famosatipo l’isola (M6) per le celebrità.

Quando è stata annunciata la sua morte, diverse personalità gli hanno reso omaggio, in particolare l’editorialista di Spetta a voi (Francia 5) e il presidente del Festival di Cannes Pierre Lescure. † Catherine Spaak… Ci ha lasciato a Roma dove ha vissuto principalmente, dopo il suo debutto francese e nonostante la riluttanza del padre, lo sceneggiatore Charles Spaak. La sua bellezza giovanile e libera, la sua modernità hanno fatto il suo successo negli anni 60. Molti in Italia. Aveva 77 anni.ha scritto su Twitter.

Clara Kolodny

Yarmolenko attacca Timoshchuk, in silenzio dall’inizio della guerra

Il loro aereo che avrebbe dovuto atterrare a Strasburgo atterra a Nantes, Volotea li lascia a se stessi