in

“Perché voterò di nuovo per Emmanuel Macron”

FIGAROVOX/STAND – Tra il movimento dei “giubbotti gialli”, il Covid e la guerra in Ucraina, il quinquennio del presidente uscente sarà consistito nella gestione dell’ingestibile, scrive il cantante che elogia particolarmente gli equilibri europei di Emmanuel Macron.

Nel 2015 sono stata costretta a letto in ospedale e in condizioni molto deboli. A volte accendevo la televisione e mentre facevo zapping mi imbattevo in The Parliamentary Channel (LCP) dove stava parlando un giovane sconosciuto. Di fronte a lui c’era il leader dei suoi avversari che non erano mai d’accordo con lui. Poi le spiegò diversamente quello che aveva cercato di dirle. Sono stato subito affascinato da cosa fosse questo sconosciuto Emanuele Macron† Guardavo quasi ogni giorno le sedute in cui difendeva una legge e avevo l’impressione che quest’uomo fosse diverso dagli altri e soprattutto. Quando è arrivata l’ultima sessione, il leader dell’opposizione ha voluto ringraziarlo a nome dei suoi colleghi ea nome suo perché non succedeva spesso, ha detto, un ministro veniva ogni giorno a difendere la sua legge. , e tutti apprezzavano la sua pazienza, la sua cortesia, la sua gentilezza… Da parte mia mi dicevo che non capitava spesso che un avversario così virulento mostrasse tale apertura.

Ho votato per Emmanuel Macron nel 2017Poiché era al di sopra della destra e della sinistra, le ideologie e le ideologie sono separate da realtà importanti, soprattutto economiche. Il suo mandato quinquennale sarà consistito nella gestione dell’ingestibile: ha ereditato la spesa pubblica più alta d’Europa e un’economia che ha subito deficit crescenti e conseguenze catastrofiche in 40 anni; ha dovuto subire movimento dei “giubbotti gialli” chi ha rifiutato di entrare in dialogo e ha voluto un migliore potere d’acquisto, il che è normale, mentre danneggia l’economia del proprio paese, il che è meno vero; poi, con l’aiuto di autorità mediche di alto livello, come l’OMS, gestire una pandemia causata da un virus finora sconosciuto; e infine ha dovuto cercare di entrare in un dialogo con Putin sull’indicibile La guerra della Russia contro l’Ucraina† Per quanto ne so, non è il presidente dei ricchi che continuano a pagare tasse altissime, e non ha preso spesso decisioni sbagliate – l’abolizione dell’ISF è stata voluta da Michel Rocard che aveva riconosciuto che questa tassa, che aveva creato considerandolo temporaneo, alla fine si è rivelato controproducente.

Ovviamente è impossibile essere d’accordo su tutto ciò che qualcuno dice e fa, ma quello di cui sono sicuro è che senza essere perfetto, Emmanuel Macron è una brava persona.

Francoise Hardy

Il nostro attuale presidente mostra un coraggio esemplare riproponendosi, quando è in una buona posizione per sapere che un secondo mandato quinquennale sarà ancora più difficile dell’ultimo. Contrariamente a quello che ho sentito, ha fatto molte cose in un contesto che non potrebbe essere più difficile. Lui concede di grande importanza per l’Europa e la necessità di rimanere europei. Poiché non ho mai apprezzato gli estremisti che nascondono in loro tutto ciò che non va, voterò quindi ancora il 24 aprile per Emmanuel Macron, perché ho sempre percepito in lui un’empatia che va di pari passo con l’integrità e con un’intelligenza che si traduce, tra l’altro, in una visione tanto realistica quanto globale del mondo e del nostro Paese nel mondo.

Ovviamente è impossibile essere d’accordo su tutto ciò che qualcuno dice e fa, ma quello di cui sono sicuro è che senza essere perfetto, Emmanuel Macron è una brava persona.


VEDI ANCHE – Presidenziali 2022: “Chiedo ai francesi, vista la posta in gioco, di votare per Emmanuel Macron”, annuncia François Hollande

Netflix perde 200.000 abbonati, apre le porte alla pubblicità e consente la condivisione dell’account

il governo aumenta il salario minimo per i dipendenti pubblici