in

Per Macron alle 20 di France 2, tutte quelle volte che Anne-Sophie Lapix ha fatto il suo lavoro nei confronti dei politici

TELEVISIONE – Il giorno dopo dibattito presidenzialeAnne-Sophie Lapix intervisterà Emmanuel Macron questo giovedì, 21 aprile, al quotidiano 20H di France 2. Una sequenza tanto attesa, mentre al giornalista è stato impedito di presentare il dibattito dalle squadre di Marine Le Penche lo trovano troppo offensivo.

Un parere che sembrava essere condiviso da Emmanuel Macron secondo il suo entourage, come riportato dai nostri colleghi del Mondo e del parigino… Prima che il candidato LREM decida di chiarire la sua posizione 18 aprile in mostra Spetta a voi su France 5, sostenendo di non avere “nessun nome” di un giornalista nella “sua lista rossa”.

La candidata alla presidenza farà fatica a confrontarsi con la giornalista che è riuscita a lasciare il segno con la sua tenacia, spingendo all’estremo i politici di tutte le parti, come puoi vedere nel nostro video in cima all’articolo.

Lapix snobbato da Macron?

Emmanuel Macron afferma di non avere nulla contro il giornalista di France 2, ma i fatti sono ostinati. Anne-Sophie Lapix non intervista il capo di stato da ottobre 2020 e ha condotto un’intervista insieme a Gilles Bouleau, il presentatore di TF1.

Da allora, il giornalista sembra essere stato snobbato da Emmanuel Macron. Secondo i nostri colleghi di Mondoun colloquio difficile del Primo Ministro Édouard Philippe Il 17 marzo 2020 avrebbe dispiaciuto così tanto il presidente che avrebbe preso le distanze da France 2.

“Non siamo rimasti indietro nel voler preservare a tutti i costi il ​​primo turno delle elezioni comunali”, aveva specificamente chiesto il giornalista, interrogando il primo ministro mentre la Francia combatteva la pandemia di Covid-19.

Emmanuel Macron ha successivamente rifiutato di partecipare all’esercitazione “Eliseo 2022”, il programma politico dei servizi pubblici a cui hanno preso parte gli altri undici candidati. Non ha partecipato a nessun programma su France 2 prima del primo turno, che ha provocato le ire dell’associazione dei giornalisti della catena, che gli aveva inviato una lettera aperta il 4 aprile.

Nessun candidato risparmiato

Non è solo la maggioranza presidenziale ad essere oggetto di interrogativi arrabbiati. Marine Le Pen può testimoniarlo. Lo scorso marzo, la candidata e presidente della RN è stata interrogata da Anne-Sophie Lapix sui suoi legami con la Russia, che aveva appena invaso l’Ucraina. “Come fai a rivendicare la tua indipendenza quando devi otto milioni agli amici di Putin?”, ha chiesto, riferendosi al prestito che ha ricevuto da una banca russa nel 2014.

Nel programma “Eliseo 2022”, che ha presentato per il primo round, Anne-Sophie Lapix non ha risparmiato alcun candidato. A volte additando i costi economici dei loro progetti, come per la socialista Anne Hidalgo, a volte l’inefficacia delle loro proposte. Éric Zemmour e la sua idea di bonus per le nascite rurali ne hanno pagato il prezzo. Uno spirito combattivo che potrebbe dispiacere ai candidati… probabilmente meno per gli spettatori.

Vedi anche su The HuffPost: Le parole chiave del dibattito Macron – Le Pen decifrate da un semiologo

il miglior casco cambierebbe design (acquisendo autonomia)

TOP 14 – Le composizioni della 23a giornata di Top 14