in

Perché dovresti rileggere All’ombra delle ragazze in fiore di Marcel Proust

IL MEGLIO DEL PREZZO DI GONCOURT –La ricerca Resta universale cento anni dopo è che l’autore ebbe il genio di parlare di sé senza parlare di sé.

Pierre Assouline è giornalista e autore, in particolare di biografie (Georges Simenon, Gaston Gallimard), saggi e romanzi (Lutetia, Sigmaringen). Nel 2012 è stato eletto membro dell’Académie Goncourt.

Potremmo dirlo così: all’inizio la memoria, per quanto sottile sia, poi la rete di legami che si intrecciano attorno ad essa, infine le percezioni che si sovrappongono per dare un’analisi, tutto è al loro servizio con la memoria come risorsa. Laddove così tanti scrittori offrono una visione del mondo, Marcel Proust ci offre una sensazione del mondo.

Alla ricerca del tempo perduto è una narrazione lineare che difficilmente si preoccupa dei dati, che accentua ulteriormente il carattere impressionistico e rafforza l’universalità del soggetto.

“All’ombra delle giovani ragazze in fiore”, un libro dalla selezione “Premio Best of the Goncourt”

“All’ombra delle fanciulle in fiore”, di Marcel Proust, fa parte dell’eccezionale collezione “il meglio del premio Goncourt”. I giudici dei più famosi premi letterari e Le Figaro hanno scelto i 40 migliori libri che hanno vinto il premio sin dalla sua nascita nel 1903. Disponibile in edicola dal 10 marzo a giovedì alterni, ma anche in Figaro Store.

Sappiamo dove e quando è successo, ma senza molta più precisione cronologica. Che siano le emozioni, gli eventi, l’età dei personaggi, meno è esatto, più è vero. Quanto alle idee, secondo il progetto dell’autore, non sono mai sole” sostituisce la tristezza

LEGGI ANCHE – Il meglio del premio Goncourt

Il suo lessico non è complicato; evita ogni terminologia tecnica fino ai passaggi che hanno a che fare con la musica, perché la conosce attraverso il gergo, e attraverso espressioni troppo vestiti alla moda, un romanzo passa di moda più velocemente della sua ombra. Il senso tragico della vita attraversa questa storia comica dall’inizio alla fine. Quest’ultimo aspetto è sottovalutato, mentre di per sé dovrebbe superare l’ultima riluttanza dei lettori che sono scoraggiati dalle frasi più gergali. Il fumetto si ambienta naturalmente nel vocabolario, ma anche nelle situazioni, nei gesti, nell’ironia, nelle espressioni facciali, nelle incomprensioni, nelle caricature, nel pastiche, nelle manie, nei giochi di parole… La mondanità cessa di essere frivola quando serve da un rivelatore e le creature vi appaiono in tutta la loro complessità. La miseria di un ambiente distorto dallo snobismo, non quella degli aristocratici che ne sono naturalmente privati, ma quella degli altri, che si trovano nella situazione di chi non ce l’ha.

La ricerca rimane universale cento anni dopoè che l’autore ha avuto il genio di parlare di sé senza parlare di sé.

Pierre Assouline

La ricerca Resta universale cento anni dopo è che l’autore ebbe il genio di parlare di sé senza parlare di sé. Ci insegna ad ascoltare noi stessi.

Il filosofo Walter Benjamin non vedeva in nessuna letteratura occidentale un tentativo più radicale di diventare egocentrico sin dal pratiche spirituali di Loiola. Anche questa cattedrale della prosa, Marcel Proust, la sognava come un lungo pizzo di intimità digressiva. Si tratta in realtà di un arazzo che, per i limiti dell’edizione, lo costrinse a tagliare in sette pannelli, svelati dal 1913 al 1927, All’ombra delle vergini in fiore insignito del Premio Goncourt nel 1919 come secondo. Come se le librerie, anguste come gli appartamenti, non avessero pareti abbastanza larghe per ospitare l’affresco unico, il libro di una sola vita scritto dall’uomo di un solo libro.

LEGGI ANCHE – Il meglio del premio Goncourt

C’è in “ l’incanto di Proust » un invito a governare in un universo in cui le impressioni del mondo visibile migrano verso l’invisibile. Pochi scrittori coinvolgono tanto quanto lui nella passione delle sfumature. Perché è la vita che irriga questo grande libro inesauribile, nei piaceri che offre al lettore e nell’intelligenza che gli impartisce. Più semplice è il lessico, nonostante le sue invenzioni e neologismi, più complessa è la sintassi. Occorre ancora non ridurlo a una storia di duchesse raccontate con nostalgia e disconnetterlo dai romanzi fluviali a cui era erroneamente legato per pigrizia critica, i Pasquier, i Thibault, i Boussardel e altre famiglie di buona volontà.

È una ricerca organizzata attorno a un piano molto strutturato, ma sufficientemente flessibile per far fronte alle ramificazioni e alla crescita impreviste. Eppure mantiene la sua unità grazie al “ l dell’onnisciente narratore e protagonista; questo ‘io’ riunisce tutto ciò che potrebbe sfuggire alla struttura di una storia piena di rotoli di carta ed estensioni. Eppure, che ruscello! Raramente abbiamo circolato così tanto in un ciclo romantico di questa portata. I più piccoli fatti e gesti, così come i suoni e gli odori, le parole e le intenzioni sono costantemente messi in discussione dal Narratore che non si accontenta mai delle apparenze; vi scava all’infinito per accedere a un senso del mondo il più vicino possibile alla verità. Non leggiamo La ricerca per conoscere un ambiente che si presenta come un’élite, ma per capire l’intera società da un microcosmo. Un libro di testo sul tema della scrittura stessa, un racconto interiore della vocazione di uno scrittore, il cui successo culmina nel suo compimento.

Chi avrebbe mai pensato che così tanti amanti della letteratura si sarebbero dannati per un secolo per una cotta per altezze che non erano nemmeno il loro tipo? Eppure per un secolo è stato difficile fare il romanziere in un paese dove Proust è tutto…

Furto. 4: Marcel Proust – All’ombra di giovani ragazze in fiore. ISBN 978-2-8105-0946-1 Prezzo di vendita: € 12,90 – 640 pagine. Pubblicazione il 21 aprile 2022 in edicola (5 maggio 2022 in libreria).

> Puoi ottenere questo libro dalla raccolta “Il meglio del Prix Goncourt” al prezzo di 12,90 euro.

In aumento la nuova palestra di arrampicata Eldorado per cittadini e imprenditori

Azioni da guardare domani alla Borsa di Parigi giovedì 21 aprile 2022 – 20/04/2022 alle 18:21